NECROLOGIE DI OGGI 5 APRILE 2022

I SANTI del GIORNO
San VINCENZO FERRERI sacerdote. Patrono dei costruttori di tetti, vignaiuoli, dei terremotati, delle persone colpite da un fulmine – Santa IRENE martire – San GERALDO Abate – La Chiesa celebra la Festa di altri SANTI e BEATI

AFORISMA del GIORNO
Fissa il tuo sguardo in avanti, su quello che puoi fare e non indietro, su quello che non puoi cambiare

*

IL PENSIERO del GIORNO
“Quando avrete innalzato il Figlio dell’uomo, allora conoscerete che Io Sono”. Il momento della morte rivela l’identità di una persona. Infatti si afferma che l’uomo vive il morire nello stile con il quale è vissuto. Una simile visione dà molta importanza al momento presente nel quale la creatura incarna gli ideali che la guidano nelle scelte di tutti i giorni. Il coraggio nel vivere il quotidiano offre lo slancio per superare le paure del futuro. Padre, nel mistero della sua morte Gesù ci ha rivelato la profonda comunione con te. In tale atteggiamento è scaturita la fecondità della morte: la sua risurrezione. Tu sei sempre fedele. Donaci ogni giorno la docilità al tuo volere nella disponibilità all’azione dello Spirito Santo perché possiamo dilatare in noi la bellezza della vita come desiderio della visione del tuo volto. Amen- (a cura di Mons. Antonio Donghi)

*

GIORNATA MONDIALE del LAVORO INVISIBILE
Uomini e donne, padri e madri di oggi, si dividono equamente i compiti? All’apparenza SI perché gli uomini, rispetto a un tempo, sono molto più collaborativi tra le pareti domestiche e anche nella gestione dei figli. Tuttavia le donne, e in particolare le madri, continuano a fare troppi lavori “invisibili” senza che nessuno se ne accorga. Ma quali sono i lavori invisibili più diffusi? Tanto per citarne alcuni, il rapporto con gli insegnanti e con i genitori dei compagni di scuola, di cui si occupano in gran parte le madri, la gestione di attività extra-scolastiche e anche di quelle quotidiane tra le pareti domestiche, dal pranzo alla cena fino alla nanna per non parlare del bucato, gli appuntamenti con il pediatra, i controlli periodici, l’organizzazione di eventuali compleanni, i regali per gli amichetti, la gestione del guardaroba dei figli. Le donne si sentono pari agli uomini, dal punto di vista delle responsabilità, solo nella gestione economica della famiglia e nella trasmissione ai figli dei valori. Per cercare di risolvere questo problema, molto radicato in gran parte del mondo, è necessario anzitutto che il partner riconosca che vi sia un effettivo. Dopo l’ammissione della situazione sarà possibile iniziare a riequilibrare le cose, con un progressivo intervento del compagno in quelle che solo la società ha categorizzato come mansioni “da donna”.

*
2^ GIORNATA MONDIALE della COSCIENZA
L’ONU ci invita a celebrare la seconda Giornata Internazionale delle Coscienze. Una decisione per riflettere su come viviamo, su quante e quali violenze affliggono l’umanità, su cosa dovremmo cambiare nella nostra vita e nei nostri rapporti per superarle, su quello che sta succedendo in Italia e nel mondo. Questo è il tempo in cui dobbiamo scegliere e agire con coscienza cominciando a far tesoro delle lezioni che ci vengono copiose anche da questa pandemia per riscoprire la nostra umanità, per cercare soluzioni ai problemi pregressi che non abbiamo ancora risolto, per vincere l’inerzia e gli interessi che ancora ci impediscono di risolvere i problemi che abbiamo causato nei decenni, per risanare i guasti provocati da questa tragedia, per non trovarci impreparati davanti alle prossime crisi (ambientali, sociali, economiche, culturali). Questo è il tempo in cui dobbiamo dilatare le nostre coscienze sino a toccare i confini del pianeta, e con una nuova coscienza planetaria guarire la Madre Terra da lungo tempo ammalata, affrontare la catastrofe climatica che incombe, la crisi economica che crescerà, il pericolo atomico che continuiamo a ignorare, le guerre che non vogliamo fermare, le migrazioni che aumenteranno, le disuguaglianze che stanno esplodendo

*

GIORNATA MONDIALE della FANTASCIENZA
Molte persone tengono le distanze da questo genere letterario, ci girano alla larga come qualcosa di pericoloso o, ancora peggio, sgradevole. Perché la fantascienza ci spaventa tanto? Forse perché parla di scienza che, involontariamente, associamo alla scuola, e a quelle materie matematiche che tanti di noi hanno odiato. O forse si tratta solo del fatto che la fantascienza tenta di agire sulla realtà modificandola attraverso teorie pseudo-reali, finendo per fornire un quadro plausibile ma surreale al tempo stesso, che non tutti sono disposti ad accettare. Diamo subito una definizione. Il dizionario, in questi casi, è la scelta migliore: La fantascienza è essenzialmente un genere avventuroso che, a partire da ipotesi di carattere più o meno plausibilmente tecnico-scientifico, ne finge uno sviluppo lineare

*

COME SCEGLIERE un MATERASSO per DORMIRE MEGLIO
“Aprile dolce dormire”. Tutti almeno una volta nella vita sarà capitato di trascorrere una notte insonne a girarsi e rigirarsi nel letto senza riuscire a prendere sonno. Se poi diventa un’abitudine, avere le giuste energie per affrontare la giornata diventa sempre più difficile. Molti pensano che l’insonnia sia causata dallo stress, ma in realtà il materasso ha un ruolo centrale. A molle, in lattice, memory foam, memory gel. E, ancora, rigido, morbido, a una piazza, matrimoniale, alla francese, a una piazza e mezza. Qual è quello giusto è difficile da capire. E’ una scelta che non deve essere fatta con leggerezza e acquistare quello che rispecchia in pieno le proprie esigenze non è semplice. Per questo è importante conoscere sé stessi e le proprie abitudini così da avere un materasso che consente di dormire sonni sereni. Prima di scegliere qualsiasi materasso bisogna valutare il proprio peso perché un buon materasso deve sorreggere il corpo, dare sostegno alla colonna vertebrale e non essere scomodo. Per dormire serenamente è importante scegliere il grado di rigidità: H1: è molto morbido e può essere adatto per chi ha una corporatura esile – H2: ha una rigidità media e si adatta ad un peso che va dai 60 agli 80 kg – H3: è molto rigido e quindi perfetto per chi ha una corporatura massiccia – In commercio, ci sono anche materassi con fasce differenziate in base alle diverse parti del corpo. Negli ultimi anni sono apparsi modelli matrimoniali con rigidità diversa da una parte all’altra per permettere alla coppia il giusto compromesso!

*

CATECHESI POST EMERGENZA
Per le norme governative “la catechesi” è equiparata ai criteri scolastici. Viene considerata in questo orizzonte ogni attività pastorale anche di animazione di bambini, ragazzi, adolescenti e giovani, purché fatta a gruppi specifici e non aperta a tutti in modo indiscriminato. Per quanto riguarda le attività sportive si rimanda alle indicazioni del CSI. Per le attività estive si daranno indicazioni più precise nelle prossime settimane, con l’evolversi della situazione e delle norme – PER LE ATTIVITÀ DI RISTORAZIONE COMPRESI I BAR Per la ristorazione al chiuso «al banco o al tavolo» serve il green pass base. All’aperto non è più prevista l’esibizione di alcun certificato. CESSIONE DI SPAZI A PRIVATI PER INCONTRI E FESTE È possibile concedere spazi a privati per incontri, riunioni, attività o feste di compleanno ma facendo firmare il modulo di assunzione di responsabilità – OBBLIGO MASCHERINE: Fino al 30 aprile vige l’obbligo delle mascherine in tutti i luoghi al chiuso.

*

IL PAGAMENTO del REDDITO di CITTADINANZA di APRILE
Come già detto, anche ad aprile sono due le date in cui sarà accreditato il Reddito di cittadinanza agli aventi diritto.
*** dal 15 aprile riceverà il pagamento chi ha presentato una nuova richiesta o ha rinnovato la precedente nel mese di febbraio alla scadenza delle prime 18 mensilità.
*** dopo il 25 aprile riceverà il pagamento chi ha già percepito l’assegno almeno una volta, a patto che non siano già intercorsi 18 mesi dal primo assegno e a condizione di aver aggiornato e presentato il modello Isee del 2022.
*** Attenzione. Il 15 aprile cade di venerdì, ed è possibile che i soldi arrivino il lunedì successivo. Il 25 aprile è invece un festivo, è la Festa della Liberazione, e per questo gli accrediti potrebbero essere effettuati con largo anticipo, considerando il week-end lungo, o con alcuni giorni di ritardo.

*

BERGAMO e i GRANDI PERSONAGGI
GIOVANNI PASCOLI nato a San Mauro di Romagna il 31 dicembre 1855 – morto a Bologna il 6 aprile 1912 (110 anni fa) è stato un poeta, accademico e critico letterario italiano, figura emblematica della letteratura italiana di fine Ottocento, considerato, insieme a Gabriele D’Annunzio, il maggior poeta decadente italiano, nonostante la sua formazione principalmente positivistica. La Città di Bergamo, come numerosi Comuni gli hanno intestato una Via. All’età di dodici anni perde il padre, ucciso da una fucilata sparata da ignoti; la famiglia è costretta a lasciare la tenuta che il padre amministrava, perdendo quella condizione di benessere economico di cui godeva. Nell’arco dei sette anni successivi, Giovanni perderà la madre, una sorella e due fratelli. Prosegue gli studi prima a Firenze, poi a Bologna. Nella città emiliana aderisce alle idee socialiste: durante una delle sue attività di propaganda nel 1879 viene arrestato. Consegue la laurea in Lettere nel 1882. Inizia a lavorare come professore: insegna greco e latino a Matera, Massa e Livorno; suo obiettivo è quello di riunire attorno a sè i membri della famiglia. In questo periodo pubblica le prime raccolte di poesie: “L’ultima passeggiata” (1886) e “Myricae” (1896). L’anno seguente vince il concorso di poesia latina di Amsterdam; parteciperà varie volte negli anni, vincendo in totale 13 medaglie d’oro. Dopo un breve soggiorno a Roma si trasferisce a Castelvecchio di Barga, piccolo comune toscano dove acquista una villetta e una vigna. Con lui vi è la sorella Maria – da lui affettuosamente chiamata Mariù, vera compagna della sua vita, considerato che Pascoli non si sposerà mai. Ottiene un posto per insegnare all’università, prima a Bologna, poi a Messina e infine a Pisa. In questi anni pubblica tre saggi danteschi e varie antologie scolastiche. La produzione poetica prosegue con i “Poemetti” (1897) e i “Canti di Castelvecchio” (1903). Convertitosi alle correnti nazionaliste, raccoglie i suoi discorsi sia politici, che poetici e scolastici nei “Miei pensieri di varia umanità” (1903). Ottiene poi la prestigiosa cattedra di Letteratura italiana a Bologna, prendendo il posto lasciato da Giosuè Carducci. Nel 1907 pubblica “Odi ed inni”, a cui seguono “Canzoni di re Enzo” e i “Poemi italici” (1908-1911). La poesia di Pascoli è caratterizzata da una metrica formale fatta di endecasillabi, sonetti e terzine coordinati con grande semplicità. Uno dei meriti di Pascoli è stato quello di rinnovare la poesia, toccando temi fino ad allora trascurati dai grandi poeti: con la sua prosa trasmette il piacere delle cose semplici, usando quella sensibilità infantile che ogni uomo porta dentro di se. Pascoli era un personaggio malinconico, rassegnato alle sofferenze della vita e alle ingiustizie della società, convinto che quest’ultima fosse troppo forte per essere vinta. Nonostante ciò, seppe conservare un senso profondo di umanità e di fratellanza. Nel 1912 la sua salute peggiora e deve lasciare l’insegnamento per curarsi. Trascorre i suoi ultimi giorni a Bologna, dove muore il 6 aprile.

*

ALLARME PROCESSIONARIA
Come ogni anno in questo periodo torna il pericolo processionarie. Questo insetto, apparentemente innocuo, è in realtà altamente distruttivo per le pinete e mette seriamente a rischio la salute dei cani. La processionaria del pino (Thaumetopoea pityocampa) è un lepidottero molto diffuso che, proprio in primavera, torna in piena attività. Durante questa stagione, infatti, gli insetti abbandonano la pianta ospite spostandosi in fila come in una vera e propria processione, alla ricerca di un luogo adatto in cui interrarsi per poi diventare farfalle. A tutti voi sarà capitato almeno una volta di avvistare questi insetti o i loro nidi all’interno di parchi o giardini. I recenti cambiamenti climatici, tra l’altro, ne hanno favorito anche una diffusione più ampia e lo testimoniano delle vere e proprie emergenze che si sono verificate negli ultimi tempi in seguito all’invasione da parte di questi insetti. Il problema è che la processionaria è dotata di una peluria fortemente urticante che risulta pericolosa per le gravi reazioni che può scatenare, soprattutto nei cani. I peli urticanti della processionaria possono entrare in contatto con il manto del cane ma anche con bocca e mucose se l’animale si avvicina con la bocca all’insetto. Questo provoca necrosi dei tessuti cellulari e il danno può portare addirittura alla perdita di porzioni di lingua

*

I TURNI delle FARMACIE:
*** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
*** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 6 aprile 2022) –Albino Farmacia Vall’Alta – Berbenno – BERGAMO Farmacia “Cinque Vie” Via Moroni 2 – Bonate Sotto (fino le ore 24) – Borgo di Terzo – Caprino Bergamasco – Castione della Presolana – DALMINE Farmacia Largo Europa (fino le ore 24) – Gandosso – Nembro Farmacia di Gavarno – Oltre il Colle – Palosco (fino le ore 24) – ROMANO di LOMBARDIA Farmacia Comunale 1 – San Giovanni Bianco – – SERIATE Farmacia Via Paderno – Sorisole Farmacia di Petosino – TREVIGLIO Comunale 3 Viale Piave.
*** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi – 24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

SIGNIFICATO del NOME
GERALDO Il nome ha origini germaniche: deriva da Gerald, formato da gaira, lancia e hardhu, abile, valoroso, dal significato complessivo quindi di “abile nel maneggiare la lancia”. La variante Geraldo o Giraldo, dal germanico Gairowald, ha come secondo elemento la parola walda che significa “potente”. In questo caso il significato complessivo è “potente con la lancia”. In Italia portano questo nome circa 56.274 di cui il 45,2% in Campania, 8,5% in Lombardia.

*

PROVERBI
Se a San Vincenzo è chiaro, assai grano, se scuro pane a nessuno
Se il ragno fa il filato bel tempo assicurato
Se il gatto lava le orecchie prestyo pioverà a secchie

*

L’ANGOLO della LETTURA
La STANZA degli ADII – Autore Chjarlotte Dubois – Narrativa – Giunti Editore – pag. 300 – costo € 15,90 – trama: Sono i primi anni Trenta quando la famiglia Cirigliano lascia la Campania per emigrare a Parigi. È Salvatore a prendere questa decisione: sogna di cambiare il destino dei suoi cari, della moglie Chiara, creatura diafana dalla salute cagionevole, e dei figli Antonio e Cecilia. Salvatore è bravo a costruire strumenti musicali ed è convinto che Parigi possa offrirgli grandi opportunità. Gli emigranti italiani, però, sono visti con disprezzo e in un mondo così ostile, Antonio e Cecilia hanno solo il loro legame fraterno per sopravvivere. Cecilia ha ereditato l’idealismo del padre e la dolcezza della madre. Antonio invece è spavaldo e fiero, ed è il primo ad ambientarsi: si fa chiamare Antoine e inizia a rivolgersi alla sorella con il nome Cécile. Arriva però la guerra a rimescolare le carte. Quando la Germania occupa la Francia, la fame entra nelle case, insieme al nemico. Cécile, per aiutare i suoi cari, va a servizio come domestica da un ricco avvocato, Laurent, un collaborazionista dei tedeschi. Dinanzi a spocchiosi militari e pompose signore, Cécile non ha altro che la sua innocenza e il suo incanto

*

L’ANGOLO della CULTURA e degli AVVENIMENTI
BERGAMO – Teatro Donizetti – 6 aprile ore 20 – “Donizetti Revolution” Vol. 8 –
BERGAMO – Ateneo Città Alta – 6 aprile ore 17 – 1) “Giovanni F. Straparola” un letterato bergamasco a Venezia “Favole e enimmi – 2) “Sebastiano Muletti” un letterato del ‘700 tra Bergamo e Venezia – 3) Dagli Zanni ad Arlecchino le radici brembane dalla Commedia dell’arte – 4) Le Accademie a Venezia e l’Accademia degli Arvali-
BERGAMO – Centro Culturale “Alle Grazie” Viale papa Giovanni – 7 aprile ore 17,30 – “Il Beato Alberto di Villa d’Ogna e la sua Comunità” relatore Maria Teresa Brolis
ALBINO – Chiesa di San Giuliano – 8 aprile ore 20,45 – Rievocazione storica “La passione di Gesù
BREMBATE SOPRA – Torre del Sole – 6 aprile ore 21 – “Indagare i misteri con la lente della scienza2 – approfondimento scientifico
LEFFE – Museo del Tessile – fino al 24 aprile dalle ore 14 alle ore 18 – Visita guidata al Museo (su prenotazione)
MONTE ISOLA – 9 e 10 aprile – Festa del salame di Monte Isola
PARRE – Oratorio – 9 aprile ore 20,30 – Incontri “Ucraina, per capire” Relatore: Giovanni Cominelli Sindaco e editorialista politico – Benedetto Della Vedova Sottosegretario del ministero Affari Esteri
SARNICO – Ex Chiesa di Nigrignano” – fino al 18 aprile – Mostra: “Di vento, di Luce e di Vita”
SERIATE – Cineteatro Gavazzeni – 6 aprile ore 21 – Concerto di beneficenza per l’Ucraina promosso a favore della Caritas Diocesana

*

L’ANGOLO del CINEMA
La FIGLIA OSCURA – Film drammatico – durata 121 minuti – critica *** – consigliato a +13 anni – trama: L’attrice Maggie Gyllenhaal, alla sua prima prova come sceneggiatrice e regista di un lungometraggio per il cinema, così come Elena Ferrante nel romanzo “La figlia oscura” su cui è basato questo film, tocca un tema tabù, soprattutto in Italia, correndo il rischio del rifiuto a parte del pubblico già affrontato, ad esempio, da un libro e un film come Quando la notte. Il racconto dei sentimenti conflittuali di una madre verso la propria progenie, e in particolare verso le proprie figlie femmine, è raramente affrontato dalla letteratura e dal cinema proprio perché suscita una reazione di rifiuto e di condanna senza appello. Invece è fondamentale esplorare le contraddizioni della maternità, soprattutto quando c’è in gioco l’affermazione individuale di un’intellettuale e di un’artista, cui l’espressione di sé richiede quella concentrazione che un figlio piccolo inevitabilmente toglie, soprattutto alle madri

*

L’ANGOLO della CUCINA
IL POLLO alla CACCIATORA è un secondo che accontenta tutti, richiede solo 1 ora di preparazione e gli ingredienti previsti sono quelli che chiunque può ritrovare nel proprio orto. Forse è proprio da qui che deriva il nome di questo secondo di carne: anche i cacciatori di un tempo, infatti, erano in grado di reperire in qualsiasi momento il rosmarino, il prezzemolo, i pomodorini, l’aglio e tutto ciò che serviva a cucinare e a dare gusto e sapore al pollo. La carne di pollo è molto apprezzata non solo per il suo gusto, ma anche per i benefici che apporta all’organismo. La carne bianca, a differenza di quella rossa, è magra, contiene pochi grassi e viene consumata da molti sportivi perchè il suo alto contenuto di calorie, proteine e minerali fa sì che mantenere il peso corporeo sia più semplice. Sono proprio le proteine a rendere il pollo una delle migliori fonti di potenziamento muscolare. Se l’obiettivo è quello di mantenere o aumentare la propria massa muscolare, mangiare carne di pollo rappresenta sicuramente un aspetto da non sottovalutare

*

SEI NATO OGGI?
Adorate l’avventura, le nuove esperienze vi incuriosiscono sempre. Il vostro carattere è molto forte e non siete preoccupati dalle conseguenze delle vostre azioni e così avete sempre dei problemi. Amate l’ignoto, desiderate esplorare nuovi orizzonti e poco importa se si tratti di un piacere, un dovere o una persona. Siete esuberanti e dinamici, intelligenti, ambiziosi. Amate esprimervi in lavori di movimento, volete essere liberi di viaggiare, avete una parlantina sciolta e la capacità di convincere. I nati in questi giorni sono passionali in amore, versatili, avventurosi, agili nella mente e nel corpo e dotati di una grande resistenza fisica.

*

A BERGAMO e in PROVINCIA
Il SOLE sorge alle ore 06.51 e tramonta alle ore 19.57– Durata del giorno ore 13.06 (+3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 10.54 (-3 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (visibile al 26%) sorge oggi alle ore 08.51 e tramonta domani alle ore 00.42

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,