NECROLOGIE DI OGGI 1 GIUGNO 2022

I SANTI del GIORNO
San GIUSTINO martire, patrono dei filosofi – Sant’ANNIBALE sacerdote – Beato GIOVANNI MARIA SCALABRINI Vescovo, fondatore della Congregazione dei Padri e delle Madri Scalabrini – San SIMEONE eremita – La Chiesa celebra la festa di altri 26 SANTI e 7 BEATI 

OFFERTE DI LAVORO IN PROVINCIA AGGIORNATE SETTIMANALMENTE OGNI LUNEDI’

AFORISMA del GIORNO
“Rendi il tuo spirito simile al vento, che passa su tutte le cose senza attaccarsi a nessuna di esse”

*

FESTA della REPUBBLICA
Si celebra il 2 giugno, per commemorare la nascita della Repubblica. La data si riferisce al 2 e 3 giugno del 1946, quando si tenne il referendum a suffragio universale con cui gli italiani decisero quale forma di stato preferivano, dopo la caduta del fascismo. Così, nel 1946 l’Italia divenne una Repubblica

*

IL PENSIERO del GIORNO
“Consacrali nella verità” – La grandezza della creatura umana sta nell’essere ricercatrice del valore della verità, come punto effettivo di riferimento davanti ai problemi della storia quotidiana. Come l’uomo si disseta continuamente per poter vivere, così la creatura umana si pone continuamente in cammino per intravedere quella luce che le permetta di incamminarsi in un itinerario di vita veramente liberante. Qui scopriamo la bellezza d’essere uomini e donne, innamorati del VERO! –Padre, il tuo Figlio Gesù ci consacra ad una vita spirituale che ha come metro esistenziale la costruzione della vera comunione fraterna. Dove c’è la comunione li appare la verità, è la verità che ci rende uomini veramente liberi. Chi cerca la verità lentamente si riscopre uomo realizzato per poter camminare in un itinerario interiore dominato dalla sete di autentici valori che sappiano costruire la vita di ogni creatura. Una comunità che ti prega cammina, si lascia attirare dal Vero, ne gusta la presenza e fa vivere la persona nella gioia d’essere fratelli. AMEN, AMEN, AMEN! Alleluia, Alleluia, Alleluia! –  a cura di Mons. Antonio Donghi

*

  • GIORNATA MONDIALE dei GENITORI
  • GIORNATA MONDIALE del LATTE
  • GIORNATA MONDIALE del BAMBINO
  • GIORNATA NAZIONALE di PREVENZIONE del PIEDE PIATTO

*

ARRIVA SCIPIONE L’ANTICICLONE AFRICANO
Caldo africano su Bergamo e Lombardia e anche il resto d’Italia dopo la ‘tregua’ di temperature, non propriamente estive dei giorni scorsi. L’anticiclone dall’Africa continuerà ad espandersi verso nord nella prima parte della settimana, portando, per le giornate di mercoledì primo giugno e giovedì 2 giugno (giornata di festività), una condizione di stabilità e tempo soleggiato. Soltanto sulle Alpi vi sarà un po’ d’instabilità. Le punte di temperatura si sentiranno nel centro-sud mentre in Lombardia è previsto che la colonnina supererà di poco i 30 gradi centigradi, ma con un elevato tasso d’umidità, che farà avvertire una sensazione di malessere fisico. L’anticiclone dall’Africa persisterà nella giornata di venerdì 3 giugno, con caldo intenso anche nel weekend, sebbene con un aumento dell’instabilità sempre sulle Alpi ed anche in alta pianura

*

La PUNTUALITA’ è la VIRTU’ dei FORTI
Un aspetto imprescindibile riguardo all’educazione e al rispetto verso gli altri è la puntualità. Il ritardo è giustificabile solo in presenza dei cosiddetti “validi motivi di forza maggiore” nel qual caso sarà necessario avvisare tempestivamente del proprio ritardo (tutti ormai abbiamo un cellulare sempre con noi) e premurarsi, comunque, di arrivare nel minor tempo possibile

*

SPESE DETRAIBILI PER LO SPORT NEL 730
Se è vero che lo sport fa bene, non è solo in senso fisico. Anche per quest’anno è possibile detrarre le spese sportive di: 1) figli di età compresa tra i 5 ed i 18 anni – 2) altri famigliari a carico compresi nella stessa fascia di età e che vivono sotto lo stesso tetto. Tra le spese sportive 730 sono considerate detraibili quelle sostenute per l’iscrizione annuale ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti destinati alla pratica sportiva dilettantistica. Le strutture sportive devono rispondere alle caratteristiche individuate dal decreto del 28 marzo 2007 emanato dal Ministero delle politiche giovanili, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze. Si tratta quindi di: a) società e associazioni dilettantistiche che nella propria denominazione sociale indicano la finalità sportiva e la ragione o denominazione sociale dilettantistica – b)palestre, piscine e altre strutture e impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica, che esercitano pratica sportiva non professionale, agonistica e non agonistica, compresi gli impianti polisportivi gestiti da soggetti pubblici o privati, anche in forma di impresa, individuale o societaria, secondo le norme del codice civile

*

L’ITALIA PENULTIMA per LAUREATI in EUROPA
A dirlo è il nuovo report pubblicato da Eurostat lo scorso 24 maggio. Tema dell’analisi la percentuale di persone tra i 25 e i 34 anni che, nell’Unione Europea, ha un’istruzione terziaria, ossia universitaria. Secondo i dati dell’istituto di statistica ad avere almeno la laurea è il 41% della popolazione UE, con una prevalenza di donne rispetto agli uomini (47% donne e 36% uomini).  Ma rispetto a questa media UE, come si posiziona l’Italia? Nel 2021, ultimo dato disponibile, il numero di laureati in Italia tra i 25 e i 34 anni si è fermato al 28%. Il nostro Paese si piazza così in penultima posizione a livello europeo e riesce a superare solo ed esclusivamente la Romania. Si tratta di un dato decisamente lontano da quello del paese leader di questa classifica: il Lussemburgo. In quest’ultimo, infatti, oltre 6 persone su 10 tra i 25 e i 34 anni hanno terminato un percorso di formazione terziaria. Se la vetta è lontana, lo è anche la media UE, distante ben 13 punti percentuali, mentre molto più vicina è la coda della classifica con la Romania che segna un livello di 23 laureati su 100. Le Nazioni con più laureati: Ma quali sono le nazioni con la percentuale più alta di studenti che hanno terminato un percorso di formazione terziaria? Dopo il già citato Lussemburgo – in vetta con il 62,6% – in seconda posizione troviamo l’Irlanda con il 61,7% e a seguire Cipro (58,3%), Lituania (57,5%) e Olanda (55,6%). Tra i primi Paesi figura anche la Francia dove oltre una persona su 2 tra i 25 e i 34 anni ha una laurea

*

I PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO
GIOVANNI CARIANI (Giovanni Busi detto il “Cariani”) nato a Fuipiano al Brembo 1485 circa (oggi frazione di San Giovanni Bianco – Bg) – morto a Venezia nel 1547 è stato un pittore italiano. La Città di Bergamo e i Comuni di San Giovanni Bianco e San Pellegrino Terme gli hanno intestato una Via. Firmò i primi lavori a volte aggiungendo anche Bergomeus. Il padre ricopriva importanti incarichi a Venezia dove Giovanni si trasferì, dove si sposò e adottò due ragazze: Adriana e Pierina. Il Cariani si spostò a Bergamo il 15 agosto 1517 e a Bergamo iniziò una intensa attività pittorica di alta qualità, con libertà di espressione senza condizionamenti. La presenza del Lotto non condizionerà i suoi lavori, molto più mistica l’arte del veneziano, reale e costruttiva quella del Cariani, anche se sicuramente tra i due intercorsero rapporti di lavoro. L’attività dell’artista può essere divisa in tre periodi precisiː il primo periodo a Venezia in età giovanile, dove risentì dell’ambiente artistico che gravitava attorno al Bellini e al Giorgione, come dimostrano alcune sue opere, fra queste il “Suonatore di liuto” conservata al museo di Strasburgo, il secondo periodo dal 1517 al 1523 a Bergamo, dove iniziò una sua forma artistica personale e libera, il terzo periodo di nuovo a Venezia dove mantenne però attiva la collaborazione con Bergamo. La sua prima opera conservata all’Accademia Carrara di Bergamo è “Madonna col Bambino e santi Maria Maddalena, Giuseppe e Lucia”, che riporta assonanze con le opere di Cima da Conegliano. Venne chiamato a Bergamo da Francesco Albani padre del futuro cardinale Giovanni Gerolamo (Ndr.: Nominato Cardinale da Papa Pio V (frate Ghislieri) per avergli salvato la vita nel Castello di Urgnano. Una lapide nella Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma ricorda questo evento)  da lui ritratto in modo straordinario, vestito e ornato con una grossa collana d’oro. Gli Albani erano una famiglia che vantava medici a quel tempo notissimi in città. Bergamo godeva in quegli anni di un importante panorama artistico, essendo presenti sia il Lotto che il Previtali. Il Cariani, che a Bergamo era stato scelto dalle autorità per decorare la nuovissima loggia dei mercanti nella piazza Nuova, la loza et la fazzada noua sopra la piazza noua verso la cittadella” (NdR.: successivamente murata, oggi si vedono solo le arcate). La sua opera capitale, la pala di San Gottardo, per la chiesa di San Gottardo in borgo Canale. Le opere più conosciute del Cariani si trovano al museo del Louvre (Madonna col Bambino e san Sebastiano, 1528), alla National Gallery of Art di Washington (il Concerto, 15181520), già in collezione Giusti a Verona), nel duomo di Bergamo (Madonna dei colombi, 1523) e alla Pinacoteca di Brera (la Pala di San Gottardo). Finì quindi la sua vita a Venezia a fare il ritrattista. Non si conosce la data di morte dell’artista, la sua ultima presenza è documentata il 26 novembre del 1547 nel testamento della figlia Pierina facendo coincidere la morte nell’anno seguente.

*

SIGNIFICATO del NOME
SIMEONE – Il nome deriva dall’ebraico biblico Shimeon. Nell’Antico Testamento era il nome del secondo figlio di Jacobbe e fondatore di una delle dodici tribù di Israele. Significa “mandato da Dio per esaudire i desideri dei genitori”. In Italia portano questo nome circa 1.530 persone di cui il 30,6% in Campania, 8,8% in Lombardia

*

PROVERBI

  • “Poca scienza, molta coscienza”
  • “Molti cantano, pochi incantano”
  • “Dove regna l’ordine ogni strada è via maestra”
  • “Con stizza e bizza poco si realizza”
  • “I buoni insegnamenti devono essere pazienti”

*

L’ANGOLO della LETTURA
RANCORE – Autore: Gianrico Carofiglio – Editore: Einaudi – pag. 238 – critica **** – costo € 18,50 – trama: Un barone universitario ricco e potente muore all’improvviso; cause naturali, certifica il medico. La figlia però non ci crede e si rivolge a Penelope Spada, ex Pm con un mistero alle spalle e un presente di quieta disperazione. L’indagine, che sulle prime appare senza prospettive, diventa una drammatica resa dei conti con il passato, un appuntamento col destino e con l’inattesa possibilità di cambiarlo. Nelle pieghe di una narrazione tesa fino all’ultima pagina, Gianrico Carofiglio ci consegna un’avventura umana che va ben oltre gli stilemi del genere; e un personaggio epico, dolente, magnifico

*

L’ANGOLO della SALUTE
DISTORSIONE della CAVIGLIA I primi campanelli d’allarme a cui prestare attenzione in caso di distorsione alla caviglia sono il dolore e il gonfiore della zona, spesso calda al tatto. Dopo alcune ore dalla presunta distorsione, poi, è probabile si presenti anche un ematoma intorno all’articolazione. Una prima cosa da fare per avere un po’ di sollievo al dolore e alla tumefazione è porre del ghiaccio. In seguito alla presunta distorsione alla caviglia, la prima cosa da fare è avvertire il medico o recarsi al Pronto Soccorso. A questo punto verrà eseguita una radiografia atta a riconoscere o escludere eventuali fratture e microfratture. L’esame permetterà allo specialista di optare per il trattamento migliore, che potrebbe essere anche farmacologico. La terapia per guarire e trattare una distorsione alla caviglia si riassume in una sigla, il cosiddetto “protocollo”. Nello specifico: 1) riposo e rinuncia ad attività sportive e da qualsiasi altra attività che richiedano un appoggio del piede prolungato – 2) il ghiaccio, fondamentale per diminuire il dolore, il gonfiore e un possibile ematoma – 3) compressione attraverso una benda, realizzata da uno specialista per non compromettere la circolazione – in questo senso è importante evitare il fai-da-te, o un tutore indicato dal medico – 4) elevazione. Tenere la gamba e la caviglia in alto e sollevata, ad esempio con qualche cuscino sotto, favorisce la circolazione del sangue e la riduzione dell’ematoma

*

I TURNI delle FARMACIE:

  • *** TURNO DIURNOdurante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • *** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 2 giugno 2022) –BERGAMO Farmacia Centrale Via XX settembre – Castione della Presolana – Cene – Cologno al Serio – Dalmine (fino le ore 24) – Lovere – Mozzo – Olmo al Brembo – Pontida – Rota d’Imagna – Trescore Balneario – TREVIGLIO Farmacia Comunale 3 Viale Piave – Valbrembo (fino le ore 24) – Villa di Serio – Zogno
  • *** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

L’ANGOLO della CULTURA e degli AVVENIMENTI

  • BERGAMO – Circolo Artistico Bergamasco – Sala Manzù Palazzo della Provincia – fino al 7 giugno – Esposizione Collettiva pittura, acquarello, ceramica
  • GAZZANIGA – Cortile Scuole Elementari – 3 giugno ore 20,45 – Concerto della Banda di Gazzaniga in occasione del 140° anniversario di fondazione

*

L’ANGOLO del CINEMA
L’ANGELO dei MURI – critica **** – film thriller horror – durata 103 minuti – consigliato +13 anni – a Bergamo nelle sale dal 5 giugno – trama: Costretto allo sfratto, Pietro mette a punto una strategia per continuare a vivere dentro casa sua. Un giorno, però, una madre disperata stravolgerà i suoi piani. La casa non è più un rifugio ma una minaccia. Come in Avati (La casa dalle finestre che ridono) e Argento (Profondo rosso), è lei la principale protagonista di L’angelo dei muri. Viene invasa da sconosciuti, diventa potenziale luogo di visioni (lo stesso passato del protagonista?), ma anche di contatti segreti come quello tra Pietro e la bambina. Bianchini, più che un horror, firma un thriller soprannaturale dove, come nei suoi precedenti lungometraggi, mostra la materia del set (la polvere nell’appartamento) e utilizza in modo efficace la componente sonora come nel rumore del vento che apre le finestre. L’angelo dei muri è l’esempio di un cinema di genere indipendente che, a prima vista, può anche apparire quasi silenzioso e sottratto perché non cerca il facile effetto sorpresa, ma alla fine riesce a portare a casa il risultato

*

L’ANGOLO della CUCINA
LATTE di CAPRA – Così come il latte vaccino, il latte di capra è ricco di sostanze nutritive importanti per la salute. Alcune differenze risiedono nel quantitativo di grassi, maggiore per il latte di capra anche se non danneggia e ostruisce le pareti dei vasi sanguigni e nel gusto: il latte di capra ha un sapore leggermente piccante ed è meno dolce rispetto al latte vaccino – Il LATTE di ASINA Tollerato anche da chi è allergico o intollerante al latte vaccino, il latte d’asina è l’alternativa più sicura, dopo il latte materno, per i neonati che soffrono di intolleranze. Perfetto anche per chi deve seguire una dieta a basso contenuto di colesterolo. Favorisce inoltre le funzioni della flora intestinale ed è un toccasana per il fegato affaticato. È il latte più magro di tutti; 1,5 per cento di grassi, rispetto al 3,5 per cento del latte di mucca, al 4,3 del latte di capra e al 7,5 del latte di pecora.

*

SEI NATO OGGI?
Se siete nati in questa data, siete dei veri capi. Sapete prendere le decisioni giuste al momento giusto e sapete gestire un gruppo di persone. Siete intraprendenti, generosi e sicuri di voi. In più, se avete molto carisma, pochissime cose vi resisteranno. Indipendenti, creativi, dotati di coraggio e volontà, decisi a farvi strada nel mondo grazie all’intelligenza personale. Siete dei leader, sapete arrangiarvi da soli. Forte ambizione, sostenuta da grande energia e perseveranza, costanza e determinazione, a volte avete bisogno di essere incoraggiati, le vostre capacità di ragionamento sono eccellenti e siete buoni organizzatori.

*

A BERGAMO e in PROVINCIA
Il SOLE sorge alle ore 05.32e tramonta alle ore 21.07– Durata del giorno ore 15.35 (+1 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 08.25 (-1 minuti rispetto a ieri) – La LUNA NUOVA (visibile al 11%) sorge oggi alle ore 06.36 e tramonta oggi alle ore 23.20

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,