Da martedì 17 novembre ritornano le misure di limitazione temporanee di 1° livello per migliorare l’aria della città.  Un provvedimento che si è reso necessario dopo 6 giorni consecutivi di sforamento della soglia di guardia dei PM10 a Bergamo. PM10 significa Particulate Matter ≤ 10 µm. Si tratta di materiale particolato con dimensione inferiore o uguale a 10 micrometri. In pratica sostanze inquinanti allo stato solido o liquido, disperso nella bassa atmosfera e particolarmente stanziale in condizioni meteorologiche in questi giorni invernali.

In particolare è vietato con lo sforamento della soglia di guardia dei PM10 a Bergamo:

  • Sostare con motore acceso per tutti i veicoli;
  • Riscaldare la casa bruciando legna non efficiente (classe emissiva fino a 2 stelle compresa);
  • Accendere fuochi (falò, barbecue, fuochi d’artificio ecc.);
  • Spargere liquami zootecnici;
  • Portare il riscaldamento a più di 19°C nelle case e negli esercizi commerciali.

Il rientro dalle criticità può avvenire se, sulla base della verifica effettuata nelle giornate di controllo di lunedì e giovedì sui dati di ARPA Lombardia, si realizza una delle due seguenti condizioni:

  • la concentrazione del giorno precedente il giorno di controllo è misurata al di sotto del valore limite di 50 µg/m3 e le previsioni meteorologiche e di qualità dell’aria prevedono per il giorno in corso ed il giorno successivo condizioni favorevoli alla dispersione degli inquinanti;
  • si osservano 2 giorni consecutivi di concentrazione misurata al di sotto del valore limite di 50 µg/m3 nei n. 4 giorni precedenti al giorno di controllo.

Al verificarsi di una delle due condizioni di cui sopra, le misure adottate di 1° e/o di 2° livello sono sospese a partire dal giorno successivo a quello di controllo. Per maggiori informazioni si invita a consultare il sito internet Bergamo Respira. Attraverso l’app web di Regione Lombardia (clicca qui) è possibile consultare aggiornamenti giorno per giorno, informazioni sulle misure attivate, dati sulla qualità dell’aria, Comuni coinvolti e provvedimenti.


Altre notizie su Bergamo

Tagged in: