NECROLOGIE DI OGGI 21 GIUGNO 2022

UNA TASSA ANCHE PER GIOCARE A BILIARDINO
A intramontabile simbolo dell’estate a vittima di una norma che non può che essere definita assurda: il biliardino – o calciobalilla – condannato a morte da una nuova tassa che colpisce i tavoli da gioco e i flipper equiparandoli al gioco d’azzardo. E un decreto entrato in vigore a giugno fissa anche le sanzioni: 4mila euro per chi fa giocare su dispositivi non autorizzati. Ma andiamo per gradi. In molti lo hanno scoperto in questi primi weekend d’estate: dagli stabilimenti balneari stanno scomparendo i classici banchi con le figure dei calciatori che da più di mezzo secolo sono oggetto di sfide all’ultimo goal tra grandi e piccini. I tavoli da biliardino rischiano di scomparire per via di una nuova regolamentazione che ha equiparato il calciobalilla alle macchinette per il gioco d’azzardo, portando molti gestori a chiudere il gioco in ripostiglio per evitare di pagare multe salate. Fino allo scorso anno infatti i calciobalilla erano esenti al pagamento dell’imposta sugli intrattenimenti applicata ai giochi a pagamento con vincita di premi, mentre il decreto n. 65 del 18 maggio 2021 ha previsto che anche i locali in possesso di biliardini e flipper debbano versare la tassa, che ammonta all’8% dell’imponibile medio forfettario oltre al limite Iva e dotarsi della conseguente autorizzazione da parie dell’Agenzia delle dogane e dei Monopoli. Ecco quindi il decreto del direttore dell’Agenzia Dogane e Monopoli del 1/06/2021 che aveva stabilito come dal primo giugno 2022 che anche gli apparecchi che non erogano vincite in denaro o tagliandi possono essere installati solo se dotati di un “nulla osta di messa in esercizio”. Tra gli apparecchi nel mirino ricadono biliardi, ping pong, flipper e appunto i calciobalilla. Pertanto entro il 30 aprile i gestori avrebbero dovuto fare la richiesta del titolo autorizzativo all’Agenzia delle Dogane. Lo stesso iter che si fa per i videopoker.

I SANTI del GIORNO
San LUIGI GONZAGA Religioso. Patrono dei giovani, degli studenti, degli Oratori, degli Istituti Scolastici, dell’Ordine dei Gesuiti. Patrono dei malati di AIDS – San RODOLFO Vescovo – San LAZZARO mendicante. Secondo la tradizione è il lebbroso protagonista della parabola del “ricco epulone” raccontata da Gesù e riportata nei Vangeli – Santa MARZIA martire – La Chiesa celebra la festa di altri 12 SANTI e 4 BEATI

*

AFORISMA del GIORNO
“Nella vita si commettono due grandi errori: rimanere in silenzio quando bisognerebbe parlare e parlare quando si dovrebbe far silenzio”

*

  • GIORNATA MONDIALE LOTTA alla SLA
  • GIORNATA MONDIALE dell’IDROGRAFIA
  • GIORNATA MONDIALE dello YOGA
  • GIORNATA MONDIALE del SELFIE
  • GIORNATA MONDIALE della GIRAFFA
  • GIORNATA MONDIALE dello SKATEBOARD
  • 17^ GIORNATA NAZIONALE contro le LEUCEMIE LINFOMI e MIELOMA
  • FESTA NAZIONALE della GUARDIA di FINANZA
  • FESTA EUROPEA della MUSICA

*

SOLSTIZIO d’ESTATE
La parola solstizio viene dal latino solis statio, sole e fermarsi. In astronomia è il momento in cui il Sole raggiunge il punto di declinazione massima (estate) o minima (inverno) rispetto alla Terra. È quell’attimo in cui l’astro raggiunge il punto più alto rispetto all’orizzonte e porta così il maggior numero di ore di luce. Il solstizio d’estate è il giorno più lungo che ci sia e di conseguenza la notte più breve, cioè il giorno con più ore di luce. L’opposto per l’inverno. Giugno e dicembre sono i mesi dei solstizi per estate e inverno nell’emisfero nord. Il tutto è rovesciato se parliamo dell’emisfero australe. All’altezza dei circoli polari nelle giornate estive il sole resta costantemente sopra l’orizzonte e c’è luce anche in ore in cui sarebbe notte. È il fenomeno del sole di mezzanotte. Nelle località lungo il tropico del Cancro e del Capricorno il Sole è allo Zenit, perpendicolare al mezzogiorno locale. Sole a picco e niente ombra. Ogni anno il solstizio cade in un orario diverso e quindi può arrivare, come anche gli equinozi, in date diverse. Dipende dallo spostamento dell’asse attorno al quale la Terra ruota. Lo spostamento provoca un arretramento di 6 ore ogni anno che si azzera con gli anni bisestili

*

DURATA del GIORNO
Dal 21 dicembre 2021 (Solstizio d’inverno) ad oggi 21 giugno 2022 (solstizio d’estate) la durata del giorno si è allungata di 427 minuti pari a 7 ore e 7 minuti (varia di anno in anno). Il periodo “solstiziale” dura 4-6 giorni poi (come riportato tutti i giorni in questo post) ricomincerà ad apparire il segno “meno” nella durata del giorno. Le giornate ricominceranno ad accorciarsi fino al 21 dicembre 2022.

*

LOMBARDIA. IN AUMENTO i CASI COVID
Il ben noto indice RT del covid ha superato quota 1. A BERGAMO oggi sono 601 i casi. Lo rende noto Letizia Moratti, assessora al welfare di regione Lombardia, sottolineando che “la crescita dell’incidenza dei contagi covid ha avuto un rimbalzo negli ultimi dieci giorni in tutta Europa e anche in Lombardia” e questo “induce ad assumere atteggiamenti di prudenza”. Secondo Moratti, “il covid può causare danni di lungo periodo” alle persone che lo contraggono e, data la risalita dell’indice RT, sarebbe consigliabile “utilizzare le mascherine negli ambienti affollati”. La vice presidente della Lombardia ha aggiunto che si tratta di “una precauzione che ci costa poco e ci aiuta a non ammalarci e a non contagiare a nostra volta i nostri amici e i nostri cari. Una buona prassi che quindi continuo a raccomandare”. Sono 9.900 i nuovi positivi al covid in Lombardia secondo i dati diffusi dalla regione il 21 giugno. Si tratta del 22,2 per cento dei tamponi effettuati, in tutto 44.586 nella giornata precedente. Stabili i ricoveri in terapia intensiva (16), mentre i ricoveri nei reparti ordinari sono 638, cioè 49 in più rispetto al giorno prima

*

*

LOMBARDIA. NESSUN RAZIONAMENTO ACQUA ad USO CIVILE
Nessun razionamento di acqua per uso civile in Lombardia. Almeno per ora. Secondo Attilio Fontana, governatore della regione, la situazione è al momento sotto controllo. Lo ha detto a margine della missione istituzionale in corso a Bruxelles. “Bisogna capire quali saranno le differenti esigenze delle diverse regioni”, ha commentato Fontana riferendo che il presidente della conferenza delle regioni, il friulano Massimiliano Fedriga, affronterà questo tema. “Stiamo intervenendo per risolvere il problema degli usi agricoli”, ha aggiunto il governatore: “Ci stiamo lavorando da due mesi e abbiamo già posto in essere una serie di iniziative concordate col mondo dell’agricoltura, per esempio per rinviare alcune semine e consentire di abbassare il deflusso vitale e far alzare il livello dei laghi”

*

I PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO
GENNARO SORA nato a Foresto Sparso, 18 novembre 1892 – morto a Foresto Sparso, 23 giugno 1949  è stato un militare italiano, Ufficiale degli alpini, che operò nella Prima Guerra Mondiale, nella seconda spedizione di Umberto Nobile per il raggiungimento del Polo Nord, nella Guerra d’Etiopia e nella Seconda Guerra Mondiale. Si arruolò giovanissimo nell’esercito e partecipò come ufficiale del V Alpini alla Grande Guerra combattendo sul fronte dell’Adamello. Nel corso del conflitto egli meritò quattro medaglie al valore militare, tre d’argento ed una di bronzo, comandando la 52° compagnia Edolo. Cima Albiolo, Tornone Albiolo, Vedretta del Mandrone, il Montozzo, i Monticelli, sono alcuni dei luoghi che lo videro protagonista insieme ai suoi Alpini. Alla fine del conflitto Gennaro Sora tornò a Foresto Sparso. I fratelli Calvi e Gennaro Sora sono insieme con Antonio Locatelli gli eroi bergamaschi della Prima Guerra Mondiale. Per la sua capacità d’Istruttore alpino e la sua straordinaria resistenza fisica, nel 1928 Gennaro Sora venne scelto come capo della pattuglia alpina aggregata alla spedizione Nobile al Polo Nord. Quando su quella che pareva essere per gli Alpini una faticosa ma sostanzialmente tranquilla missione piombò improvvisa la tragedia del naufragio del dirigibile Italia, Gennaro Sora seppe subito qual’era il proprio dovere e partì senza indugi, anzi contro il volere dei superiori, per una missione di salvataggio impossibile dalla quale tornerà senza avere raggiunto l’obiettivo di trarre in salvo i naufraghi, ma avendo compiuto un’impresa memorabile negli annali delle esplorazioni polari, marciando per venticinque giorni sulla banchisa polare in disfacimento dal Capo Nord delle Svalbard sino all’isola di Foyn. Il dramma della tenda rossa ebbe risonanza mondiale, la gara contro il tempo per salvare Nobile fu veramente, per il dispiego di mezzi e per la solidarietà internazionale verificatasi, una cosa mai vista prima, così fu anche per la fama di Gennaro Sora. Nonostante le note polemiche che poi accompagnarono il rientro in Italia della spedizione, per Gennaro Sora ci fu addirittura una commissione d’inchiesta disciplinare che di fatto compromise la sua successiva carriera militare, ma stavolta il ritorno a Foresto Sparso fu trionfale. Gennaro Sora dopo essere stato il Capitano dell’Adamello divenne così il Capitano del Pack. Una decina di anni dopo, nel 1937, Gennaro Sora fu inviato in Africa Orientale al comando degli Alpini Coloniali. Lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale lo sorprese in Africa dove espugnò con azione arditissima il caposaldo inglese di Sandalal durante le operazioni contro la Somalia Britannica. Le imprese africane gli valsero altre tre medaglie al valor militare ma il rientro in Italia stavolta dopo alcuni anni di prigionia in Kenia fu diverso. Gennaro Sora morì improvvisamente il 23 giugno 1949 nella casa natale a Foresto Sparso. Un busto lo ricorda nel Sacrario del Tonale e molte Vie sono Lui intestate.

*

ACCADDE OGGI:

  • 1527 – Muore a Firenze (495 anni fa) lo statista e scrittore Niccolò Macchiavelli
  • 1963 – Viene eletto Papa il Card. Giovanni Battista Montini (59 anni fa) assumendo il nome di Paolo VI. Oggi è Santo.
  • 1967 – Viene brevettato (55 anni fa) il Mouse il “topo” del computer
  • 2002 – In Italia viene definitivamente sconfitta (20 anni fa) la “poliomielite”. Non si registrano casi su tutto il territorio nazionale

*

SIGNIFICATO del NOME
LUIGI – Deriva dall’antico francone Hlodowig composto da hlod, “gloria, fama” e wig, “guerriero” e significa pertanto “guerriero illustre”. Fu latinizzato in Clodovicus e attraverso l’antico francese Looïs si trasformò nell’italiano Luigi. La sua popolarità si deve probabilmente ai molti sovrani francesi omonimi ed al culto dei numerosi santi Luigi presenti nel Martirologio Romano. Luigi è tra i 5 nomi più diffusi tra gli uomini adulti residenti in Italia e continua a far parte della classifica dei primi 50 nomi più usati per i nuovi nati. Oggi festa di San Luigi Gonzaga. In Italia portano questo nome circa 883.218 persone di cui il 22,3% in Lombardia.

*

PROVERBI

  • “Poca scienza e molta coscienza”
  • “Molti cantano ma pochi incantano”
  • “Con stizza e con bizza poco si realizza”
  • “Quando non riesci a dimenticare prova a dimenticare”

*

L’ANGOLO della SALUTE
DORMIRE MEGLIO con il CALDO – Consigli per aiutarci a favorire il sonno nonostante caldo e zanzare siano sempre pronti a minacciarlo: 1) Consumare un pasto leggero a cena è utile per non appesantire lo stomaco e, dunque, aumentare il calore corporeo proprio prima di andare a dormire. Tra gli alimenti di cui si dovrebbe fare a meno nei mesi estivi ci sono quelli grassi, come i formaggi stagionati, gli insaccati e le carni grasse. Favorisce invece il sonno un’alimentazione ricca di frutta, tra cui banane, mele, pesche, albicocche e frutta secca, ma anche verdure a foglia larga, come cavoli, radicchio e verze, riso integrale, pesce e tacchino. Questi cibi, infatti, contribuiscono all’apporto di sali minerali, vitamine A, D e B1 e triptofano – 2) È importante anche mantenersi idratati. Bere molta acqua, infatti, aiuta il reintegro di quei liquidi che sono stati espulsi tramite la sudorazione e abbassa la temperatura corporea. Da evitare però gli alcolici, la cui azione è opposta, le bevande energetiche e il caffè nelle ore serali. Anche il cioccolato, dalle note proprietà eccitanti, andrebbe evitato in serata, così come il vizio del fumo – 3) Rilassarsi con una doccia tiepida o fresca prima di andare a dormire è d’aiuto per abbassare la temperatura corporea, così come l’utilizzo di lenzuola di cotone o lino e di un pigiama, sempre dei medesimi tessuti, dalla vestibilità comoda. Bisogna invece evitare sia i tessuti sintetici, sia dormire senza vestiti, perché nelle prime ore del mattino la temperatura si abbassa e il nostro corpo potrebbe avvertire freddo e portare a risvegliarci – 4) Cercare di mantenere un tono dell’umore rilassato, ricordandosi che anche dormire con braccia e gambe divaricate, se si ha sufficiente spazio, aiuta la dispersione del calore in eccesso

*

I TURNI delle FARMACIE:

  • *** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • *** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 21 giugno 2022) –
  • è consigliato chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • *** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

L’ANGOLO della CULTURA e degli AVVENIMENTI

  • BERGAMO – Chiostro di Santa Marta (Torre dei Caduti) -22 giugno ore 18 – Gli scherzi di Arlecchino – spettacolo di Burattini
  • BERGAMO – Centro Congressi Giovanni XXIII – 22 giugno dalle ore 9 – Meeting: Malattie renali correlate al complemento: classificazione, genetica e trattamento
  • ALZANO LOMBARDO – parco Montecchio – 22 giugno ore 21 – Cinema al Parco
  • ARDESIO – 22 e 23 giugno – Festeggiamenti 415° Anniversario dall’Apparizione
  • CAMERATA CORNELLO – 25 giugno dalle 14,30 alle 17,30 – Chiese aperte; Chiesa di San Ludovico – Chiesa dei Santi Cornelio e Cipriano (solitamente chiuse)
  • CAVERNAGO – Castello di Malpaga – 23 giugno ore 21.15 – Festival “DeSidera” spettacolo “Boccaccesco”
  • NEMBRO – Piazza della Libertà – 22 giugno ore 20 – “Il cambiamento demografico” relatore Nando Pagnoncelli
  • PONTE San PIETRO – Piazza – fino 30 giugno – Le giostre in Piazza in occasione della Festa Patronale.
  • TERNO D’ISOLA – Teatro dell’Oratorio – 30 giugno ore 21 – “Moun portata dalla schiuma e dalle onde” – Rassegna teatrale per ragazzi

*

L’ANGOLO del CINEMA
La RAGAZZA HA VOLATO – critica *** – film: drammatico – durata 120 minuti – trama: film diretto da Wilma Labate, racconta la storia di Nadia (Alma Noce), un’adolescente di Trieste, città dove è cresciuta sempre in solitaria, completamente immersa in un clima d’inerzia. La città è il punto di snodo di diverse culture ed è proprio qui che la ragazza riuscirà a spazzare via il suo stesso carattere solitario, come le forti folate di vento che scuotono Trieste, rinascendo improvvisamente in un modo del tutto nuovo

*

L’ANGOLO della CUCINA
I BENEFICI delle MELANZANE pur essendo in sé amiche delle diete povere di calorie, possono risultare bombe caloriche in base alle modalità di cottura: la pasta spugnosa dell’ortaggio assorbe moltissimo il condimento, prestandosi perfettamente ad insaporire e ad arricchire piatti gustosissimi ed ipercalorici. La semplice cottura alla griglia non è problematica per le diete povere di calorie, poiché la preparazione delle melanzane avviene, in questo caso, senza necessità di olio in cottura. È palese che, cucinando le melanzane in padella, friggendole nell’olio o, ancor peggio, farcendole anche con pomodoro e mozzarella, le calorie crescono esponenzialmente. La melanzana cruda apporta solamente 18 Kcal per 100 grammi; prendendo come riferimento una melanzana dal peso ideale di 100 grammi, il 92,7% è costituito da acqua, mentre il rimanente 7,3 % è ripartito tra carboidrati (2,6%), fibre (2,6%), proteine e grassi (tracce). Inoltre, la melanzana assorbe molti sali minerali dal terreno, in particolare potassio, ed è ricca in fibre

*

SEI NATO OGGI
Siete dotati di una bella parlantina, con una mente acuta e con molta immaginazione. Persone estremamente creative, dovreste scrivere, tenere conferenze, insegnare nel campo del giornalismo o dell’arte. La vita sociale e gli amici sono importantissimi, ed allo stesso tempo voi lo siete per il vostro gruppo. Ambiziosi, generosi e sinceri, avete una grande opinioni di voi e non ponete limiti ai vostri obiettivi. Vi manifestate al meglio nel campo artistico, intellettuale e creativo. Socievoli e ricchi di immaginazione, avete un carattere dinamico e mobile e numerosi talenti, ma non riuscite mai a rilassarvi: dovete sempre agire

*

A BEGAMO e in PROVINCIA
Il SOLE sorge alle ore 05.28 e tramonta alle ore 21.18 – Durata del giorno ore 15.50 (+0 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 08.10 (-0 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (visibile al 51%) sorge oggi alle ore 01.43 e tramonta alle ore 13.38

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,