Press ESC to close

Ugo Benedetti

Almanacco Bergamo 14 gennaio 2022 (Venerdì)

2^ settimana – Giorni inizio/fine anno 14/351BUON ANNO 2022
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

SEI NATO OGGI? La fortuna non manca mai di assisterti e unita alla tua vitalità, alla disponibilità e a un innato ottimismo ti permetterà di raggiungere alti livelli professionali, soprattutto nel settore artistico dove il tuo buon gusto ti indurrà a scelte azzeccatissime. In amore non hai problemi e troverai sempre il partner in grado di darti ciò che desideri.

I SANTI DI OGGI
Sant’ILARIO di Poitiers Vescovo e Dottore della Chiesa. Venerato dalla Chiesa Cattolica, Ortodossa e Anglicana. Patrono degli esiliati – San REMIGIO di Reims. Nella bergamasca è patrono di Endine Gaiano dove è conservata un’autentica reliquia del Santo e una statua lignea del 1867 in cui il Vescovo Remigio battezza il Re Clodoveo (466-511 dC) – Santa IVETTA – San GOFFREDO il Santo che non è mai stato canonizzato se non dalla devozione popolare – La Chiesa celebra la festa di altri 15 SANTI e 6 BEATI

SIGNIFICATO DEL NOME FELICE
Contento, entusiasta. Oggi è San Felice. In Italia portano questo nome circa 77.878 persone di cui il 21,4% in Lombardia.

AFORISMA del GIORNO
Quando desideri una cosa, tutto l’Universo trama affinchè tu possa realizzarla

PROVERBI
Dio lascia fare ma non strafare
Il vero punge la bugia unge
Da una bocca caldo o freddo si soffia
L’Esperienza è maestra della cose
Tentar non nuoce


I MORTI DEL GIORNO A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)

I PERICOLI di CHI PATTINA o CAMMINA sul LAGO

Da alcuni giorni le temperature, se pur fredde, non sono tali da creare uno strato di ghiaccio consistente. In questi giorni attorno alla zona del lago di Endine sono apparsi gli avvisi di divieto di pattinaggio e/o di camminare sopra il lago. Ieri la tragedia si è evitata per pochi minuti. Da L’Eco di Bergamo la cronaca: “Per un soffio nella serata di giovedì 13 dicembre il lago d’Endine coperto dal primo sottile strato di ghiaccio non si è tramutato nel teatro di una tragedia. Al largo della riva di Monasterolo del Castello, non lontano dall’ex ristorante La Monasterola, un ventiseienne di Casazza è caduto in acqua intorno alle 18, rimanendoci per parecchi minuti. Nonostante le «ustioni da freddo» riportate, il giovane non sarebbe in pericolo di vita. Un elisoccorso giunto da Como e atterrato nel prato accanto al Castello del paese, l’ha trasportato all’ospedale di Zingonia.

La LOMBARDIA RESTA in ZONA GIALLA

Anche la prossima settimana la Lombardia resta zona gialla. Lo ha annunciato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, nel giorno in cui si riunisce la cabina di regia di ministero della Salute e Iss per monitorare i dati settimanali dell’andamento epidemiologico del Covid-19. Come sottolinea il governatore, “uno dei tre parametri previsti per il passaggio di zona (quello delle terapie intensive, ndr) è ancora sotto la soglia di allarme”.

WEEKEND con il BEL TEMPO

Previsti anche +13-15° a Bergamo. La massa d’aria piuttosto calda associata all’anticiclone sub tropicale appena insediatosi sull’Italia porterà temperature abbondantemente sopra media soprattutto in collina e in montagna con valori massimi fino a 10°C superiori al normale. Anche pianure e litorali saranno spesso sopra media ma non di molto a causa del fenomeni di inversione termica che si faranno sentire soprattutto la notte. Intanto le ultime infiltrazioni fredde relative al peggioramento dell’inizio settimana hanno portato ad un’altra mattinata di ghiaccio su diverse regioni. Sottozero tutta la Val Padana con minime scese fino a -5°C ad Asti e nella pianura Trevigiana, molto negativi anche i valori nel Chianti in Toscana scesi fino a -6°C. Gelo anche in Umbria con valori non molto diversi dalla Toscana, lievemente sottozero anche l’hinterland di Roma con una minima di 2°C in città. Qualche debole gelata anche sulle pianure della Campania e nelle valli della Basilicata e della Calabria come nel Cosentino. La situazione cambia drasticamente se andiamo a guardare i valori massimi, soprattutto in collina e in montagna. Ben 13°C a 1500m in Valle d’Aosta e fino a 16°C sulle basse colline piemontesi, miti in ogni caso anche le pianure e le pedemontane fino alle Prealpi con massime fino a 12°C a Torino, 14°C a Varese, 13°C a Bergamo. Miti anche al Centro con punte di 14°C sulla costa marchigiana. Solo il Sud che risente ancora di qualche refolo freddo risulta in media.

IL PENSIERO del GIORNO  (a cura di Mons. Antonio Donghi)

“Alzati, prendi la tua barella e va’ a casa tua”. La gioia di camminare nel percorso del quotidiano incarna il senso della libertà e della vivacità della propria esistenza. Fuori dell’immagine, si incarna un profondo desiderio di signoria e di autonomia nel portare avanti la propria esistenza e le proprie scelte, al di là della difficoltà che la vita di tutti i giorni presenta. Lo stile poi del camminare ritraduce una mentalità interiore che indica l’armonia dello spirito. Padre, donaci sempre quella libertà del cuore che ci permette di crescere nella serenità, quando dobbiamo fare scelte nel percorso dell’esistenza. La comunione diuturna con il tuo Cristo ci aiuta in un simile itinerario di vita. L’attenzione al suo amore ci dona il coraggio liberante nel quotidiano. A sua volta lo Spirito che opera in noi ci stimola a crescere nella vera novità di vita per essere veramente noi stessi e per vivere come a te piace, con la serena letizia del cuore. Amen.

CAPODANNO ORTODOSSO

Viene festeggiato il 14 gennaio e, a parte la data, non ha caratteristiche differenti rispetto al Capodanno che si celebra invece, in buona parte dei paesi del mondo, tra il 31 dicembre e il’1 gennaio. Anche i Cristiani Ortodossi di Bergamo sono in festa. Perché viene celebrato esattamente in questa data? Perché la religione ortodossa segue il calendario Giuliano e non quello Gregoriano: infatti, anche Natale è in una data differente, per la precisione il 7 gennaio. Per questo motivo il Capodanno ortodosso viene anche spesso definito il “Vecchio Anno Nuovo”. Questo calendario leggermente spostato in avanti ha portato con il tempo ad un allungamento del tradizionale periodo delle feste nei paesi che lo celebrano: infatti ora, in alcuni paesi come la Russia, si estende dal 6 di dicembre, il giorno della luce, fino appunto al Capodanno giuliano (includendo quindi sia il Natale gregoriano che quello ortodosso che il Capodanno gregoriano). Il Capodanno ortodosso viene festeggiato in tutti quei paesi dove la religione ortodossa viene praticata dalla maggioranza della popolazione o nei quali la comunità ortodossa è particolarmente numerosa: in ogni caso le comunità ortodosse in tutti i paesi del mondo, per quanto piccole, colgono comunque l’occasione per festeggiare insieme e ritrovarsi. L’area dell’Europa dell’Est è quella dove il Capodanno ortodosso viene principalmente festeggiato, in particolare in Russia, Serbia, Macedonia, Ucraina, Georgia e Gerusalemme pur con qualche differenziazione nelle tradizioni a seconda dei diversi paesi.

BERGAMO E LA FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE

Sia in Città e provincia la festa del Santo è molto sentita. Non mancheranno le bancarelle con i famosi bilogocc. Sia domenica 16 e domenica 17 per chi lo desidera potrà portare i propri animali, moto e maccghina per la consueta benedizione. Numerose le celebrazioni di Sante Messe per garantire un regolare distanziamento dei devoti.

GENNAIO: MESE della PREVENZIONE del TUMORE al COLLO dell’UTERO

Un tipo di tumore che è più frequente nella fascia di età compresa tra i 35 e i 50 anni, con circa 3.500 nuovi casi/anno. La principale causa responsabile è l’infezione da Papilloma Virus Umano (HPV), in particolare di tipo 16 e 18 che si trasmette durante l’attività sessuale.  Papilloma Virus Umani (HPV, dall’inglese Human Papilloma Virus) sono virus a DNA che si trasmettono prevalentemente per via sessuale e che si replicano nelle cellule dell’epidermide. Ne esistono oltre 120 varianti, che si differenziano a seconda del tessuto che colpiscono e per gravità degli effetti. Per questi motivi è importante conoscere i Papillomavirus e aderire ai programmi di screening che consentono di individuare l’infezione ed eventuali lesioni precancerose. La prevenzione rimane comunque una delle armi più importanti per cercare di contrastare l’insorgenza delle malattie oncologiche e nella fattispecie l’esame del pap-test rappresenta uno strumento molto valido in grado di diagnosticare in modo rapido e precoce la presenza di un eventuale tumore al collo dell’utero.

CHE COS’E’ il SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE?

Quasi tutti i Comuni e molti Enti hanno aderito al Bando per il Servizio Civile Universale. Ma che cosè? E’ la scelta volontaria di dedicare alcuni mesi della propria vita al servizio di difesa, non armata e non violenta, della Patria, all’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, attraverso azioni per le comunità e per il territorio. Il Servizio civile universale rappresenta una importante occasione di formazione e di crescita personale e professionale per i giovani, che sono un’indispensabile e vitale risorsa per il progresso culturale, sociale ed economico del Paese. I settori di intervento in Italia e all’estero nei quali gli Enti propongono i progetti che vedono impegnati gli operatori volontari sono: assistenza, protezione civile, patrimonio ambientale e riqualificazione urbana, patrimonio storico, artistico e culturale, educazione e promozione culturale, paesaggistica, ambientale, dello sport, del turismo sostenibile e sociale, agricoltura in zona di montagna, agricoltura sociale e biodiversità, promozione della pace tra i popoli, della nonviolenza e della difesa non armata promozione e tutela dei diritti umani; cooperazione allo sviluppo, promozione della cultura italiana all’estero e sostegno alle comunità di italiani all’estero. Il servizio civile universale punta ad accogliere tutte le richieste di partecipazione da parte dei giovani che, per scelta volontaria, intendono fare un’esperienza di grande valore formativo e civile, in grado anche di dare loro competenze utili per l’immissione nel mondo del lavoro.

PLASTICA. DA OGGI E’ VIETATA LA MONOUSO

Era già stata rinviata lo scorso anno a causa delle pressioni economiche legate alla pandemia, ma gli ambientalisti la aspettavano come la chiave di volta, perché la tassa sui manufatti di plastica dovrebbe disincentivarne l’uso da parte delle aziende, ma la plastic tax continua a far discutere e ora vede un secondo rinvio. “Marevivo, Legambiente, Wwf” e altre associazioni ambientaliste hanno allora criticato lo slittamento e oggi dicono che non c’è più tempo per salvare i mari, sempre più soffocati da questo materiale, ma le associazioni di categoria e della grande distribuzione spingevano per il rinvio e chiedono l’istituzione di una filiera per la plastica riciclata. Nel mirino ci sono soprattutto quegli imballaggi per contenere i prodotti – spesso bevande o alimenti – immessi sul mercato per un singolo impiego che vengono poi buttati. E dato che l’imposta, in particolare, sarebbe andata a toccare il comparto delle bevande, questo è stato il settore più critico verso la nuova tassa. Al momento è ancora difficile trovare plastica riciclata a disposizione, a causa della carenze di impianti di selezione, attori esteri che la comprino, settori che se la contendono e, soprattutto, la mancanza di una filiera precisa che è ciò che le aziende chiedono.

LE VIE E LE PIAZZE DI BERGAMO. MARCO POLO

Nato a Venezia il 15 settembre 1254 – morto a Venezia 8 gennaio 1324 è stato un viaggiatore, scrittore, ambasciatore e mercante. Cittadino della Repubblica di Venezia. La Città di Bergamo gli ha intestato una Via. Appartenente ad una famiglia di commercianti e viaggiatori, è ritenuto il più grande esploratore terrestre del Medioevo. Marco, appena diciassettenne partì con il padre e lo zio per la Cina e durante il viaggio conserverà le memorie nel suo celebre libro: il Milione. La prima importante tappa dei Polo fu San Giovanni d’Acri (Israele), per ottenere una lettera del Papa per Kublai Khan, poiché Gregorio X, da poco eletto pontefice, si trovava ancora in Terra Santa. I Polo attraversarono la Persia e raggiunsero lo stretto di Hormuz, dove speravano di trovare una nave che li conducesse in India. Fallito l’obiettivo, proseguirono il viaggio via terra fino a giungere a Kashgar (l’attuale Kashi), città commerciale della Cina Occidentale. A Kashgar Marco si ammalòe i Veneziani attesero quasi un anno prima di poter riprendere il viaggio. Risalendo il fiume Oxus (oggi Amudarja) attraversarono L’Hindukush e le montagne del Palmir dove Marco descrisse, come primo europeo, l’argali, una pecora selvatica detta poi pecora di Marco Polo. Costeggiarono il deserto del Taklimakan e raggiunsero la regione del lago di Lop nor, nella provincia cinese del Sinkiang. Dopo aver attraversato il deserto del Gobi con una carovana di cammelli, i Polo raggiunsero infine la corte del Khan a Shangdu del 1275, tre anni e mezzo dopo aver lasciato l’Europa. Marco Polo entrò nel corpo diplomatico del Gran Khan come ambasciatore e in missioni commerciali in varie parti dell’impero mongolo, e vi rimase per 17 anni. Raggiunse il Tibet, navigò sullo Chang Jiang, sull’Huang He e lungo il corso superiore del Mekong. Fu probabilmente il primo europeo a visitare l’interno della Birmania e pare che raggiunse la Siberia e l’arcipelago indonesiano. Per tre anni, dal 1282 al 1285, Marco Polo ricoprì l’incarico di governatore della città di Yangzhou. Il padre e lo zio erano intanto diventati consiglieri militari del Gran Khan, ma quando quest’ultimo invecchiò e l’impero cominciò a dare segni di fragilità, i Polo decisero di tornare in Europa. I Polo raggiunsero Venezia nel 1295, ventiquattro anni dopo, pieni di pietre preziose cucite nei loro vestiti. Nel 1298, durante la guerra tra le repubbliche marinare di Venezia e Genova, Marco Polo fu fatto prigioniero al largo della Dalmazia. Durante la prigionia dettò al suo compagno di cella Rustichello da Pisa il racconto dei suoi viaggi. Rilasciato nel 1299, fece ritorno a Venezia dove si sposò, ebbe tre figlie e visse fino all’età di settant’anni.

TURNI DELLE FARMACIE

*** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni. si chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.

*** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 15 gennaio 2022 alle ore 9,00): Alzano Lom.do farmacia Pedrinelli Piazza Italia 19 – BERGAMO Farmacia Celadina Via Celadina – Bonate Sopra – Branzi – Calusco d’Adda (fino le ore 24) – Capizzone – Castel Rozzone – Castro – Cividate al Piano – Colere – Foresto Sparso – Gandino – Mozzanica – Orio al Serio – Osio Sotto (fino le ore 24) – Parre – Pumenengo – Seriate Farmacia Bresciani in Via Marconi – Treviglio Comunale 3 in Viale Piave – Zogno.

*** SERVIZIO PEDIATRICO GRATUITO: il SABATO pomeriggio (dalle 14 alle 18,30) presso i Comuni: Albino (tel. 035 306.2722) – Almenno San Salvatore (tel. 035. 632.0021) – BERGAMO (tel. 035. 267.6523) – Calusco d’Adda (tel. 035.438.9418) – Dalmine (tel. 035.378.134) – Romano di Lombardia (tel. 0363.919220) – Sarnico (tel. 035.306.2444) – San Giovanni Bianco (tel. 0345.273.54)

*** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi – 24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica e festivi.

L’ANGOLO della CULTURA A BERGAMO

  • BERGAMO  – Circolo Artistico Bergamasco (Palazzo ACI) – fino al 20 gennaio – Esposizione retrospettiva postuma del pittore Alessandro Amoroso (orari: martedì/domenica dalle 16 alle 19)
  • BERGAMO – Teatro Donizetti – 15 gennaio ore 20,30 – “Ditegli sempre di si” – L’opera di Eduardo De Filippo sul perfetto equilibrio tra comico e tragico; una commedia molto divertente
  • BERGAMO – Duomo di Bergamo – 15 gennaio ore 21 – Concerto d’Organo e Schola Gregoriana del Duomo – Salmo 97 “Viderunt omnes termini terrae”
  • BERGAMO – Fiera di Bergamo – dal 15 al 16 gennaio – “Arte in Fiera”
  • ALZANO LOM.DO – Basilica di San Martino – 15 gennaio ore 14.30 – Visita guidata alla Basilica e alla Secrestie del Fantoni – Prenotazione obb. Tel 035.704063
  • AZZANO San PAOLO – Assessorato Politiche Sociali – dal 19 gennaio – quattro incontri per gestire al meglio i propri risparmi – info in Comune
  • CAROBBIO degli Angeli –“Il Cammino del Vescovado – 16 gennaio ore 7.30 – 35 km di camminata tra le colline di Scanzo, Albano, Montello,, Carobbio e Chiuduno. Prenotazione obbligatoria  320.9105295
  • CASTIONE della PRESOLANA – Osservatorio Astronomico – 15 gennaio ore 21.30 serata dedicata al riconoscimento delle costellazioni.
  • CASTIONE della PRESOLANA – 16 gennaio – Corsi di sci per ragazzi – info tel. 348.8201242
  • GANDINO – 15 gennaio ore 9 – Ritrovo Parcheggio del Monte Farno – Ciaspolata fino al Rifugio Parafulmine e la Piana Montagnina – Prenotazione obbligatoria al 035704063
  • LEFFE: – Piazza del Municipio – 15 gennaio dalle ore 9 – Mercato Agricolo “Linea Verde”
  • PARZANICA Fraz.Acquaiolo – Chiesa Parrocchiale – 15 gennaio ore 20 – festa in onore di San Mauro
  • SAN PAOLO D’ARGON – 15 gennaio – Festa Patronale – bancarelle e funzioni religiose in occasione della festa di S.Marco – Prenotazione trippa
  • VILLA di SERIO – Università Terza Età – dal 17 gennaio ore 10 – iscrizioni all’Università – iscrizione obbligatoria tel. 035.3594370
  • VILLA d’OGNA – ritrovo Municipio – 17 genaio ore 10 – Visita guidata a Palazzo Moroni visitando la Parrocchiale di Villa e le Chiese di Ogna con tele del Cifrondi, Ceresa e Carpinoni. – Prenotazione obbligatoria: www.valleseriana.eu
  • ZANICA –Tennis Club – dal 15 gennaio – Prove gratuite di tennis – Prenotazioni 347.0772739.

L’ANGOLO della LETTURA

ANNIENTARE – Autore: Toshikazu Kawaguchi – pubblicato da Garzanti Libri – Romanzo – pag. 180 – in libreria dal 7 gennaio 2022 – costo € 15,20€ – Critica ***** – Trama: Nel cuore del Giappone esiste un luogo che ha dello straordinario. Una piccola caffetteria che serve un caffè dal profumo intenso e avvolgente, capace di evocare emozioni lontane. Di far rivivere un momento del passato in cui non si è riusciti a dare voce ai propri sentimenti o si è arrivati a un passo dal deludere le persone più importanti. Per vivere quest’esperienza unica basta seguire poche e semplici regole: accomodarsi e gustare il caffè con calma, un sorso dopo l’altro. L’importante è fare attenzione che non si raffreddi. Per nessuna ragione. Ma entrare in questa caffetteria non è per tutti: solo chi ha coraggio può farsi avanti e rischiare. Come Yayoi, che, privata dell’affetto dei genitori quando era ancora molto piccola, non crede di riuscire ad affrontare la vita con un sorriso. O Todoroki, cui una carriera sfavillante costellata di successi non ha dato modo di accorgersi della felicità che ha sempre avuto a portata di mano. O ancora Reiko, che non ha mai saputo chiedere scusa all’amata sorella e ora si sente schiacciata dal senso di colpa. E Reiji, per cui una frase semplice come «ti amo» rappresenta ancora un ostacolo invalicabile. Ciascuno vorrebbe poter cambiare quello che è stato. Riavvolgere il nastro e ricominciare da capo. Ma cancellare il passato non è la scelta migliore.

L’ANGOLO del CINEMA

SCREAMdurata 114 minuti – consigliato: vietato minori 14 anni – Sta succedendo di nuovo”. Così Linus chiama Sidney per farla tornare a Woodsboro. Scream è un sequel a tutti gli effetti. Manca solo il numero 5 sul titolo anche se vuole farsi definire un “requel” (reboot-slash-sequel). Lo spirito dei quattro film diretti da Craven è rimasto intatto. Il nuovo Scream da una parte è un omaggio al grande regista scomparso nel 2015 e un’operazione nostalgia proprio come Ghostbusters: Legacy soprattutto nel momento in cui fa rientrare in campo David Arquette, Neve Campbell e Courteney Cox. Dall’altra è un ritorno all’horror anni ’90 con quella commistione tra azione, terrore e ironia nella presa in giro del franchise del film nel film Stab. Tra lame conficcate in gola e inquietanti visioni dal passato, Scream è l’esempio di quello che un horror deve fare: tiene incollati allo schermo senza pause e fa saltare dalla sedia.

L’ANGOLO della CUCINA. FAGIOLI

I fagioli sono dei legumi, forse i più conosciuti al mondo, appartenenti alla famiglia delle leguminose di cui fanno parte anche le lenticchie, i piselli, i ceci, i lupini, le fave, i fagiolini, le cicerchie, le arachidi e la soia. Esistono molte varietà di fagioli, la cui caratteristica principale è il frutto di varia forma e colore che è contenuto in un baccello. Le principali specie coltivate in Italia sono il cannellino, con seme bianco, nero o blu, e il borlotto, i cui semi sono molto grandi, ma esistono altre varietà reperibili e utilizzabili in cucina.  il consumo di fagioli particolarmente indicato nelle persone malate di diabete o affette da altri scompensi glicemici. I fagioli contengono una varietà di vitamine e minerali fornendo principalmente potassio, fosforo, magnesio, vitamina C, vitamina B3 e folati. In breve, i fagioli fanno bene al cuore riducendo il colesterolo, aiutano a prevenire il diabete, sono utili in gravidanza e favoriscono la perdita di peso, ma non solo.

Per tutte le notizie seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Preferenze dei cookie