Si conclude a Milano la significativa rassegna concertistica promossa dal Comune sotto la direzione artistica del maestro Gianfranco Messina durante il periodo delle festività di fine e inizio anno. Questa volta il pubblico (queste serate musicali sono sempre a ingresso libero) avrà l’opportunità di seguire un percorso sonoro cameristico originale perché imperniato su un duo strumentale piuttosto insolito: clarinetto e pianoforte. 

L’appuntamento è per il 15 gennaio con inizio alle ore 19 presso Officina della Musica, via Ciceri Visconti 10 Milano. Vedrà esibirsi i clarinettisti Raffaele e Nicola Bertolini, e il pianista Gianfranco Messina: si tratterà di un “Itinerario musicale dal Barocco alla Belle Èpoque” come ultimo momento di cultura per le settimane delle festività natalizie voluto e sostenuto dal Comune di Milano e nella fattispecie dal decentramento amministrativo del Municipio 4.

Si viaggerà da Tartini ad una trascrizione del Concerto per la Notte di Natale di Corelli, esempi di pensiero, respiro e articolazione barocca con fascinosi movimenti di pastorale che li accomunano rimandando idealmente alle campagne romane dei quadri seicenteschi di Lorrain e Poussin, per poi spostarsi al Debussy neobarocco della Suite Pour le Piano, alla Sonata per clarinetto e pianoforte di Saint Saens con il suo viaggio interiore tardoromantico tra quattro umori completamente diversi, fino ad un omaggio dello stesso Messina che prende un clarinetto e lo trasforma in uno strumento polifonico, capace di evocare come in una pastorale contemporanea un diaulos, un oboe doppio dell’antichità, o una zampogna a più canne.

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,