Il distributore filmico Federica Picchi porta anche a Bergamo il film Unplanned, in due date evento speciali, una storia vera che non certamente non lascerà il pubblico indifferente.

La pellicola Unplanned, ispirata alla vera storia di Abby Johnson, verrà proiettata il 24 giugno a Bergamo al Cinema Capitol e il 28 giugno al Cineteatro Gavazzeni a Seriate e, come Socialbg, abbiamo avuto la straordinaria opportunità di una intervista in esclusiva. Vale la pena di ascoltarla anche per farsi un’idea un po’ più articolata rispetto alle domande e alle perplessità (qualcuno parla addirittura di polemica) che circolano intorno al film. Ricordiamo che al termine delle due serate si sta pensando a un dibattito libero con le persone in sala.

Il film, diretto da Cary Solomon e Chuck Konzelman, racconta la vicenda di Abby Johnson, una ex-dipendente della più grande organizzazione di cliniche mediche al mondo, la Planned Parenthood. Abby Johnson vive il suo lavoro come una sorta di missione. Questa dedizione le permette di fare una rapida carriera, ottenendo la direzione della principale clinica del Texas (Planned Parenthood nel 2008 premiò Abby come «dipendente dell’anno»). Tutto procede a gonfie vele, finché un “banale” accadimento le fa scoprire una realtà differente da quanto immaginava … e la motiva ad intraprendere una delle battaglie più importanti di tutti i tempi. Sin dalle prime proiezioni negli USA, Unplanned ha subito riscontrato una risposta incredibilmente positiva da parte del pubblico americano spingendo molte donne a divenire più consapevoli delle proprie scelte.

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

, , ,

Autore

Alessandro Grazioli

Marito e papà di 4 bambini, laureato in Giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano, Business Unit Eticapro, Consigliere Comunale, scrittore di libri per l'infanzia, divulgatore e influencer sociale su Socialbg

Vedi tutti gli articoli