Il presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha dichiarato che la sua missione è difendere gli interessi e l’immagine dell’Italia nel mondo. Nel discorso alle Camere per la fiducia ha detto che il nostro Paese “ha il primato di morti per Covid”. Una falsità che lede quell’immagine che il premier vuole tutelare.

Secondo una ricerca dell’Università Cattolica, che non è un ateneo bolscevico, l’Italia nel 2020, l’anno più duro del Covid, era al quinto posto nel mondo per numero di decessi, nel 2021 grazie alla campagna vaccinale e alle restrizioni, è scesa al 53esimo. Se si considerano tutte le morti dall’inizio della pandemia, l’Italia è al 25esimo posto dietro a Stati come Usa e Regno Unito.

Falsa anche l’affermazione di Meloni secondo la quale siamo il Paese che ha adottato le misure anti Covid più restrittive. Sempre secondo la ricerca della Cattolica, in Europa Germania e Francia sono i Paesi che hanno adottato i provvedimenti più rigidi.

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Autore

Andrea Valesini

Giornalista professionista. Caporedattore de L'Eco di Bergamo.

Vedi tutti gli articoli