Home VITA BERGAMASCA Nonostante la ripartenza il futuro è incerto per la funivia Selvino-Albino

Nonostante la ripartenza il futuro è incerto per la funivia Selvino-Albino

funivia-selvino-albino
by Instagram @elena_shumskaya

Il 5 luglio ha riaperto la funivia Albino-Selvino dopo un mese di chiusura forzata dovuta a un intervento di manutenzione, in particolare sulle funi portanti dell’impianto. La ripartenza è stata accompagnata dauna nota di chiarimento delll’Amministrazione del Comune di Selvino dopo le critiche dell’opposizione per i lavori avvenuti nel pieno dei giorni di rilancio del turismo.

La società Funivia Albino-Selvino, partecipata all’84% dal Comune di Selvino e al 16% dal Comune di Aviatico, – si legge – è inserita nel sistema del Trasporto Pubblico Locale (Tpl) di Regione Lombardia. Nel 2017-18 alla scadenza della vita tecnica sono stati eseguiti lavori per circa 1,3 milioni di euro, finanziati per il 50% da Regione Lombardia e la restante parte con mutuo a carico della società Funivia“.

Da anni – continua il testo – stiamo aspettando il nuovo bando del Tpl per aggiornare il canone di affitto: cosa che anche quest’anno non verrà effettuata, penalizzando la società dal punto di vista economico. Quest’anno sono stati eseguiti lavori di manutenzione, in capo al gestore, scadenziati per il mese di giugno 2020 (i lavori vengono sempre eseguiti al termine delle lezioni scolastiche e pertanto resteranno sempre fissati così; cambiare periodo voleva dire cambiarlo anche per il futuro e penalizzare studenti e lavoratori)“.

Tutte le varie attività di manutenzione sono scadenziate e vanno ripetute con regolarità: infatti per il 2020 erano previsti lavori di revisione, che non potevano essere eseguiti anticipatamente. Siamo in contatto con la Provincia di Bergamo e Regione Lombardia per un contributo su questi lavori di manutenzione e con Regione stiamo avendo contatti per garantire un contributo annuale in conto esercizio, data la difficoltà di bilancio della società in attesa dell’emissione del nuovo bando trasporti“.

Prevediamo – conclude la comunicazione ufficiale – che la società Funivia Albino-Selvino venga fusa per incorporazione in Amias Servizi srl, entro il 31 dicembre 2020, nell’ottica dell’ottimizzazione-razionalizzazione dei costi delle partecipate del Comune di Selvino. Stiamo facendo il possibile per salvaguardare questa modalità di trasporto per il nostro territorio. I maggiori fruitori dell’impianto sono gli studenti e i lavoratori che quotidianamente salgono e scendono dall’Altopiano. vi sono poi i turisti italiani, sportivi con mountain bike e parapendio. Negli ultimi anni, anche molti stranieri che arrivano a Orio e scelgono di soggiornare a Selvino“.