ARRIVANO le STELLE CADENTI di OTTOBRE e UN’ECLISSI di SOLE

Tra il 22 e il 23 ottobre èatteso l’arrivo delle Orionidi, sciame meteorico tipico di questo periodo dell’anno che proprio in quei giorni raggiungerà il suo picco. Il nome deriva dal radiante, ovvero il punto da cui sembrano partire le stelle, situato nella costellazione di Orione. Insieme a quello delle Eta Aquiridi è uno degli sciami meteorici generato dal passaggio della Terra nella scia della Cometa di Halley. Non si tratterà di una pioggia di stelle cadenti imponente come quella che caratterizza la notte di San Lorenzo, ma è comunque una delle più importanti tra quelle osservabili nel quarto trimestre dell’anno. Lo sciame tocca punte di 20 meteoriti durante il picco di attività nell’emisfero settentrionale, e può arrivare a contarne 50 in quello meridionale. Prima di salutarci il cielo d’ottobre è pronto a regalare un altro magnifico spettacolo. Il 25 ottobre potremmo infatti assistere a una stupenda eclissi parziale di sole. Sarà visibile dalla maggior parte dell’Europa, dal Nord Africa, dal Medio Oriente e dall’Asia occidentale. I più fortunati in questa occasione saranno coloro che si trovano in alcune parti dell’Eurasia: più ad est ci si trova, meglio è.

NECROLOGIE DI OGGI 3 OTTOBRE 2022

40^ Settimana – Giorni inizio/fine anno 275/90 – BUONA GIORNATA

I SANTI del GIORNO

San GERARDO Abate – San DIONIGI Anacoreta, Discepolo di San Paolo Apostolo – Sant’AMBROGIO e 29 Compagni Martiri – Santa MARIA GIUSEPPA ROSSELLO religiosa – La Chiesa ricorda il TRANSITO di San FRANCESCO d’ASSISI avvenuto il 3 ottobre 1226 (domani la Sua festa) – La Chiesa celebra la festa di altri 6 SANTI e 12 BEATI

*

AFORISMA del GIORNO

“Il problema non è la gente che non comprende … ma la gente che giudica quello che nemmeno comprende”

*

IL PENSIERO del GIORNO

“Chi è mio prossimo? – Nel dare un volto ad ogni fratello occorre avere una grande libertà di cuore per coglierne la profondità interiore e stabilire un autentico cammino relazionale. Abbiamo sempre uno spirito attento per crescere in una feconda e costruttiva relazione interpersonale. Solo così potrà nascere una autentica reciprocità fraterna e ogni uomo potrà maturare nella sua identità. – Padre, nell’incarnazione del tuo Figlio Gesù ci hai insegnato a diventare persone veramente attente al mistero che è ogni nostro fratello. Rendi il nostro cuore sempre aperto alla storia quotidiana. Lo Spirito Santo, che opera in noi, ci renda sempre più aperti a coloro che la Provvidenza ci regala per saper costruire relazioni interpersonali nuove e fortemente ricreative delle nostre personalità. Amen – Mons. Antonio Donghi

*

GIORNATA MONDIALE dell’HABITAT

Punta l’attenzione sulla situazione degli insediamenti umani. Il tema di quest’anno – ‘Fai Attenzione. Non Lasciare Indietro Nessuno e Nessun Luogo’ – punta i riflettori sulle crescenti disuguaglianze nelle condizioni di vita in tutto il mondo. Una drammatica sequenza di sfide – dal caos climatico ai diversi conflitti, al COVID-19 – sta colpendo nel modo più duro le popolazioni più vulnerabili. Un’urbanizzazione rapida e non pianificata sta esacerbando molte di queste sfide. Oggi più di un miliardo di persone vive in insediamenti sovraffollati con alloggi inadeguati e questa cifra aumenta di giorno in giorno. È necessario agire con più urgenza e con maggiori investimenti affinché tutti possano permettersi una casa, così come l’accesso all’energia elettrica, all’acqua, alla sanità, ai mezzi di trasporto e ad altri servizi di base. Non lasciare nessuno indietro è l’impegno primario dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile

*

GIORNATA MONDIALE dell’ACCOGLIENZA

Proviamo a capire meglio che cosa si intende con accoglienza. Viene spesso confusa con l’atto di aprire “casa propria” a qualcuno che non si conosce, o forse sì, in cambio di un riconoscimento economico. Ma davvero basta questo per creare una relazione albergatore-viaggiatore? E’ così che si crea un ricordo, un’emozione, una motivazione di ritorno, un passaparola positivo? Oppure è uno sterile scambio di beni/tempo con soldi? E’ da qui che si deve ripartire, da cosa il nostro lavoro (io lo chiamo mestiere…) deve tornare ad essere. Della parola ACCOGLIERE, il vocabolario ci regala una definizione molto scarna: “ospitare qualcuno o disporre, per qualcuno, un ambiente”.Accogliere, è ben oltre! E’ ben oltre il “dare ospitalità”. Significa una miriade di cose, proviamo a prenderne in considerazione solo alcune, ma in realtà sono decine e decine gli aspetti che formano una vera accoglienza. Innanzitutto, è indispensabile stabilire a chi è destinata l’accoglienza

*

GIORNATA MONDIALE dell’ARCHITETTURA

La buona architettura guarda a valori etici, sociali, ambientali ed economici, al micro dei dettagli e al macro della città e delle persone che vi transitano, vi lavorano e vi abitano. Perché un edificio ben congegnato sa fare da innesco di bellezza e qualità, e riesce a trascinare l’intorno in una dinamica positiva. L’architettura è l’espressione del tempo in cui viviamo, è l’espressione più visibile della contemporaneità. Lo è sempre stata, ha sempre dato forma al tempo storico e alla visione a esso sottesa. L’architettura è la forma di una visione per la trasformazione di un paese. Dalle città, dagli spazi collettivi, dagli edifici pubblici, dalle infrastrutture, dai paesaggi, traspare sempre la vera natura di un’epoca e della sua società, delle istanze e dei valori che la guidano. L’architettura è un bene comune, essa dà forma al territorio in cui si svolge la vita di tutti i cittadini

*

GIORNATA MONDIALE in RICORDO delle VITTIME dell’IMMIGRAZIONE

Dal 2014 al 25 settembre 2022 sono stati quasi 25mila i migranti morti e dispersi nelle acque del Mar Mediterraneo nel tentativo di raggiungere l’Europa. Il viaggio verso l’Italia si conferma il più pericoloso: è sulla rotta del Mediterraneo centrale che si registra da sempre il più elevato numero di morti e dispersi, pari a 1.088 dal 1° gennaio al 25 settembre 2022 su un totale di 1.473 su tutte le rotte del Mediterraneo; tra questi 60 erano bambini. La rotta del Mediterraneo resta la più mortale in assoluto, con il 43% di tutti i migranti morti e dispersi nel mondo nei primi nove mesi del 2022

*

GIORNATA MONDIALE dei FIDANZATI

I valori in una relazione di coppia vengono incarnati dai membri della stessa. A questo proposito possiamo affermare che quando i due si assomigliano ci sono più probabilità che il progetto comune prosegua. Partendo dal presupposto che non esistono partner assolutamente uguali, è molto importante condividere gli stessi valori in una relazione di coppia; vedremo anche come questi fluiscono tra i due in modo sano e non tossico. Stabilire dei valori alla base della relazione di coppia è determinante affinché la relazione funzioni. Cosa è una coppia? Il termine “coppia” può fare riferimento a un insieme di due persone legate da una relazione d’affetto più o meno ufficializzata: fidanzamento, matrimonio o coppia di fatto. A cosa ci riferiamo, quando parliamo di valori? I valori indicano quelle qualità o virtù che definiscono una persona, un’azione o un oggetto, considerati positivi o di grande importanza da un gruppo sociale

*

FESTIVAL del CINEMA NUOVO: la FINALE a BERGAMO

Sarà la città di Bergamo il palcoscenico della bellezza della diversità. Sono infatti in programma dal 5 al 7 ottobre prossimo le tre serate conclusive della 12esima edizione del Festival Internazionale del Cinema Nuovo, la rassegna che premia i migliori cortometraggi che hanno per protagoniste persone con disabilità. L’iniziativa è dell’Associazione Romeo della Bella e di Mediafriends, in partnership con Fondazione Allianz Umana-Mente e la collaborazione anche della Fondazione Don Gnocchi. Tre giorni importanti e ricchi di novità, a cominciare proprio dalle location scelte: il cinema Conca Verde per le prime due serate e il prestigioso Teatro Donizetti per la serata finale di sabato 7 ottobre, che vedrà l’esibizione di vari artisti e l’attesa premiazione dei cortometraggi vincitori, con l’attribuzione tra l’altro del Premio Fondazione Don Gnocchi al miglior cortometraggio sul tema dell’inclusione scolastica. Tre serate che permetteranno di apprezzare e valutare le capacità interpretative di attori davvero speciali e di conoscere la realtà delle Cooperative e degli Enti che si occupano di disabilità.Il Festival coinvolgerà inoltre la città e le istituzioni locali, con eventi culturali ed artistici legati al tema della rassegna. Sono oltre duecento le opere in concorso, suddivise nelle sezioni Animazione, Corti (fino a 15 minuti) e Cortissimi (fino a 5 minuti)

*

LE SACRESTIE RITROVATE APERTE al PUBBLICO

A Bergamo l’autunno si colora di arte e cultura. Dall’8 ottobre all’8 dicembre i riflettori si accendono sulla straordinaria collezione di opere d’arte della Chiesa parrocchiale di Sant’Alessandro della Croce. Nelle sagrestie del complesso, nel cuore di Bergamo bassa (via Pignolo 85), si potranno ammirare opere di autori come Lorenzo Lotto, Giovan Battista Moroni, Palma il Giovane, Andrea Previtali, Fermo Stella, Lorenzo Costa, Francesco Cappella, Enea Salmeggia, Alessandro Magnasco e Carlo Ceresa. Ad accogliere il pubblico per quest’occasione saranno i soci volontari del Touring Club Italiano, impegnati già da anni a Bergamo nell’iniziativa Aperti per Voi. La collezione di opere di “Le sagrestie ritrovate” è un’eredità dell’opera di Giovan Battista Conti, sacerdote e vicario della parrocchia dal 1770 al 1809. Intelligente e paziente collezionista, Conti ha saputo salvare dalle requisizioni ed aste delle soppressioni napoleoniche un patrimonio di arte e fede bergamasca che altrimenti sarebbe stato svenduto e inevitabilmente disperso. Lo scopo di questa mostra, in occasione di quattro importanti restauri portati a termine, si rivela anche come importante contributo in vista delle celebrazioni del 2023, in cui Bergamo e Brescia saranno Capitali italiane della cultura. A rendere ancora più interessante l’iniziativa “Le sagrestie ritrovate” è la serie di conferenze dedicata all’approfondimento di alcuni dipinti, ai loro autori e al paziente lavoro di restauro. La prima Conferenza il 6 ottobre ore 18: “Il Curato Conti. Attualità di un progetto culturali” (Le altre Conferenze nei prossimi post di questa pagina)

*

*

I PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO: (Via) MAHATMA GANDHI

Nato a Porbandar (India) il 2 ottobre 1869 – morto a Nuova Delhi il 30 gennaio 1948  è stato un politico, filosofo, avvocato e un’importante guida spirituale per il suo paese. Riconosciuto come pioniere e teorico della resistenza all’oppressione attraverso la disobbedienza civile di massa che portò l’India all’indipendenza. Grazie alle sue azioni, Gandhi è stato un simbolo di ispirazione per movimenti basati sulla difesa dei diritti civili come Nelson Mandela. In India, Gandhi è stato considerato “Padre della nazione” e il giorno della sua nascita, ovvero il 2 ottobre, è una giornata di celebrazioni a livello mondiale su iniziativa ONU. La sua famiglia fa parte della comunità dedita al commercio per tradizione: il nominativo Gandhi sta a significare, infatti, “droghiere”. Gandhi si è sposato alla sola età di 13 anni con una ragazza di 14. Il matrimonio in età così giovanile, era basato sulla tradizione indù. Gandhi ha sempre messo in evidenza il suo disappunto per quanto riguarda questi matrimoni giovanili, dichiarando “la crudele usanza dei matrimoni infantili”. Dal suo matrimonio nacquero figli tutti maschi. A 18 anni, dopo la tragica morte del padre, Gandhi si trasferisce a Londra per studiare da avvocato presso la University College. A causa dell’impossibilità di rispettare i precetti induisti in Inghilterra, viene dichiarato “fuori casta” dal capo della comunità. Nel 1893 Gandhi va in Sud Africa nel ruolo di consulente legale per una società indiana. E’ proprio qui che resterà per ben 21 anni. In questo periodo della sua vita, Gandhi si trova ad affrontare una realtà davvero difficile, ovvero la segregazione razziale contro migliaia di immigrati indiani. Nel 1906 mette in atto, a livello di massa, i suoi obiettivi, sulla base di una resistenza priva di violenza, considerata come una sorta di “pressione di massa”. Il governo del Sud Africa ha messo in atto delle importanti riforme per i diritti dei lavoratori indiani. In questo modo si poteva raggiungere la parità dei diritti. Nel 1915 Gandhi fa il suo ritorno in India, dove la prepotenza del dominio britannico prevedeva, con una nuova legge, di sequestrare le terre dei contadini se queste erano prive di raccolto. A questo punto Gandhi divenne il leader del “Partito del Congresso” che ha messo in atto la lotta per la liberazione dal colonialismo britannico. Nel 1919 prende il via una vera e propria ribellione civile, mediante il boicottaggio delle merci inglesi e anche le imposte non venivano più pagate. In seguito a questo evento, Gandhi fu arrestato, una volta fuori richiese l’indipendenza del suo paese presso la Conferenza di Londra. Mette in atto la “marcia del sale” la quale prevedeva la ribellione contro la tassa sul sale. Quest’ultima, in particolare, colpiva le famiglie più povere. La campagna iniziò ad ampliarsi con azioni di boicottaggio. Gandhi e la moglie furono arrestati dagli inglesi insieme ad altre 50.000 persone. Il filosofo, inoltre, finì in carcere anche negli anni seguenti. Nel 1947 l’India divenne un paese indipendente, ma Gandhi visse questo periodo con forte dolore, in quanto il paese era diviso in due stati, ovvero India e Pakistan, dando vita alla separazione fra indù e musulmani che sfociò in una violenta guerra civile nel 1947. Gandhi venne ucciso il 30 gennaio 1948 da un fanatico oppositore, durante un incontro di preghiera.

*

ACCADDE OGGI

*** 1226 – Alla Porziuncola di Assisi, muore Frate Francesco (796 anni fa). Il trapasso viene registrato il 4 ottobre in quanto nel Medioevo il giorno iniziava con il tramonto del sole del giorno prima

*

SIGNIFICATO del NOME “GERARDO”

Il nome ha origini germaniche: deriva da Gerald, formato da gaira, lancia e hardhu, abile, valoroso, dal significato complessivo quindi di “abile nel maneggiare la lancia”. La variante Geraldo o Giraldo, dal germanico Gairowald, ha come secondo elemento la parola walda che significa “potente”. In questo caso il significato complessivo è “potente con la lancia”. Da questi due originari nomi germanici derivano le numerose varianti italiane, giunte direttamente, attraverso forme latine quali Gherardus o Girardus, o tramite il francese Gerard, Gerald o Giraud. Oggi San Gerardo. In Italia portano questo nome circa 56.274 persone di cui il 45,2% in Campania, 8,6% in Lombardia.

*

PROVERBI

  • “Fidanzamento: una chiamata alle armi. Divorzio: il disarmo”
  • “Qualche volta è meglio un amico che il fidanzato”
  • “C’è solo una felicità nella vita: amare ed essere amati”

*

NOVITA’ in LIBRERIA: “IL GRANDE CERCHIO”

In libreria dal 27 settembre 2022 – Narrativa – Editore: Rizzoli – pag. 720 – costo € 21,00 – trama: Prima di svanire sopra l’Antartide con il suo biplano, Marian Graves non ha perso occasione di tradire tutte le aspettative riposte in una donna della sua epoca. Il suo legame indissolubile con l’avventura e il pericolo, dopotutto, si stabilisce presto: è il 1914 e lei ha solo sei settimane di vita quando viene salvata insieme al suo gemello da un transatlantico in fiamme. I due bambini vengono affidati alle cure di uno zio, pittore sregolato, in un piccolo paese tra i boschi del Montana, ed è lì che a dodici anni Marian incontra due piloti di passaggio con i loro biplani e capisce che da grande volerà. Un desiderio audace, per una ragazza all’inizio del Novecento, ma tanto irrinunciabile da renderla disposta a tutto pur di realizzare il suo primo e ultimo sogno: circumnavigare la terra passando dai poli. Durante questa impresa storica, però, il suo aereo scompare senza lasciare traccia

*

ZAINETTO SCOLASTICO: COME PROTEGGERE la SCHIENA dei RAGAZZI

Ecco le 4 regole d’oro per avere sulle spalle (o trasportare dietro di voi) un amico e non un nemico: 1. Più lo zaino è grande più pesa, anche da vuoto: siete davvero sicuri che vi serva uno zaino così grande? – 2. Le bretelle devono essere ampie e imbottite e vanno indossate entrambe! Andare in giro con la bretella su una spalla sola può farvi sembrare cool, ma prima o poi la vostra schiena vi chiederà di saldare il conto – 3. Lo zaino va riempito mettendo i libri più pesanti dal lato della schiena e poi, via via, il materiale più leggero – 4. Non buttare dentro tutto alla rinfusa: dedica 3 minuti a fare bene la cartella prima di uscire da scuola.  Cose da non fare: Portare lo zainetto su una spalla sola – Sovraccaricarlo con materiale non necessario – Sollevarlo rapidamente – Correre con lo zainetto in spalla – Strattonare un compagno tirandogli lo zainetto

*

I TURNI delle FARMACIE:

  • *** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • *** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 04 ottobre ore 9) Per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24/24 – consultare il sito www.federfarma.bergamo.it
  • *** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

CULTURA e AVVENIMENTI in CITTA’ e in PROVINCIA

  • BERGAMO – Circolo Artistico Bergamasco Palazzo ACI – fino al 6 ottobre Collettiva di Pittura. Orari: da martedì a domenica dalle ore 16 alle 19 
  • BERGAMO – Fiera – dal 6 al 9 ottobre – “Creattiva” la fiera delle arti manuali
  • BERGAMO – Palazzo della Provincia – 4 ottobre dalle ore 15 – Visita al Museo del Burattino
  • BERGAMO – Basilica di Santa Maria Maggiore – 4 ottobre ore 20,30 – “Molti fedi sotto lo stesso cielo” – Incontro: “Stanca di guerra”
  • BERGAMO – Cinema Conca Verde (Longuelo) – 4 ottobre ore 20,30 – proiezione del film “Crociata”
  • BERGAMO – Centro Culturale “Alle Grazie” – 6 ottobre ore 17,30 – “Sapienza e poesia nel convivio di Dante” Relatori: Enzo Noris Thomas Persico –
  • BERGAMO – Cineteatro Colognola – 4 ottobre ore 20,30 – Teatro e Cinema del Sacro: “A piedi scalzi”
  • BERGAMO – Chiesa di Sant’Alessandro in Croce – 7 ottobre ore 21 – Festival Organistico Internazionale all’Orgfano: Gerben Mourik (Olanda)
  • GANDINO – centro – fino al 9 ottobre dalle ore 12 – Galà dello Spinato – tradizione secolare del grano spinato
  • TREVIGLIO – Teatro Nuovo – 8 ottobre dalle ore 8.45 – Convegno “Adolescenti che fare?” dedicato a genitori, operatori e insegnanti interessati ad approfondire il tema del rapporto fra adulti e adolescenti.

*

CINEMA a BERGAMO: “GLI ORSI NON ESISTONO

Critica **** – film drammatico – durata 106 minuti – trama: la storia di due relazioni parallele che si trovano ad affrontare un periodo di difficoltà. L’ultimo film (per prevedibili almeno sei anni) del pluripremiato regista. Una storia d’amore così forte da chiedere di essere raccontata ma che, al contempo, finisce con il reclamare una ‘verità’ che anche il cinema più indipendente può faticare a cogliere nella sua essenza. Ma c’è un’altra vicenda che avviene nel villaggio e che coinvolge Panahi al punto da costringerlo ad andarsene. Muovendosi su questo doppio registro riesce non solo a raccontarci due situazioni definite nel tempo e nello spazio ma anche a ricordarci come il potere espanda i suoi tentacoli anche nei luoghi più remoti approfittando dei pregiudizi e dell’ignoranza

*

LA SBRISOLONA un DOLCE LOMBARDO

E’ un dolce a base di mandorle tipico lombardo, vanto della città di Mantova. È una torta dura, friabile e dal sapore ricco che viene realizzata e servita proprio a pezzi grossolani. Da qui il nome sbrisolona, da «sbrisa» ovvero briciola. Oggi viene proposta nella versione alle mele, una variante gustosa e golosa che esalta le caratteristiche di questo piatto. In Internet puoi trovare varie ricette per prepararla in casa anche con pochi ingredienti

*

SEI NATO OGGI?

Siete dotati di una bella parlantina, con una mente acuta e con molta immaginazione. Persone estremamente creative, dovreste scrivere, tenere conferenze, insegnare nel campo del giornalismo o dell’arte. La vita sociale e gli amici sono importantissimi, ed allo stesso tempo voi lo siete per il vostro gruppo. Ambiziosi, generosi e sinceri, avete una grande opinioni di voi e non ponete limiti ai vostri obiettivi. Vi manifestate al meglio nel campo artistico, intellettuale e creativo. Socievoli e ricchi di immaginazione, avete un carattere dinamico e mobile e numerosi talenti, ma non riuscite mai a rilassarvi: dovete sempre agire

*

LUNARIO A BERGAMO e in PROVINCIA

Il SOLE sorge alle ore 07.19 e tramonta alle ore 19.02 – Durata del giorno ore 11.43 (-2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 12.17 (+2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (visibile al 54%) sorge oggi alle ore 15.58 e tramonta domani alle ore 00.11

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,