NECROLOGIE DI OGGI 15 MARZO 2022

I SANTI del GIORNO
Santa LUISA de Marillac proclamata Patrona delle “Opere Sociali” da San Giovanni XXIII Papa: Fondatrice delle Figlie della Carità di San Vincenzo de’ Paoli (prima del Concilio Ecumenico Vaticano II venivano chiamate le Suore Capelune per il caratteristico copricapo). Da secoli operano nelle Carceri Italiane – San ZACCARIA Papa donò ai poveri dei terreni di proprietà della Chiesa – San CLEMENTE sacerdote – Santa LUCREZIA martire – San LONGINO il soldato che trafisse con una lancia, secondo la tradizione, il costato di Gesù in croce. Fu il primo testimone degli eventi della crocefissione e la morte di Gesù. Proclamato patrono dei militari e dei ciechi. La Chiesa celebra la festa di altri 5 SANTI e 10 BEATI

*

NEI PROSSIMI GIORNI
Venerdì 18 marzo: Giornata Nazionale in memoria delle Vittime da Covid proclamata dal Parlamento Italiano – Sabato 19 marzo: Festa di San Giuseppe e Festa del papà – Domenica 20 marzo alle ore 15,33 siamo nell’Equinozio di Primavera – termina l’inverno – Lunedì 21 marzo: segno zodiacale: Ariete

*

AUGURI di BUON COMPLEANNO – AUGURI di BUON ONOMASTICO

*

AFORISMA del GIORNO
Avremmo voluto, avremmo dovuto, avremmo potuto”. Le parole più dolorose del linguaggio. E poi … col senno del poi

*

IL PENSIERO del GIORNO
“Chi tra voi è più grande, sarà vostro servo. La grandezza dell’uomo si colloca nel coraggio quotidiano dell’ascolto, visto come coraggiosa e serena apertura interiore alla personalità di ogni creatura. Infatti il vero servizio fraterno sta nella profonda attenzione a ciò che palpita nel cuore di colui che la provvidenza ci fa incontrare. È nell’incontro aperto e disponibile che ogni umana creatura matura nella sua vera identità. Padre, quando ci introduci nella contemplazione del Figlio fatto carne, ci insegni che la grandezza di ogni creatura sta nel mettersi ai piedi di ogni fratello per poterne accogliere in serenità il mistero. Qui scopriamo la vera grandezza di ciascuna persona. Rendici sempre docili alla creatività dello Spirito per aprire il nostro cuore al fratello per condividerne la bellezza e per camminare insieme nella seria e coraggiosa ricerca della verità. Amen – (a cura di Mons. Antonio Donghi)

*

IL BEATO PALAZZOLO SARA’ PROCLAMATO SANTO
La schiera dei Santi bergamaschi si arricchisce di un altro grande Santo. La data tanto attesa è giunta. Ieri, infatti, con un comunicato della Congregazione vaticana per le cause dei santi, è stato annunciato che il Beato don Luigi Maria Palazzolo, cofondatore della congregazione delle suore delle Poverelle, sarà iscritto nell’Albo dei Santi da Papa Francesco domenica 15 maggio del prossimo anno. Il rito di canonizzazione, insieme ad altri sei Beati, si terrà a Roma in Piazza San Pietro o nella Basilica. La canonizzazione del Beato Palazzolo era stata decisa da Papa Francesco durante il concistoro del 3 maggio scorso, ma la data non era stata stabilita a causa dell’incertezza legata alla pandemia. La notizia è stata accolta con immenso giubilo nella nostra diocesi, ma anche per la società bergamasca, poiché le suore delle Poverelle sono attivamente presenti negli ambiti di antiche e nuove povertà, in una clinica, in case di riposo e in luoghi di soccorso di donne in grave difficoltà. L’Urna del Beato Palazzolo (Santo) è presso la Casa delle Poverelle (Clinica) in Via San Bernardino dove i fedeli possono passare per pregare davanti all’Urna. Presto la Schiera dei Beati bergamaschi si allungherà di altri sei, sono le Suore Poverelle. Sempre del Palazzolo, morte in Africa in mezzo agli ammalati di Ebola che rinunciando al rientro in Italia hanno donato la loro vita in mezzo agli ammalati.

*

GIORNATA MONDIALE dei CONSUMATORI
Il 15 marzo è la Giornata mondiale dei diritti dei consumatori. La data è stata scelta per ricordare il giorno in cui, nel 1962, il governo di John F. Kennedy sancisce le prime leggi a tutela del consumatore. In una società basata sul mercato, infatti, i consumatori rivestono un ruolo fondamentale nel panorama socio-economico e, in quanto attori principali, è importante che abbiano dei diritti. Inizialmente questi riguardavano la sicurezza dei prodotti, la completa informazione dell’acquirente e la sua libertà di scelta; in seguito se ne aggiunsero altri, come il diritto di essere ascoltati e, quando necessario, il diritto ad un risarcimento. Ai diritti però si affiancano anche dei doveri che riguardano principalmente la consapevolezza del consumo, la sanità, l’educazione e il fisco.

*

GIORNATA MONDIALE dei DIRITTI SOCIALI
Oltre ai diritti civili, lo Stato si fa carico anche di erogare ai cittadini i diritti sociali, ossia, di intervenire attivamente per attenuare le diseguaglianze sociali presenti nella società consentendo a tutti, anche se partono da situazioni di partenza differenziate, di avere le stesse opportunità. Il problema è che i diritti sociali, a differenza di quelli civili, hanno un costo per lo Stato perchè corrispondono, molto spesso, a delle prestazioni economiche che devono essere erogate dallo Stato. Per questo si è assistito, negli ultimi anni, ad un declino dello Stato sociale che, a causa della riduzione di risorse a disposizione, ha progressivamente ridotto il proprio campo di intervento nella società

*

GIORNATA NAZIONALE del FIOCCHETTO LILLA
Il 15 marzo è stata la Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla: una ricorrenza che da 10 anni chiede una riflessione sulla problematica dei disturbi alimentari. Sono le donne le più colpite dal DCA, (Disturbi del Comportamento Alimentare) quasi il 96% dei casi colpiscono la popolazione femminile. Molte problematiche ginecologiche derivano da una cattiva alimentazione, le irregolarità mestruali, il ciclo che salta fino alla completa amenorrea, le vaginiti ricorrenti da Candida e da Escherichia Coli. Numeri importanti riferiscono le malattie più frequenti: la bulimia con oltre il 1.4 milioni di casi e l’anoressia con circa 750mila a prevalenza femminile e in età fertile. Secondo il Ministero della Salute, 8 casi su 10 si manifestano tra i 15 e i 40 anni con un impatto negativo sulla salute e sulla fertilità. Disturbi alimentari e infertilità sono collegati perché sono i principali responsabili di squilibri ovulatori che impediscono di fatto il raggiungimento di una gravidanza. Gravidanza e anoressia, infertilità dopo anoressia, bulimia, pregnoressia e gravidanza, ossessioni verso l’alimentazione, come mangiare sano, naturale e dietetico e controllare le calorie assunte, sono alcuni dei i macro temi correlati.

*

LOMBARDIA. LOTTA all’ABBANDONO dei RIFIUTI
Sperimentare e individuare un modello pilota di collaborazione fra enti locali per contrastare la pratica del ‘littering’, ovvero l’abbandono indiscriminato di rifiuti gettati su strade e spazi pubblici e favorire la riqualificazione ecologica su tratti di strade provinciali e comunali poste all’esterno delle aree urbane individuate. È questo l’obiettivo dell’accordo tra la regione Lombardia, le province e l’Anci (Associazione dei comuni italiani), approvato dalla giunta regionale lombarda. L’investimento di 2,4 milioni di euro previsto dall’accordo è finalizzato all’acquisto di attrezzature tecnologiche e strumentazioni per la definizione del modello sperimentale di gestione, che dovrà essere realizzato dalla città metropolitana milanese e dalle altre province. L’intera realizzazione del piano dovrà essere completata entro 30 aprile 2023. “Con questa delibera – aggiunge l’assessore all’ambiente Raffaele Cattaneo su Sole 24ore – vogliamo dare un impulso agli enti locali nell’organizzazione di azioni di pulizia di rifiuti abbandonati lungo le strade e nelle aree esterne alle aree urbane. E vogliamo anche incentivare azioni di prevenzione a questo abbandono indiscriminato di rifiuti di ogni genere e incentivare il conferimento di rifiuti nei luoghi idonei”.

*

TASER A TUTTA la POLIZIA LOCALE
In 45 città anche la polizia municipale potrà usare il Taser per immobilizzare chi prova a sfuggire ai controlli o crea condizioni di pericolo. Con il decreto sicurezza approvato in consiglio dei ministri arriva anche l’autonomia sul “Taser”. Tutti i Comuni con più di 100mila abitanti potranno dotare la polizia locale con «armi comuni a impulso elettrico», decidendolo con un regolamento comunale. Anche in questo caso bisognerà partire da una sperimentazione, come quella appena avviata in 11 città per Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza. Anche la Polizia Locale dei piccoli Comuni auspicano l’estensione del Taser anche perché nei piccoli centri perché i problemi di Ordine Pubblico è ormai generalizzato.

*

PANDEMIA. COSA CAMBIERA’ dal 1° APRILE
Da inizio aprile, secondo tutte le indiscrezioni che circolano in queste ore il Super Green Pass, non sarà più necessario per le attività all’aperto, dal sedersi al bar o al ristorante, al giocare una partita a calcetto. Ok al Green Pass base anche per salire su bus e metro, e per viaggiare in aereo, treno o nave, fermo restando l’obbligo di indossare le mascherine Ffp2. È altamente probabile che non servirà più in primavera alcun certificato verde per shopping, banche e uffici postali. E forse anche per i clienti di parrucchieri, barbieri, estetisti e tutti i centri di servizi alla persona. A scuola entro qualche settimana la Dad diventerà un ricordo: tutti sempre in classe a prescindere dal numero di contagi tra i compagni (ovviamente i positivi restano a casa). Sul fronte dello sport, gli stadi torneranno a riempirsi fino al 100% così come cinema, teatri e sale da concerto, mentre per i palazzetti dello sport l’indice di riempimento salirà dal 60 al 75%. Rebus alberghi: non è chiaro se già dal 1° aprile si potrà soggiornare in hotel senza dover mostrare alcun tipo di certificato o se almeno il Green Pass base continuerà a essere richiesto. Il comparto turistico preme per una riapertura il prima possibile senza pass di alcun tipo. La vera svolta, quella del ritorno alla normalità, è in programma dal primo maggio, quando si dirà addio al Green Pass anche al chiuso. Tra un mese e mezzo dunque, a meno di improbabili recrudescenze, si tornerà ad accedere liberamente a bar e ristoranti, piscine e palestre, convegni e congressi.

*

ACCADDE OGGI
1972 Nelle Sale cinematografiche si proietta (50 anni fa) “Il Padrino” con grande successo

*

I TURNI delle FARMACIE:
TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 16 marzo 2022 alle ore 9,00): Albino Farmacia Centrale – BERGAMO Farmacia Via San Bernardino 93 – Cologno al Serio Farmacia San Martino – Costa Valle Imagna – DALMINE Farmacia Via Provinciale – Grumello del Monte (fino le ore 24) – Oltre il Colle (fino le ore 24) – Paladina – Ponte Nossa – San Pellegrino Terme Farmacia alla Fonte – Sarnico – SERIATE Farmacia Viale Italia – Sorisole – Sovere – Terno d’Isola – TREVIGLIO Comunale 3 Viale Piave.
CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi – 24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

BERGAMO e i GRANDI ITALIANI
GIACOMO MEDICI marchese del Vascello nato a Milano, 15 gennaio 1817-  morto a Roma, 9 marzo 1882 (140 anni fa), è stato un generale e politico italiano. La Città di Bergamo gli ha dedicato una Via. Crebbe e visse a Milano fino all’esilio in Portogallo, che cominciò nel 1836, si trasferì poi a Londra nel 1840, prese contatto col neonato movimento della Giovine Italia, e nella capitale del Regno Unito conobbe Giuseppe Mazzini. L’eco dei moti rivoluzionari in America Latina lo portò in Uruguay, dove conobbe Garibaldi a Montevideo nel 1846. Quando giunsero notizie delle riforme di Pio IX e di Carlo Alberto, Medici e Garibaldi fecero ritorno in Italia, prima a Nizza, poi a Genova, dove sbarcarono il 29 giugno 1848. Nello stesso anno Medici e Garibaldi giunsero a Milano il 14 luglio. Nei giorni seguenti organizzarono, nella caserma di San Francesco, il “Battaglione Anzani” (dal nome del colonnello Francesco Anzani) composto di volontari, al comando dello stesso Medici. Egli fu col Garibaldi lungo l’intera campagna dei volontari in Lombardia, nel corso della Prima Guerra d’Indipendenza. Nel 1849 Medici giunse a Roma con Giuseppe Garibaldi, alla guida della cosiddetta “Legione Medici”, composta da circa trecento lombardi, studenti o cadetti di famiglie nobili e benestanti. Quando, il 29 giugno, i Francesi attaccarono le posizioni fuori dalle mura di Roma, Medici riuscì a resistere solo all’avamposto del Vascello, presso porta San Pancrazio. Il Governo della Repubblica Romana gli assegnò la medaglia d’oro al valore militare: un onore spartito con Garibaldi, Luciano Manara e Giacinto Bruzzesi. Nel 1859 Medici fu coinvolto, sin dall’inizio, nell’organizzazione dei Cacciatori della Stura: il 20 marzo venne promosso tenente colonnello, il 29 marzo e il 7 aprile, e fu messo a capo del secondo dei due primi reggimenti dei Cacciatori delle Alpi, in linea già dal 24 aprile. Durante la Seconda guerra di indipendenza, Giacomo Medici si distinse nella battaglia di Varese, partecipò alla battaglia di San Fermo e guidò l’avanguardia nelle operazioni di Valtellina alla liberazione di Bormio. Il 4 maggio 1860 fu Medici a stipulare, a Torino il contratto con il quale Raffaele Rubattino cedeva i due vapori Piemonte e Lombardo, coi quali venne compiuta la spedizione dei Mille. Nella notte tra l’8 ed il 9 giugno partì l’avanguardia della Spedizione Medici, questa però fu intercettata dalla nave borbonica che condusse le due navi a Gaeta, dove i volontari furono internati. Successivamente rilasciati, torneranno in Sicilia il 15 luglio. Il gruppo principale delle Spedizione Medici, con altri 2500 volontari, partì nella notte tra il 9 e 10 giugno con tre navi acquistate da parte di un certo De Rohan, un cittadino statunitense sostenitore della causa italiana. Medici nominato colonnello della I brigata della 16ª divisione dell’Esercito meridionale, entrò a Palermo il 21 giugno. Nel 1866, nel corso della Terza Guerra d’Indipendenza, Medici comandò una colonna dell’Esercito Regio in una brillante avanzata da Padova, lungo la Valsugana, sino alle porte di Trento. Per i suoi meriti meritò la Medaglia d’Oro al Valor Militare e fu quindi nominato Grande Ufficiale dell’Ordine Militare d’Italia. A Palermo conobbe e sposò la nobile inglese Lady Ingham, vedova del primo marito Lord Ingham-Whitaker (il cui nonno aveva inventato il Marsala). Fu eletto la prima volta deputato del Regno di Sardegna dall’agosto al dicembre 1860. Una seconda volta nel 1863 deputato del Regno d’Italia fino al 1865, Fu eletto deputato una terza volta nel 1868. Venne nominato Senatore del Regno da Vittorio Emanuele II di Savoia il 2 giugno 1870 e, nel 1876, marchese del Vascello e primo aiutante di campo del Re. Morì a Roma l’8 marzo 1882.

*

SIGNIFICATO del NOME
ZACCARIA Il nome deriva dall’aramaico Zacharyah, ma trae le sue origini addirittura dall’assiro. Il significato che viene ad assumere è “memoria di Dio”. Zaccaria fu il nome di diversi personaggi biblici. Oggi è San Zaccaria. In Italia portano questo nome circa 1783 persone di cui il 21,4% i Lombardia.

*

PROVERBI
Chi di speranza vive, di speranza muore
Finché c’è vita c’è speranza
Poca brigata vita beata
Pancia affamata, vita disperata
La speranza è l’ultima a morire
Chi spera negli altri resta digiuno

*

L’ANGOLO della LETTURA
Le MOGLI HANNO SEMPRE RAGIONE – Autore Luca Bianchini – Narrativa – Editore Mondadori – pag. 240 – costo € 18,50 – Trama: Il maresciallo Gino Clemente ama la canottiera bianca, il karaoke, il suo labrador e soprattutto la moglie Felicetta, e coltiva un unico desiderio: andare presto in pensione. Dopo anni passati lontano da casa, viene finalmente trasferito nel suo paese d’origine, Polignano a Mare, a ridosso della festa patronale di San Vito che dà inizio all’estate. Per l’occasione, la famiglia allargata degli Scagliusi decide di celebrare il compleanno della piccola Gaia con una “festa nella festa”, durante la quale Matilde può inaugurare e soprattutto mostrare la sua nuova masseria a parenti e pochi amici. Non mancano i manicaretti peruviani preparati dalla fedele Adoración, la tata tuttofare della famiglia. Oltre a Ninella, don Mimì e a tutti i protagonisti di “Io che amo solo te” è stato invitato anche il maresciallo Clemente che però declina, ma sarà chiamato con urgenza sul posto: Adoración è stata trovata senza vita nel salottino degli angeli collezionati con amore dalla padrona di casa. È subito chiaro che non si tratta di una morte accidentale. Chi può essere stato? Nel pieno della notte di San Vito, il maresciallo si troverà ad affrontare un po’ controvoglia la sua prima vera indagine.

*

L’ANGOLO degli AVVENIMENTI
BERGAMO – Teatro Donizetti – dal 17 al 20 marzo – “Bergamo Jazz Festival” pre-vendita ticket
BERGAMO – Cattedrale – 19 marzo ore 21 – Festival Organistico Internazionale – Concerto – Ingresso libero
BERGAMO – Sale delle Carte Centro Culturale “Alle Grazie” – 17 marzo ore 17,30 – “Beppe Fenoglio” (1922-19639 – Relatore Angelo Bendotti Presidente ISREC
BERGAMO – Auditorium P.za Libertà – dal 16 al 9 marzo ore 9, 30 e 11,00 – School Jazz – “Incontriamo il Jazz – riservato a studenti e insegnanti
BERGAMO – Biblioteca Tiraboschi – 16 marzo ore 18 – GdL Andromeda – “Persone normali” di Sally Rooney
BERGAMO – Chiesa di San Giuseppe Via Garibaldi – dal 16 al 19 marzo – celebrazioni in onore del Santo – il 19 alle ore 16,30 elevazione musicale –
BERGAMO – Cattedrale – 18 marzo ore 11 – Concerto in occasione della “Giornata Nazionale in ricordo delle Vittime da Covid” – su invito
COLZATE – Santuario di San Patrizio – dal 16 al 20 marzo – Esposizione straordinaria delle tavolette “ex voto” dal 1600 al 1800
DALMINE – Biblioteca Civica – 17 marzo ore 21 – “Un futuro migliore per la nostra specie” Relatore Prof. Dott. Giuseppe Remuzzi

*

L’ANGOLO del CINEMA
PARIGI, TUTTO in UNA NOTTE – critica *** – film drammatico – durata 98 minuti – consigliato +13 anni – Trama: La colta e privilegiata regista parigina Catherine Corsini prova a sporcarsi le mani con le rivendicazioni dei gilet gialli allestendo una commedia urlata e isterica che affronta di petto le questioni aperte di una società divisa al suo interno. La versione concettuale e intelligente di Parigi, tutto in una notte esiste già, ed è il vincitore della Berlinale dell’anno passato, Sesso sfortunato o follie porno di Radu Jude, che nella forma del pamphlet ironico mette in scena la dinamica solipsistica e oscena degli scontri di idee in tempo di social network, in cui è impossibile ribattere con razionalità agli argomenti di sovranisti e nuovi bigotti. Catherine Corsini non è certo in grado di replicare le intuizioni geniali di Jude, ma con la sua idea di cinema impegnato e iper-dialogato, teso ai limiti del parossismo e urlato si dà il compito di riunire nell’unità di spazio e tempo del pronto soccorso i rapporti di forza, le piccole resistenze e le grandi solidarietà della Francia di oggi. Al netto degli slogan, degli argomenti vuoti, delle ragioni personali, dei drammi privati e collettivi

*

L’ANGOLO della CUCINA
La RICOTTA è un latticino ottenuto dal siero di latte vaccino, la parte liquida che si separa dalla cagliata durante la produzione dei formaggi. La ricotta, quindi, non può essere classificata fra i formaggi. La ricotta è un latticino meno calorico e meno ricco di grassi rispetto ad altri derivati del latte. Le sue proteine, derivando dal latte, apportano tutti gli aminoacidi necessari all’organismo umano, e per questo sono considerate di qualità elevata. Purtroppo, però, le principali forme di lipidi apportati dalla ricotta sono grassi saturi e colesterolo, è bene dunque non eccederne nel consumo. Inoltre la ricotta è ricca di sodio, il cui apporto quotidiano non dovrebbe superare i 2 g. Dal punto di vista nutrizionale la ricotta è anche una fonte di vitamine e minerali dotati di potere antiossidante e di minerali alleati della salute di ossa e denti.

*

SEI NATO OGGI?
Se siete nati in queste date, siete tra le persone più intelligenti. Spesso gli altri vi considerano l’intellettuale del gruppo, le vostre conoscenze sono estese e sapete sempre come cavarvela. Siete in grado di risolvere i vostri problemi e potete uscire da qualsiasi situazione facendo appello alla vostra ragione. Avete lo stampo del maestro e siete portati a imporre il vostro credo agli altri. Avete un forte fiuto psicologico, dinamismo psichico e una notevole forza di volontà. La vostra logica è evidente. Amate ogni nuova esperienza che vi insegni qualcosa di nuovo. Avete bisogno d’affetto, di sicurezza e di radici.

*

A BERGAMO e in PROVINCIA
Il SOLE sorge alle ore 06.31 e tramonta alle ore 18.30– Durata del giorno ore 11.59 (+3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 12.01 (-3 minuti rispetto a ieri) – Siamo nell’Equinozio di Primavera. La LUNA crescente (visibile al 82%) sorge oggi alle ore 15.11 e tramonta donai alle ore 06.12.

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,