Dal 20 al 24 agosto, in piazza Mascheroni, in Città Alta, si terrà la settima edizione di “FFF” Food Film Fest 2020. È un festival, dedicato al mondo del cibo, che ogni anno coinvolge un pubblico di appassionati, gourmet e cinefili.

Nonostante la situazione drammatica vissuta in questi mesi e causa della pandemia da Coronavirus, hanno deciso ugualmente di allestire la settima edizione del festival (tutte le iniziative sono ad ingresso gratuito e realizzate nel rispetto delle norme di distanziamento e di sicurezza), per tutte quelle persone che da 81 nazioni hanno mandato 626 filmati in cui mostravano le loro creazioni.

Quest’anno l’idea del festival è stata presentata alla stampa nel corso di una conferenza che ha coinvolto: Maria Paola Esposito, segretario generale della Camera di Commercio di Bergamo; Luca Cavadini, presidente dell’Associazione culturale Art Maiora (che organizza il Festival); Claudia Sartirani, responsabile del progetto Food Film Fest; Luca Gotti, responsabile Macro Area Territoriale e Lombardia Ovest Ubi Banca; Alberto Brivio, presidente Coldiretti Bergamo; Silvio Magni, della Condotta Slow Food Bergamo, e Sergio Gandi, vicesindaco di Bergamo.

Previste una miriade di attività. Una delle prime si svolgerà giovedì 20 agosto, dopo l’apertura ufficiale (ore 19). Si tratta di un incontro dedicato al tema dello spreco alimentare con gli interventi di Simone De Rita, direttore generale del Comitato Italiano per il World Food Programme, Marco Lucchini, segretario generale Fondazione Banco Alimentare Onlus, e Antonio Sorice, medico veterinario presidente di SIMeVeP.  Ci saranno anche laboratori di SlowFood, proiezioni, e da quest’anno anche short pubblicitari.

La manifestazione Food Film Fest 2020 è promossa dall’Associazione culturale Art Maiora con la Camera di Commercio di Bergamo e realizzata con il contributo e il patrocinio del Comune e della Provincia di Bergamo, e il contributo e il sostegno di Asm e Ubi Banca.

Info su www.foodfilmfestbergamo.it

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,