Indice dei contenuti

NECROLOGIE DI OGGI 19 NOVEMBRE 2022

44^ Settimana – Giorni inizio/fine anno 323/42 – BUONA DOMENICA

  • GIORNATA MONDIALE per la PREVENZIONE degli ABUSI sui MINORI
  • GIORNATA MONDIALE dell’IMPRENDITORIALITA’ FEMMINILE
  • GIORNATA MONDIALE dell’UOMO
  • GIORNATA MONDIALE del WC

I SANTI del GIORNO e la LITURGIA di DOMANI

Santa MATILDE Monaca e Veggente – Sant’ABDIA profeta – Santi SEVERINO e MASSIMO e Compagni martiri – San SIMONE eremita – San FAUSTO martire – La Chiesa celebra la festa di altri SANTI e BEATI – La Chiesa, dal tramonto di oggi a tutto domani celebra la FESTA di CRISTO RE e con questa si chiude l’Anno Liturgico. Domenica prossima è Avvento

AFORISMA del GIORNO

“Non ti viene mai dato un segno senza che ti venga dato il potere di farlo avverare. Può darsi, tuttavia, che tu debba faticare per questo”

IL “PENSIERO” del GIORNO

“Dio non è dei morti, ma dei viventi; perché tutti vivono per lui” – Il mistero della vita ci avvolge continuamente e dà significato ad ogni nostro istante. Vivere vuol dire amare il presente con una meravigliosa apertura sull’infinito che permette di respirare il coraggio del mistero e il fascino del futuro. È il cuore che pulsa in noi che ci stimola a crescere nella bellezza feconda del quotidiano. – Padre, in te è il mistero della vita che ci doni in Gesù Cristo e che rigeneri continuamente nella creatività dello Spirito Santo. La bellezza di ogni percorso credente si costruisce in tale bellezza esistenziale che apre meravigliosi orizzonti di eternità beata. Donaci il dono della positività della nostra storia per poterla condividere con ogni fratello. Amen – Mons. Antonio Donghi

LOMBARDIA: BANDO di 17,4 MILIONI per RILANCIARE L’AGRICOLTURA

Mettiamo a disposizione delle aziende agricole 17,4 milioni di euro per far fronte alla crisi economica dovuta alla guerra in Ucraina. Come fatto in epoca Covid, la misura sarà a burocrazia zero e le risorse andranno direttamente sul conto corrente delle aziende. Abbiamo scelto due settori che, secondo uno studio, più di altri stanno soffrendo. Diamo un supporto immediato ed eccezionale a queste imprese, con l’obiettivo di affrontare i problemi di liquidità che mettono a rischio la continuità delle attività agricole”. Lo ha annunciato l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia, Fabio Rolfi. La Regione Lombardia, nell’ambito del Programma di sviluppo rurale, ha attivato la misura 22, dedicata al sostegno ai settori agro-alimentari più colpiti dalla crisi economica derivata dalla guerra in Ucraina. I comparti produttivi stanno soffrendo a causa dell’aumento dei prezzi dei fattori di produzione. In particolare, la liquidità aziendale degli agricoltori è stata messa in difficoltà da un rapido e significativo aumento dei prezzi dell’energia, dei concimi e dei mangimi. “Tutelare le filiere produttive – ha aggiunto Rolfi – è fondamentale. L’agroalimentare è un pilastro portante dell’economia lombarda. Suinicoltura e latte di montagna sono alla base di prodotti di eccellenza che portano la qualità lombarda in Italia e nel mondo”. “Contrastare l’aumento dei costi – ha concluso – significa anche fare un passo per frenare l’inflazione”. Potranno presentare domanda le imprese agricole che svolgono le attività di: 1) – allevamento di suini – 2) – allevamento di bovini da latte in montagna. La dotazione finanziaria complessiva dell’operazione è pari a 17.400.000 euro. L’importo erogato a ciascun beneficiario sarà correlato alla dimensione aziendale, quantificata in unità bestiame, fino a un massimo di 15.000 euro per le aziende suinicole e di 10.000 euro per gli allevamenti di bovini da latte in montagna. La domanda può essere presentata dal 16 dicembre 2022 fino alle ore 16 di martedì 31 gennaio 2023.

STIPENDI – PENSIONI e BONUS

E’ iniziato il percorso di avvicinamento alla Legge di Bilancio, il primo appuntamento economico del Governo Meloni. I provvedimenti attesi sono molti, ma le risorse a disposizione scarseggiano. Ormai è chiaro che il grosso della manovra verrà usato contro l’aumento dei costi dell’energia per diminuire il peso delle bollette sulle tasche degli italiani. Su alcuni temi, però, il governo intende dare una “anteprima” rispetto a provvedimenti più strutturali che potranno arrivare nel corso della legislatura. Su tutti: flat tax, taglio del cuneo fiscale e pensioni, oltre la gestione di superbonus, reddito di cittadinanza, cartelle fiscali e assegno unico

INCONTRI della DIOCESI di BERGAMO

  • Domenica 20 novembre alle ore 20.00 presso la Chiesa Ipogea del Seminario Vescovile è in programma la Santa Messa presieduta dal Vescovo Francesco in occasione dell’inizio del cammino in preparazione alla Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà a Lisbona nell’agosto 2023
  • Luned’ 21 novembre: in tutta la Chiesa si celebra la giornata di preghiera per le comunità contemplative, per ricordare alla Chiesa e ai fedeli la presenza di queste persone che dedicano tutta la loro vita all’ascolto della Parola di Dio e alla preghiera
  • Dal 28 novembre al 3 dicembre: si terrà la settimana tematica dedicata a “Inclusione e politiche di integrazione” presso l’Abbazia di San Paolo d’Argon, che si realizza all’interno del progetto Fileo. La settimana si compone di tanti appuntamenti, dedicati anche a fasce d’età differenti e ai tanti tempi che compongono il tema dell’inclusione e dell’integrazione.

Le NOTTI delle STELLE CADENTI

Come ogni anno, l’arrivo delle stelle cadenti Leonidi rende questo mese ancora più popolare tra gli amanti dell’astronomia. Il picco massimo di questa pioggia di meteore, si verificherà nella notte tra il 17 e il 20 novembre. Sfortunatamente, non arriveranno in un buon momento per l’osservazione, poiché la loro massima attività coinciderà con la Luna nella sua fase calante (circa il 36,6% della sua luminosità). Secondo l’Osservatorio astronomico nazionale, si prevede che tra le 10 e le 20 meteore all’ora viaggino a 71 chilometri al secondo.

COSA PIANTARE e COLTIVARE d’AUTUNNO

E’ infatti lungo l’elenco di piante, ortaggi ed erbe aromatiche che possiamo piantare anche in autunno (ma c’è da preparare bene il terreno e affini: ne riparliamo tra qualche riga). L’elenco non è esaustivo, ma quanto basta per divertirsi: parlando di erbe aromatiche impossibile non citare la salvia, la menta, il timo, il rosmarino o l’alloro, molto resistenti e dunque in grado di sopportare anche le più rigide temperature invernali. Ampliando lo spettro delle possibilità ricordiamo anche l’aglio: tra l’altro è proprio in questo periodo (tra ottobre e novembre) che andrebbe completata la messa a dimora dei bulbi. Poi, le insalate: su tutte la rucola (che per i più fortunati può crescere anche selvatica in giardino) e a seguire l’invidia e la valeriana. Bene anche la cicoria. Tra i prodotti da seminare in questo periodo aggiungiamo anche gli spinaci (che si possono coltivare anche in vaso), i ravanelli e il topinambur, tubero sempre più apprezzato anche nella cucina nostrana. L’elenco si completa con alcuni grandi classici: non solo cavoli e broccoli, che andrebbero seminati in ottobre, ma anche le carote. Per essere pronti alla semina d’autunno, dobbiamo essere pronti anche con la preparazione del terreno. Per chi ha un orto in giardino, la prima cosa da fare è eliminare le erbacce: a seguire via con la pacciamatura, che servirà da protezione; si può fare anche in modo del tutto naturale con paglia o foglie secche (altrimenti esistono gli ormai tradizionali teli, anche biodegradabili). Per una massima resa è bene alternare le varie coltivazioni per non impoverire il terreno: in gergo tecnico è la “rotazione”. Ovviamente sarà diversa la programmazione dell’orto per chi ce l’ha in giardino e chi invece in terrazzo: in questo caso meglio dedicarsi alle erbe aromatiche e alle insalate

ACCADDE OGGI

1901 – Viene brevetta (121 anni fa) la prima macchina da caffè espresso

SIGNIFICATO del NOME “FAUSTO

Il nome deriva dal latino Faustus, antico cognome romano, e significa “favorevole, benevolo, felice, prospero”. Oggi è San Fausto. In Italia portano questo nome circa 58.571 persone di cui il 26,5% in Lombardia.

PROVERBI

  • “Il caffè è il balsamo del cuore e dello spirito”
  • “Uno sbadiglio è un urlo silenzioso che invoca un caffè”
  • “Il mattino, ha l’oro in moka”
  • “Circondatevi di caffè forti, non di persone deboli”

CONOSCERE  PORTA SAN LORENZO o PORTA GARIBALDI

E’ la più piccola delle porte di accesso delle mura venete alla parte alta della città. Nel 1561 Bergamo, si trovava ad essere città di confine tra i territori posti sotto il dominio veneto e il milanese che dopo la morte di Francesco Sforza (1535) era diventata una provincia spagnola. Nei quattro punti cardinali vennero inserite le porte di accesso, prendendo il nome dalle chiese presenti: Porta San Lorenzo. Ognuna riportava il “Leone di San Marco”, simbolo di Venezia, ed era un punto di collegamento con le differenti località. Le porte rimasero il controllo all’accesso di città alta, e venivano chiuse ogni sera alle ore 22 dopo che il Campanone aveva battuto i suoi 101 colpi. Il suono del Campanone ancora oggi avviene sempre alla stessa ora. Porta San Lorenzo, rivolta verso nord, fu la prima ad essere costruita dalla Serenissima e prese il nome dalla chiesa di San Lorenzo che venne distrutta per la costruzione delle mura, come avvenne per altre Chiese e Conventi. La porta venne successivamente chiusa nel 1605, perché si riteneva fosse poco sicura dagli attacchi che potevano scendere dalla Val Brembana, dalla Via Priula e dalla Valle Imagna. Venne riaperta nel 1627. Un cartiglio, posto sulla facciata esterna nel 1907, ricorda l’entrata nella città, liberata dagli austriaci, di Giuseppe Garibaldi l’8 giugno 1859, che scendeva dalla Val Brembana da qui il nome di Porta Garibaldi. È sicuramente la porta più rustica, la meno curata, quella che doveva essere il passaggio del popolo. (NdR.: In internet puoi trovare una più dettagliata descrizione dell’importanza nel tempo di Porta San Lorenzo, questo post si limita alla sua descrizione storica. Da questa Porta si aprono tutte le Vie verso Valtesse, Monterosso, Borgo Santa Caterina, per la Valle Brembana, Valle Imagna e Valle Seriana.

I TURNI delle FARMACIE:

  • TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 20 novembre ore 9) Per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24/24 – consultare il sito www.federfarma.bergamo.it
  • CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

NOVITA’ in LIBRERIA: “BRAVE RAGAZZE CATTIVO SANGUE”

Editore Rizzoli – in libreria dal 1 novembre 2022 – Narrativa – pag. 540 – costo € 18,00 – trama: Pippa Fitz-Amobi è reduce dalle avventure che l’hanno portata alla risoluzione del cold case della morte di Andie Bell. L’indagine è ora raccontata per filo e per segno in un podcast, che sviscera tutti i particolari dell’indagine. Pippa, segnata dagli eventi dell’anno precedente, afferma a gran voce che dopo la scorsa esperienza ha chiuso con il voler fare la detective. Ma improvvisamente il fratello del suo amico Connor sparisce. La polizia non vuole fare nulla a riguardo, e Pippa si ritrova immersa in una nuova indagine, che mai avrebbe immaginato potesse portare a galla segreti tanto loschi. E questa volta, tutti sono in ascolto. Ma riuscirà a trovarlo prima che sia troppo tardi?

L’EMICRANIA COLPISCE PIU’ le DONNE che gli UOMINI

E’ riconosciuta “malattia sociale” secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità ed è fortemente caratterizzata come patologia di genere, riguardando principalmente le donne in età giovane-adulta che sviluppano forme più severe rispetto agli uomini e manifestano livelli più elevati di disabilità e comorbilità. Sono i numeri a dirlo: 6 milioni le persone che soffrono di emicrania in Italia e di queste 4 milioni sono donne. Si stima che le persone affette da questa patologia siano pari al 14% della popolazione mondiale, ma se ci si focalizza nel periodo compreso tra pubertà e menopausa, circa il 27 % delle donne ne risulta colpito. Nella donna, inoltre, raggiunge il massimo della sua prevalenza nella quarta e quinta decade di vita, quindi nel periodo di maggiore produttività lavorativa e sociale

CULTURA e AVVENIMENTI in CITTA’ e in PROVINCIA

  • BERGAMO – Sacrestie della Cattedrale – fino al 27 novembre – Mostra “L’avete fatto a me” promossa dal Museo A. Bernareggi – ingresso libero
  • BERGAMO – Seminario Vescovile – 20 novembre dalle ore 9 – Incontro vocazionale per ragazzi e adolescenti 5^ elementare – 1^ e 2^ media
  • BERGAMO – Circolo Artistico Bergamasco (Palazzo ACI) –fino al 1° dicembre dalle ore 16 alle 19 – Collettiva di Pittura, sculture e fotografie
  • BERGAMO – Sala Alfredo Piatti – 20 novembre 16 – Concerto Violoncello e Pianoforte – Festival Violoncellistico Internazionale
  • BERGAMO – Piazza Mercato delle scarpe (Città Alta) – 20 novembre ore 15 – Ritrovo per visita guidata a Bergamo alta
  • BERGAMO – Teatro Gaetano Donizetti – 20 novembre ore 15,30 – spettacolo: “L’aio nell’imbarazzo” musica di G. Donizetti
  • BERGAMO – Teatro San Giorgio – 20 novembre ore 17 – spettacolo per ragazzi “Il brutto anatroccolo”
  • BERGAMO – Museo della Fotografia (Piazza del fieno – Città Alta) – 20 novembre ore 16 – incontro culturale: “Lirici Pettegolezzi”
  • BERGAMO – PalaAgnelli – 20 novembre ore 17 – Volley Bergamo – Megabox
  • BERGAMO – Teatro Loreto – 20 novembre ore 17 – spettacolo per ragazzi e fanmiglie: “L’omino del pan e l’omino della mela”
  • BERGAMO – Circolo Artistico Bergamasco (Palazzo ACI – 23 novembre ore 16,30 – incontro con la poesia bergamasca
  • ALZANO LOMBARDO – Teatro degli Storti – 20 novembre ore 16,30 – spettacolo “Hans il tonto”
  • CAMERATA CORNELLO – Museo del Tasso – 20 novembre ore 15 – Visita guidata al Borgo dei Tasso
  • CASTIONE della PRESOLANA – Centro –fino al 18 dicembre (ogni sabato e domenica e festivi) – Mercatini di Natale
  • CISERANO – Chiesa Parrocchiale – 20 novembre ore 11 – Santa Messa in ricordo di tutte le Vittime della strada
  • CIVIDATE al PIANO – Auditorium – 20 novembre ore 20 – spettacolo: “La stanza del tempo” quattro donne raccontano la violenza subita
  • GANDINO – Centro – 20 novembre dalle ore 14 – La Casa bergamasca di Babbo Natale
  • LALLIO – Chiesa di San Bernardino – 20 novembre ore 16 – visita guidata alla Chiesa
  • LOVERE – Ritrovo Piazza 13 Martiri – 20 novembre ore 15 – Visita guidata al Borgo storico
  • NEMBRO – Teatro Oratorio – 20 novembre ore 15 – spettacolo: “Il principe e il povero”
  • TORRE PALLAVICINA – Parco Oglio – 20 novembre ore 15 – Bontà per gli uccelli selvatici – realizzazione strutture per uccelli invernali
  • TREVIGLIO – Teatro Filodrammatici – 20 novembre ore 16 – spettacolo “L’isola che c’è”

IL CINEMA a BERGAMO: “BELLE e SEBASTIEN NEXT GENERATION”

genere: avventura – critica **** – durata 96 minuti – consigliato +13 anni – trama: racconta la storia di Sébastien un bambino di dieci anni, che con molta riluttanza trascorre le vacanze in compagnia della nonna e della zia in montagna. Non è allettato dal fatto di dover passare le giornate ad aiutare la famiglia con le pecore, soprattutto perché è un ragazzo di città, per nulla abituato alla vita di campagna. Un giorno, però, Sébastien si imbatte in Belle, un grosso cane bianco, che purtroppo viene maltratto dal suo proprietario. Deciso a opporsi all’ingiustizia che deve sopportare ogni giorno Belle, il ragazzo cercherà di aiutare il suo nuovo amico, vivendo l’estate più entusiasmante e avventurosa della sua vita

ZUPPA di CASTAGNE e CECI

E’ un piatto tipico della tradizione contadina umbra, diffuso anche in Toscana e Abruzzo. Ricetta dal sapore prettamente autunnale-invernale, non richiede molto tempo o impegno per la preparazione e i suoi ingredienti sono tutti di facile reperibilità. La preparazione del primo piatto è davvero semplice, l’unica accortezza è quella di mettere a bagno i ceci la sera precedente in acqua e sale. Il giorno dopo li cucineremo in una pentola, meglio se di coccio, a fiamma bassa. Nel frattempo metteremo a lessare in un altro tegame le castagne fresche con la buccia. Una volta ben cotte toglieremo la buccia esterna e la pellicina interna. Se usiamo le castagne secche, utilizzeremo lo stesso procedimento di lessatura. Ora prepariamo in una padella o in un tegamino un soffritto con dell’olio extravergine d’oliva, due spicchi d’aglio e il rosmarino. Appena il composto sarà ben rosolato lo aggiungiamo alla pentola con i ceci. Solo a questo punto uniremo le castagne lessate. Dopo aver schiacciato un paio di cucchiai di ceci useremo questa pastella per far addensare il brodo. Facciamo amalgamare bene il tutto ed eccoci pronti per servire la nostra zuppa di castagne e ceci, magari in delle ciotole di terracotta per gustarne meglio odori e sapori

SEI NATO OGGI?

Se siete nati in una di queste date, siete dei veri capi. Sapete prendere le decisioni giuste al momento giusto e sapete gestire un gruppo di persone. Siete intraprendenti, generosi e sicuri di voi. In più, se avete molto carisma, pochissime cose vi resisteranno. Indipendenti, creativi, dotati di coraggio e volontà, decisi a farvi strada nel mondo grazie all’intelligenza personale. Siete dei leader, sapete arrangiarvi da soli. Forte ambizione, sostenuta da grande energia e perseveranza, costanza e determinazione, a volte avete bisogno di essere incoraggiati, le vostre capacità di ragionamento sono eccellenti e siete buoni organizzatori

LUNARIO A BERGAMO e in PROVINCIA

Il SOLE sorge alle ore 07.23 e tramonta alle ore 16.50 – Durata del giorno ore 09.27 (-2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 14.33 (+2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (visibile al 34%) sorge oggi alle ore 01.52 e tramonta alle ore 14.49

Fonte immagine di copertina: Depositphotos

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,