Un 2020 che ci sta portando via tantissimi volti noti, quelli che restano nel cuore di molti anche senza che li abbiamo mai conosciuti. Ed è cosi che dopo le recenti scomparse di Gigi Proietti e Stefano D’Orazio, che hanno toccato il mondo del teatro e della tv e quello della musica, a rimanere un poco più orfano da oggi è il mondo dello sport: all’età di 60 anni è scomparso infatti Diego Armando Maradona.

La notizia è stata data nel pomeriggio di oggi, mercoledì 25 novembre dal ‘Clarin’: l’ex calciatore sarebbe morto per un arresto cardiorespiratorio mentre si trovava nella casa di Tigres, zona alla periferia Di Buenos Aires dove si era trasferito dopo essere stato dimesso dalla clinica dov’era stato operato al cervello. Sul posto sono poi sopraggiunte tre ambulanze.

Immediatamente la notizia ha fatto il giro del mondo, colpendo il cuore di tutti, anche di chi di calcio non se ne intende ma ha apprezzato e ammirato Maradona e la sua innata bravura.

Una notizia che inevitabilmente ha colpito si il mondo intero ma soprattutto Napoli: la notizia, alla quale molti stentano a credere, è rimbalzata sui telefonini. In pieno centro, in piazza Municipio una sola voce: “Maradona era il più grande di tutti”. Anche a Fuorigrotta, dove si trova il San Paolo, tempio calcistico di Maradona, c’è chi si commuove ai ricordi per le sue straordinarie giocate. E una donna dice: “Questo 2020 è veramente l’anno peggiore”.

Print Friendly, PDF & Email