NECROLOGIE DI OGGI 26 MAGGIO 2022

I SANTI del GIORNO
San FILIPPO NERI patrono dei giovani. A Bergamo è venerato nella Chiesa di San Giorgio in Via San Giorno ang. Via Quarenghi – Sant’ELEUTERIO Papa e Martire – Santa FELICISSIMA martire – Santi INNOCENZO e FIORENTINO martire – La Chiesa celebra la Festa di altri 15 SANTI e 15 BEATI. La Chiesa celebra oggi la Festa dell’ASCENSIONE di N.S. GESU’ CRISTO in CIELO una delle più importanti Solennità della cristianità (La Chiesa Italiana celebrerà questa Solennità domenica 29 maggio). La Chiesa di Bergamo ricorda l’APPARIZIONE della “MADONNA del FONTE” di CARAVAGGIO avvenuta il 26 maggio 1432 (590 anni fa).

OFFERTE DI LAVORO IN PROVINCIA AGGIORNATE SETTIMANALMENTE OGNI LUNEDI’

*

AFORISMA del GIORNO
“Chi d’altrui parlar vorrà, guardi se stesso e tacerà”

*

IL PENSIERO del GIORNO
“Voi sarete nella tristezza, ma la vostra tristezza si cambierà in gioia”  – La vita nel suo scorrere presenta tante situazioni complesse che possono generare tristezze. Tuttavia il vero amore alla propria identità diventa fonte di tanta e coraggiosa speranza. Chi ama la vita sa che non sarà mai deluso, perché è ricco di grande fiducia. In questo caso una vera amicizia diventa il prodigioso sostegno per dilatare il cuore verso orizzonti luminosi – Padre, la presenza del tuo Figlio risorto è la vera forza nell’affrontare le oscurità della vita che generano tristezze. In lui che agisce nei nostri cuori troviamo la capacità di una speranza radicale. Inondaci del calore dello Spirito Santo perché non ci lasciamo schiacciare dagli avvenimenti, ma sappiamo lasciarci ricreare dal suo afflato creativo che semina gioia e vivifica i veri rapporti fraterni. Amen – a cura di Mons. Antonio Donghi

*

  • GIORNATA MONDIALE delle DIMORE STORICHE
  • GIORNATA MONDIALE dei PAPPAGALLI
  • GIORNATA INTERNAZIONALE dell’AEROPLANINO di CARTA
  • GIORNATA MONDIALE del SOLLIEVO
  • SETTIMANA MONDIALE della SOLIDARIETA’ tra i POPOLI dei POPOLI NON AUTODETERMINATI
  • SETTIMANA MONDIALE del “LAUDATO SII” (dal 22 al 29 maggio 2022 in cui si ricorda la pubblicazione dell’Enciclica di Papa Francesco
  • SETTIMANA MONDIALE della TIROIDE
  • SETTIMANA MONDIALE della SCLEROSI MULTIPLA

*

TASER ALLA POLIZIA LOCALE?
Una Sentenza della Corte Costituzionale sta sollevando diverse interpretazioni, ora toccherà al Ministero degli Interni dare le dovute applicazioni. Il taser è diventato incostituzionale o no? E per chi, e perché? C’è dibattito dopo la sentenza della Corte costituzionale (la n. 126/2022) contro la legge di Regione Lombardia che ha introdotto strumenti di dissuasione per le polizie locali (i vigili). Qualcuno s’affretta a specificare che, in realtà, i taser sono “esclusi” dal ragionamento dei giudici costituzionali, qualcun altro no. Proviamo a chiarire l’equivoco, avvertendo fin da subito che si ragiona sul filo dell’interpretazione. La Corte costituzionale, valutando che si tratti (vedremo subito che cosa) di un’arma comune, ha affermato che la sua regolazione spetta esclusivamente allo Stato, per competenza, e che quindi una Regione non può disporne l’utilizzo. Nel caso specifico non può autorizzare le polizie locali a dotarsene. Ma dotarsi di che cosa? La Regione (per esempio con l’assessore alla sicurezza Riccardo De Corato) ha subito specificato che la Corte, intervenendo su una specifica frase della legge regionale, si riferisce esclusivamente agli stungun, quelli “a contatto”, lasciando fuori dal suo giudizio i taser, a distanza. Leggendo la sentenza della Corte costituzionale, si evince che il decreto legge (nazionale) 113/2018 ha equiparato tutte le armi elettriche tra loro, quindi non avrebbe senso per una Regione fare una distinzione; ed anche che, per avviare la sperimentazione, si sarebbe dovuto attendere un via libera del ministero dell’interno.

*

BERGAMO PIAZZALE degli ALPINI: PIU’ RISPETTO al MONUMENTO
Da un parco con le fontane e alberi secolari, ad una piazza tutta in cemento con soffioni d’acqua anche colorati, ad un parco divertimenti e il maestoso e storico Monumento agli Alpini, fotografato per le sue caratteristiche da molti turisti, è scomparso dietro delle tensostrutture. Molti si domandano come l’Associazione Nazionale Alpini consenta al Comune di Bergamo una situazione del genere. Dal degrado precedente ad un altro tipo di degrado. Tre alberi secolari sono morti e altr ne stanno facendo la stessa fine.

*

La FIERA dei LIBRAI a BERGAMO
Giunta alla 63esima edizione, propone quest’anno alla sua grande comunità di affezionati lettori una versione inedita della manifestazione spostandosi temporaneamente in Piazzale Alpini, un nuovo spazio cittadino, inaugurato l’anno scorso e oggi vivace luogo di socialità, aggregazione, intrattenimento e cultura della città. La 63esima Fiera dei Librai Bergamo si svolgerà da sabato 28 maggio a domenica 5 giugno: nove giorni di appuntamenti con l’autore ed esposizione di volumi, trasformeranno la piazza in una grande libreria dove sarà possibile trovare un’ampia offerta di titoli tra romanzi, saggi e volumi per ragazzi.

*

La CRISI IDRICA all’ESAME della REGIONE LOMBARDIA
Oggi al ‘Tavolo regionale per la crisi idrica’, riconvocato dopo la prima seduta del 31 marzo per fare il punto sulla situazione delle risorse idriche in Lombardia, è stato annunciato l’imminente provvedimento di giunta con la quale verrà dichiarato lo stato di crisi idrica regionale e si disciplinerà l’applicazione ‘ragionata’ delle deroghe al deflusso minimo vitale sia sulle aste fluviali di Adda e Oglio sia sugli altri sottobacini idrografici del territorio regionale. Saranno applicate misure finalizzate al contenimento dei prelievi ed al risparmio idrico. La delibera avrà come finalità anche quella di semplificare e velocizzare il rilascio delle deroghe provenienti dai singoli soggetti. Sulla base del monitoraggio condotto in queste settimane, sia a livello regionale sia a livello di Osservatorio del Distretto idrografico del fiume Po, si è confermata la persistenza di una situazione di ‘severità idrica media’ (arancione) su tutto il territorio regionale. Sulla base dei dati resi disponibili da Arpa Lombardia, è inoltre confermata una situazione delle scorte idriche con un significativo deficit rispetto ai dati medi del periodo. Complessivamente il manto nevoso, gli invasi idroelettrici montani e i volumi accumulati nei grandi laghi regolati sono complessivamente inferiori al 50% rispetto alla media di riferimento (2006-2020). Le previsioni metereologiche a breve e medio termine indicano un rapido passaggio di una perturbazione nella parte alpina e prealpina della Lombardia che si esaurirà entro questa settimana e che per fortuna dovrebbe comunque contribuire ad alleviare la situazione di deficit senza tuttavia incidere significativamente sulla mancanza di risorse.

*

I PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO
GIUSEPPE GIUSTI nato a Monsummano Terme (Pistoia), 13 maggio 1809 – morto a Firenze, 31 marzo 1850 è stato un poeta e scrittore italiano. La Città di Bergamo gli ha intestato una Via. Dopo la laurea si trasferisce a Firenze dove, per dieci anni dal 1834 al 1844, fa praticantato. Frequenta regolarmente un circolo borghese e coltiva allo stesso tempo la sua passione per la lingua toscana, di cui darà prova con la “Raccolta dei proverbi toscani”. A Pescia allaccia anche una importante relazione amorosa con Cecilia Piacentini che durerà fino al 1836. Le prime poesie vengono pubblicate nel 1844-1845 e solo dopo che sono già apparse in una raccolta di poesie satiriche a Lugano. Pubblica poi, in forma anonima, una raccolta di trentadue composizioni dal titolo “Versi” (1845). Eppure è proprio nella satira che Giusti si specializza, in particolare nella satira di costume che lo rende protagonista dei suoi “Scherzi” composti in versi quinari. La satira di Giuseppe Giusti non è però aspra o polemica, si tratta di un gioco ironico basato sul paradosso e sulla canzonatura. Appartengono a questo genere: “Rassegnazione e proponimento di cambiar vita”(1833); “Lo stivale” (1836); “Il re travicello” (1841; “La terra dei morti” (1842); Costumi del Giorno” (1835); “Gli umanitari” (1840); ” Le memorie di Pisa” (1841-42). L’anno 1843 è particolarmente difficile per problemi familiari e di salute. Ai problemi di carattere fisico si mescola una inquietudine sempre maggiore e il desiderio di oltrepassare i confini toscani. E’ ospite di Alessandro Manzoni, con cui aveva intessuto già da tempo un rapporto epistolare. Nel 1846 pubblica a Firenze con Le Monnier una edizione delle opere di Giuseppe Parini. Dopo il 1847 inizia a scrivere versi con tematiche politiche: ironizza sulla dominazione straniera, si scaglia contro il clero e contro i corruttori come Leopoldo II. Molti dei suoi versi sono oggetto di censura, così come di stampa abusiva da parte dei librai, proprio a causa del loro successo popolare. Giusti intanto si unisce alla Guardia Civica, viene eletto al collegio della Val di Nievole (1848) ed entra a far parte ufficialmente dell’Accademia della Crusca. L’aggravarsi del suo stato di salute lo costringono a rifugiarsi spesso a Montecatini e Pescia. La tisi intanto lo corrode sempre più. Nel 1849 si reca a Viareggio per trovare sollievo nell’aria di mare. Giuseppe Giusti muore a Firenze il 31 marzo del 1850, all’età di 41 anni. (NdR.: la biografia di Giusti in questo post è stata riassunta nelle parti principali, l’invio è di entrare in internet per una migliore conoscenza del personaggio)

*

SIGNIFICATO del NOME
FILIPPO – Il nome deriva dal latino Philippus a sua volta ripreso dal greco Philippos. E’ composto da philein, amare, e hippos, cavallo. Il suo significato è pertanto “amante dei cavalli o amico dei cavalli”. Il nome è stato utilizzato nel passato per numerosi nobili e re europei. E’ tuttora piuttosto popolare in Italia tra i nuovi nati degli ultimi anni. In Italia portano questo nome circa 118.801 persone di cui il 30,6% in Sicilia, 9,9% in Lombardia.

*

PROVERBI

  • “Chi cerca trova, chi dorme sogna”
  • “Chi dorme non piglia pesci”
  • “Dorme chi ha dolore, non dorme chi è debitore”
  • “Venere dorme se Marte veglia, se Marte dorme Venere veglia”
  • “Non stuzzicare can che dorme”

*

PROVERBIO BERGAMASCO

  • “Sel piof ol dè de l’Asenza per quaranta dè an sé piò senza”

*

L’ANGOLO della LETTURA
IL DIARIO PERDUTO DI EDOUART MANET – Autrici: di Maureen Gibbon e Giulia Boringhieri pag. 352 – costo € 21,00 – trama: Indebolito dalla malattia che lo tormenta ormai da anni, il precursore dell’Impressionismo Édouard Manet è costretto a cercare il conforto di cure idroterapiche in amene località di campagna. Massaggi, frizioni e spugnature – tanto corroboranti quanto faticose – non bastano a lenire i dolori del corpo e dell’anima. Su suggerimento dell’amico Tonin, l’artista si concede la compagnia di un confidente, un taccuino su cui annotare quasi ogni giorno – dal 30 aprile 1880 al 22 marzo 1883 – impressioni, pensieri e ricordi. Circondato da una natura benigna e dalle premure di Reine, la domestica che lo assiste nei suoi gravosi tentativi di dipingere en plein air, Manet riversa quotidianamente le sue idee e il suo genio nelle pagine del diario. Tuttavia, esigenze artistiche e necessità economiche richiamano Manet in una Parigi vibrante di arte e di novità. Dallo studio dove intrattiene amici, amanti e potenziali clienti, riceve notizia del tanto agognato riconoscimento alla propria carriera, prima con una medaglia dal prestigioso Salon e poi con la croce di cavaliere della Legion d’onore. Un riconoscimento tardivo, ma è il prezzo da pagare per la sua visione schietta dell’arte, ostinata a perseguire uno stile personale malgrado le critiche e l’impopolarità: al centro delle sue opere non figurano personaggi idealizzati, che siano generali eroici o nobili uomini di campagna, bensí soggetti spogli di ogni sentimentalismo o aura mitologica

*

L’ANGOLO della SALUTE
L’ECCESSIVA SUDORAZIONE e il DEODORANTE È bene precisare poi che il sudore nasce inodore: è la macerazione dei batteri che vivono sulla nostra pelle a determinare il cattivo odore legato al sudore. I batteri proliferano particolarmente bene al caldo: è ciò che accade, per esempio, nelle pieghe cutanee, in cui i batteri proliferano più velocemente perché la temperatura corporea è un pochino più alta e c’è maggior umidità”, spiega il professore. Per contrastare un’eccessiva sudorazione non conta solo il numero di docce che si effettuano, ma anche i prodotti che si utilizzano. “Dopo la doccia è consigliabile utilizzare un deodorante antibatterico, per limitare la proliferazione dei batteri. La presenza di sostanze come l’idrossido di alluminio, presenti in alcuni deodoranti (che chiamiamo anti-traspiranti), occlude i pori da cui esce il sudore e per qualche ora, a seconda della concentrazione dell’idrossido di alluminio nel prodotto, la sudorazione è ridotta fortemente”, precisa lo specialista. Se la sudorazione altera la qualità della vita occorre rivolgersi al medico, oggi ci sono farmaci più potenti, che paralizzano le ghiandole che producono il sudore per diversi mesi. Un consulto con uno specialista dermatologo è importante.

*

I TURNI delle FARMACIE:

  • TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 27 maggio 2022) – Alzano Lombardo Farmacia di Alzano Sopra – Bagnatica – Bariano – BERGAMO Farmacia San Bernardino – Cenate Sotto – Cignolo d’Isola – Cologno al Serio – Costa Volpino – Gazzaniga – Levate – Locatello – Onore – Palazzago (fino le ore 24) – San Giovanni Bianco – Serina – Stezzano (fino le ore 24) – TREVIGLIO Comunale 3 Viale Piave –
  • CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

L’ANGOLO della CULTURA e degli AVVENIMENTI

  • BERGAMO – Circolo Artistico Bergamasco – dal 20 maggio orario pomeridiano – Mostra Collettiva di pittura
  • BERGAMO – Piazzale Alpini – dal 27 al 29 maggio dalle ore 18,30 – “Street Food parade” musica e degustazioni
  • BERGAMO – Duomo – 29 maggio ore 10,30 – Festa dell’Ascensione – Cappella Musicale del Duomo
  • BERGAMO – Via S. Alessandro – 27 maggio ore 19 – Aperoguida in Borgo – Visita guidata al Borgo di Via S. Alessandro
  • BERGAMO – Ridotto del Teatro Donizetti – 27 maggio ore 20,30 – “Il Giovane Gaetano: Quattro voci a raccontare, cantare, immaginare, suggerire, sussurrare, …
  • BERGAMO – Monastero delle Clarisse Via Longa – 27 maggio ore 21 . Incontro di preghiera con le Monache di Clausura
  • BERGAMO – Creberg Teatro – 27 maggio ore 21 – Spettacolo “Tutti contro tutti”
  • BERGAMO – Accademia Guardia di Finanza – 28 maggio ore 21 – Conferenza- concerto pianistico
  • BERGAMO – Biblioteca A. Mai – 29 maggio ore 10 e ore 11 – Visite guidate alla Biblioteca in “lingua inglese”
  • AZZANO San PAOLO – Ritrovo P.le della Meridiana – 29 maggio ore 8,30 – “Azzano pedale con l’AVIS” su iniziativa di ARIBI
  • BAGNATICA – Centro – 17 maggio dalle ore 18 – “Bagnatica Street Food”
  • CLUSONE – Piazza dell’Orologio – 28 maggio dalle ore 9 – “Festa di primavera”
  • GHISALBA – Centro – 28 maggio dalle ore 18 – Sagra del salame nostrano
  • LEFFE – Chiesa San Martino – 27 maggio ore 20,45 – Concerto della Mandolinistica di Leffe
  • PEIA – Ritrovo in Centro – 28 maggio ore 9 – “Trail della Lana – 1^ Edizione
  • ROMANO di LOMBARDIA – Biblioteca – 27 maggio ore 17 – Gruppo di lettura “Chaos walking”
  • San PELLEGRINO TERME – Teatro del Casinò – 27 maggio ore 20 – Festival Pianistico Internazionale con Roberto Cominati pianista
  • SERIATE – Biblioteca – 27 maggio dalle ore 14,30 – Ti serve un PC per studiare …. prenotalo
  • STEZZANO – Biblioteca – 27 maggio ore 16 – Bibliofestival “L’Isola del tesoro”
  • STEZZANO – Biblioteca – 27 maggio ore 18 – Bibliofestival “La famiglia Mirabella”

*

L’ANGOLO del CINEMA
“NOSTALGIA” – critica **** – film drammatico – durata 177 minuti – consigliato + 13 anni – trama: Dopo quarant’anni di lontananza Felice torna lì dov’è nato, il rione Sanità, nel ventre di Napoli. Dopo molto tempo trascorso fra il Libano e l’Egitto Felice, diventato imprenditore benestante, torna a Napoli, la città dove ha vissuto fino ai 15 anni. Sua madre Teresa, “la sarta migliore del Rione Sanità”, abita in un basso, e accoglie a braccia aperte quel figlio che credeva perduto per sempre. A poco a poco Felice riprende contatto con un mondo che aveva messo forzatamente da parte e incontra Don Luigi, un prete che combatte la camorra cercando di dare un futuro ai giovani del rione. Ma Felice ha anche bisogno di ricongiungersi con Oreste, amico fraterno e compagno di scorribande adolescenziali, che della camorra è diventato un piccolo boss. E a nulla valgono i consigli ad andarsene da Napoli e dimenticare quell’amicizia pericolosa: come se fosse possibile, lasciarsi alle spalle una città che ti è entrata per sempre nel cuore.

*

L’ANGOLO della CUCINA
I BENEFICI del BASILICO non ci fornisce solo aroma e gusto, ma è una pianta dalle meravigliose proprietà. Il basilico, infatti, contiene numerosissime vitamine e sali minerali, nonostante un apporto calorico praticamente trascurabile e un indice glicemico decisamente basso. Esso può quindi essere aggiunto a tutti i nostri piatti anche in caso di diabete, resistenza all’insulina, obesità. Ci donerà uno straordinario mix di sostanze benefiche! questo alimento è povero di grassi e zuccheri e i grassi in esso contenuti sono prevalentemente polinsaturi, con una maggioranza di acidi grassi della serie omega-3, dalle importanti proprietà anti-infiammatorie.

*

SEI NATO OGGI?
Le persone nate in queste date non avranno praticamente mai problemi finanziari. Sapete come fare i soldi e soprattutto come spenderli. Lavorate molto, siete persone serie e riuscite sempre a raggiungere i vostri obbiettivi. Interessati di finanza, progresso e beni materiali, avete la necessità di organizzare, per avere successo. Le vostre potenzialità si esprimono al meglio quando avete degli obiettivi ben chiari. Siete generosi, comprensivi e attivi. Dotati di una mente vulcanica e da un fisico sempre in movimento. Detestate le perdite di tempo e chi ve lo fa perdere. Innate capacità di giudizio, padronanza e capacità di esercitare l’autorità

*

A BERGAMO e in PROVINCIA
Il SOLE sorge alle ore 05.36e tramonta alle ore 21.01– Durata del giorno ore 15.24 (+2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 08.35 (-2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA CALANTE (visibile al 28%) sorge oggi alle ore 03.55 e tramonta oggi alle ore 16.55

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,