Si avvicina San Valentino e, mai come quest’anno, questa ricorrenza può essere una straordinaria opportunità per le coppie per dedicarsi del tempo e provare a ritrovare un po’ di serenità. Infatti, le restrizioni dovute all’emergenza covid 19 hanno messo in difficoltà tante coppie, soprattutto quelle con figli piccoli, perché sono state fonte di stress e di ansia alle quali, in tanti, hanno provato a rispondere con uno sfrenato individualismo/egoismo. Anche il mondo digitale e dei videogiochi ha prestato fianco a questa dinamica diventando, molto spesso, luogo di fuga dalla vita reale e da quella relazionale.

Ma il problema non è mai lo strumento (pc, console, smartphone etc.…) ma l’utilizzo che se ne fa ed ecco che quindi, proprio dal mondo gaming digitale, è arrivata una nuova proposta di intrattenimento davvero rivoluzionario perché rivolto a stimolare la vita di coppia. Si chiama IT Takes Two. E’ uscito il 26 marzo 2021, ha vinto, lo scorso dicembre ai The Game Awards (gli Oscar del gaming), il premio come video gioco dell’anno e già si inizia a vociferare che a breve potrà avere una versione cinematografica.

Contrariamente ai miei figli; personalmente io non sono un appassionato di video giochi; tuttavia, già il nome di questa iniziativa ha destato la mia curiosità e, approfondendola, ho scoperto una storia davvero interessante. Il fine di questa avventura digitale è quello di evidenziare quanta gioia possa derivare dal vivere una avventura insieme a qualcuno.

Protagonisti della vicenda è, infatti, una coppia di ex coniugi che viene trasformata, come per magia, in due bamboline dalla loro figlia mossa dal desiderio di poterli vedere ancora insieme! Uno spunto davvero commuovente e umano che rende i due protagonisti immediatamente familiari soprattutto a tutti quei giovani giocatori e giocatrici che si trovano, purtroppo, a vivere situazioni familiari analoghe.

Ma quali sono le “armi” e i “segreti” per vincere in questo gioco? Innanzitutto, sarà indispensabile che ognuna delle due parti collabori attivamente con l’altra per riuscire a superare i livelli. Ci sono certamente momenti di competizione la cui finalità ha comunque un profondo significato: mettere alla prova la coordinazione della coppia e per farlo, i giocatori, dovranno parlare, interagire, coordinarsi e divertirsi. “Armi”, quindi, che possono essere una vera risorsa da riscoprire per vivere quella grande avventura che si chiama: matrimonio e/o vita di coppia!

Questo San Valentino può essere dunque l’occasione per i figli di fare un grande dono ai propri genitori: cedergli il joystick e invitarli a vivere questa magica avventura di coppia con It Takes Two per riscoprire, ove ne fosse necessario, che anche la quotidianità può essere impegnativa ma per “superare i livelli” occorre avere qualcuno di speciale al proprio fianco con il quale essere disponibili e desiderosi di affrontare tutto!

Print Friendly, PDF & Email

Autore

Alessandro Grazioli

Marito e papà di 4 bambini, laureato in Giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano, Business Unit Eticapro, Consigliere Comunale, scrittore di libri per l'infanzia, divulgatore e influencer sociale su Socialbg

Vedi tutti gli articoli