Almanacco Bergamo 2 febbraio 2022 (Mercoledì)

5^ settimana – Giorni inizio/fine anno 33/332 BUONA GIORNATA
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

SEI NATO OGGI? Se siete nati in una di queste date siete molto emotivi e adattabili, ottimisti e affidabili. Avete bisogno però di spazi sicuri attorno a voi. Siete dotati per l’arte e la musica, e leali nell’amicizia. Naturalmente portati a ricercare un ambiente armonioso, sapete sfruttare le occasioni. Siete diplomatici e lavorate meglio insieme ad altri, piuttosto che da soli. Avete bisogno di attenzione e affetto vi piace circondarvi sia di persone sia di oggetti. Temete molto la solitudine, e sentite il bisogno di vivere in mezzo alla gente. I rapporti umani e privati vengono messi davanti a tutto. L’amore, nel corso della vita sarà fonte di gioia ma anche di delusioni.

I SANTI DI OGGI
Santa CATERINA de’ RICCI religiosa. In vita ricevette le Stigmate – Beato ANDREA CARLO FERRARI fu insigne Arcivescovo di Milano – La Chiesa celebra la festa di 70 SANTI e 4 BEATI

SIGNIFICATO DEL NOME CATERINA
Numerose sono le ipotesi sull’origine di questo nome. Potrebbe derivare dal greco Hekateríne, dal nome della dea degli inferi, Hekátē, o da Hékatos che significa “che saetta” e che veniva utilizzato per chiamare il dio del sole. Nell’etimologia popolare il nome è stato collegato all’aggettivo katharós con il significato di “pura”. In Italia portano questo nome circa 319716 persone di cui il 14,6% in Sicilia, 14,5% in Lombardia

AFORISMA del GIORNO
Non è solo per quello che facciamo che siamo ritenuti responsabili ma anche per quello che non facciamo

PROVERBI
Quando vien la Candelora dall’inverno semo fora, ma se piove e tira vento dall’inverno semo dentro

PROVERBI BERGAMASCHI
A la Madóna Candelòra, se l’ piöv o së l’ fiòca, del l’invèren a m’ sè fòra; ma se l‘ fa sul e l’ tira vènt,  per quaranta dé m’ turna dèt (Alla festa di purificazione della Madonna, se piove o se nevica, si esce dall’inverno; ma si ritorna nel pieno dell’inverno se fa sole o tira vento)
A la Madóna Candelòra, se l’ piöv o së l’ fiòca, la cavra la bròca; se l’è seré o se l’ tira vènt per quaranta dé la turna dèt. (Se piove o nevica alla purificazione della Madonna, la capra incomincia a brucare; ma se è sereno o spira vento, per quaranta giorni rientra dentro (nella stalla)
Se a la Madóna Candelòra gh’e seré, ol pastùr a l’cómpra ‘l fé; se gh’è nìol a l’ cómpra ‘l sìfol. (Se alla purificazione della Madonna è sereno, il pastore compera fie (perché il bestaiame dovrà stare ancora nella stalla), se è nuvolo, compera lo zufolo (perché presto potrà condurre il bestiame al pascolo).


I MORTI DEL GIORNO A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)

RISPARMIO ENERGETICO e RINCARO BOLLETTE

Il 2022 non è iniziato nel migliore dei modi per le famiglie e le imprese italiane, almeno per quanto riguarda la bolletta di luce e gas: dal 1° ottobre 2021 c’è stato un progressivo aumento degli importi, che oggi arrivano a circa il 40% in più rispetto all’inizio dell’anno scorso. Tutto è dovuto all’aumento del costo delle materie prime, alla scarsità delle risorse e, non ultima, la crisi sanitaria da Covid-19, che ha avuto tante conseguenze a livello sociale ed economico. Il Governo è già intervenuto per ammortizzare i prezzi e ridurre l’impatto sulle tasche degli italiani e continuerà a farlo con ulteriori provvedimenti nel 2022. Cosa possono fare le famiglie e, in generale, i risparmiatori italiani per evitare bollette da capogiro? Ci si può muovere principalmente in due direzioni: da una parte si possono effettuare azioni quotidiane mirate alla riduzione dei consumi, dall’altra si può investire per rendere più efficiente la propria abitazione. Come è noto, il picco dei consumi energetici si verifica solitamente durante l’inverno, quando si tende a stare di più a casa e usare maggiormente l’energia elettrica, usando interruttori ed elettrodomestici. Durante i giorni più freddi dell’anno si utilizza anche il riscaldamento, che però deve essere tenuto sotto controllo e attivato solo quando necessario, senza eccedere nelle temperature: evitare di impostare una temperatura maggiore di 21° nella zona giorno e 18° nella zona notte. Inoltre, occorre fare molta attenzione all’uso dell’acqua calda. Per scaldarla si utilizza una grande quantità di energia. Evitare bagni e prediligere docce veloci permette di ridurre la bolletta. Per ridurre l’importo della bolletta occorre intervenire sui consumi domestici. Innanzitutto, è importante sapere quali sono gli elettrodomestici che consumano di più usarli nel modo corretto. Il primo elettrodomestico “incriminato” è il forno. Ebbene sì, preparare tante torte, pizze, dolci e manicaretti durante il lockdown può aver provocato un aumento di consumi. Il forno elettrico è tra i dispositivi che consumano di più. In particolare, i forni con una larghezza di 90 cm consumano circa il 150% di energia in più rispetto a quelli da 60 cm, perchè il tempo impiegato per scaldare il cibo è maggiore. Per ridurne l’impatto è preferibile scegliere un forno piccolo e combinato, da utilizzare solo in occasioni speciali. Inoltre, è importante non mettere il forno vicino al frigo e pulirlo frequentemente. Lo scaldabagno elettrico è uno dei sistemi per scaldare l’acqua più diffusi, anche se negli ultimi anni si stanno diffondendo soluzioni alternative. Si tratta dell’elettrodomestico che consuma di più in assoluto, soprattutto se viene sempre lasciato accesso. Per prevenire una bolletta costosa è quindi consigliabile accenderlo solo quando necessario

IL PENSIERO del GIORNO

“Anna, sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare Dio”. Un aspetto della vita dell’uomo è rappresentato dal momento della lode, che facilmente troviamo nella composizioni artistiche davanti al desiderio di cantare la Bellezza. La lode è l’espressione per eccellenza di quello che avviene nel cuore umano quando ci si sente catturati dalla trascendenza che inebria lo spirito della creatura. Essa rappresenta l’espressione esistenziale migliore, dopo il silenzio estatico, per sottolineare la propria commozione esistenziale e per esprimere la profondità della propria gioia. Padre, la lode è l’espressione poetica e letteraria quando ci introduci nel tuo silenzio da cui è uscito il Verbo. La bellezza del tuo volto e la profondità del tuo amore che ci hai rivelato in Gesù ci offrono una gioiosa ebbrezza che diventa il canto più profondo del nostro cuore. Lo Spirito ci illumina, ci rende docili nella sintonia con il tuo cuore innamorato dell’uomo e ci fa esplodere nel cantare il Mistero nel quale ci hai introdotti, per la luminosità della comunione fraterna ogni giorno nella speranza e nella vera fraternità. Amen

ALLERTA FORTE VENTO in LOMBARDIA

E’ infatti in vigore un’allerta meteo diramata dalla Protezione Civile di Regione Lombardia che prevede una criticità ordinaria – codice giallo, livello di pericolo due su 4 – per vento forte. Secondo i meteorologi il vento soffierà con raffiche fino a 60 chilometri orari. Si tratta del secondo giorno consecutivo con vento forte. Ieri le “sberle d’aria” hanno fatto crollare diversi alberi. I vigili del fuoco del Comando provinciale hanno effettuato alcune decine di interventi. Anche la giornata di giovedì sarà caratterizzata dal vento. Il vento forte e di conseguenza l’allerta Meteo durerà fino a giovedì quando il cielo si annuvolerà senza portare pioggia e la siccità continuerà per altri giorni.

GIORNO DEL RICORDO 2022

Anticipando le celebrazioni istituzionali del Giorno del Ricordo che ricorre il 10 febbraio, venerdì 4 febbraio 2022 alle ore 9.00, presso l’Auditorium di Piazza della Libertà, si terrà il Seminario Regionale per la diffusione della storia del confine orientale, organizzato dall’ISS “G. Galli” di Bergamo in collaborazione con il Comune di Bergamo, nell’ambito delle iniziative del Gruppo di lavoro Ministero dell’Istruzione – Associazioni Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati. L’incontro è finalizzato sia a diffondere, presso la platea dei ragazzi e delle ragazze delle scuole superiori di Bergamo e provincia, la conoscenza dei tragici eventi della storia del confine italiano orientale, sia a rinnovare e conservare la memoria di tutte le vittime delle foibe e dell’esodo dalle loro terre delle genti giuliano-dalmate all’indomani della Seconda Guerra Mondiale. “Il seminario del 4 febbraio, che apre il programma delle celebrazioni del Giorno del Ricordo 2022, rappresenta un’occasione importante per i ragazzi della città, e per tutti noi, di approfondimento e conoscenza di quel periodo complesso e a lungo trascurato della nostra storia. Per questa ragione l’appuntamento è inserito nel Calendario civile, un progetto a cui tengo particolarmente perché finalizzato a ricostruire nel contesto scolastico, attraverso la condivisione e la partecipazione collettiva ai momenti della memoria, il senso più vero e profondo della cittadinanza.” Dichiara Marzia Marchesi, Assessora alla Pace e Educazione alla Cittadinanza. Al seminario, trasmesso in streaming sul canale YouTube del Comune, parteciperanno il Sindaco Giorgio Gori, l’Assessora Marzia Marchesi, il Dirigente Tecnico Ministero dell’istruzione Dipartimento Istruzione e Formazione Caterina Spezzano, il Direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Augusta Celada, il Direttore dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo Vincenzo Cubelli. Interverranno: Gianni Oliva, storico e giornalista, su “Foibe tra negazione e rimozione: le ragioni del silenzio”; Raoul Pupo, storicotra i massimi conoscitori dell’Esodo giuliano-dalmata e dei massacri delle foibe, su “Un esodo da manuale: il caso dei giuliano-dalmati”; moderatore Marco Pacati, ex Dirigente scolastico. Per partecipare al seminario è necessario iscriversi al link https://forms.gle/i3hwqRNRx7Ke484W8

ANTONIO CAFFI NUOVO PRESIDENTE DEGLI AMBULANTI

Alla Casa del Giovane, alla presenza di 50 delegati e del vice sindaco di Bergamo Sergio Gandi, si è svolta l’assemblea elettiva che ha nominato Antonio Caffi presidente di ANVA Bergamo, l’associazione del commercio su aree pubbliche. Antonio Caffi resterà in carica per i prossimi 4 anni, succedendo a Giulio Zambelli che ha guidato gli ambulanti bergamaschi per 13 anni. A Bergamo e provincia la categoria conta 2040 commercianti, di questi 754 sono iscritti Anva, più di un terzo del totale provinciale. Gli ambulanti sono attivi sui 240 mercati e le 100 fiere istituzionali della Bergamasca. Durante il suo discorso insediativo il nuovo presidente ha sottolineato i temi al centro della sua agenda: comunicazione di squadra, digitalizzazione e investimenti, lotta all’abusivismo e la ripresa delle fiere. 

GIORNATA MONDIALE della VITA CONSACRATA

Giornata dedicata a tutti i consacrati e le consacrate, termine che include i religiosi e coloro che appartengono alla vita secolare. Si segue la liturgia della Presentazione del Signore e quella cosiddetta “della luce”. Per i consacrati c’è il rinnovo dei voti con il gesto simbolico delle tre lampade che rappresentano povertà, obbedienza e castità. Una giornata che è momento di arricchimento per i consacrati che si ritrovano insieme e per la Chiesa, per ripensare alla bellezza e ricchezza che possiede. È un faro, questa giornata, che si riaccende per illuminare i consacrati ed è un richiamo per la Diocesi che fa memoria di questa dimensione della vita. Presenza e partecipazione vissuta in modo silenzioso con la preghiera o concreto, nelle giornate lavorative, di studio, di servizio: questa è la caratteristica di chi, tra i consacrati, mantiene il proprio lavoro e la propria vita, ma sta nel mondo con la testimonianza e il carisma, senza un abito che lo distingue.

LE TRADIZIONI DELLA CANDELORA

Nella bergamasca la “Festa della Candelora” è particolarmente celebrata, da secoli, nel Santuario della “Madonna del Castello” di Almenno San Salvatore e richiama pellegrini da ogni parte –In tutte le Chiese oggi si benedicono le candele: una tradizione millenaria che nasce dalle parole del vecchio Simeone sarcedote al Tempio di Gerusalemme che vedendo Gesù lo proclama “Luce per illuminare le genti” – Nella tradizione cristiana oggi sarebbe il giorno per smontare il presepio – Le candele che oggi sono state benedette domani verranno imposte alla gola per la benedizione di San Biagio.

2 FEBBRAIO. GIORNO DELLE MARMOTTE

Il 2 febbraio si celebra il giorno della marmotta, il Groundhog Day istituito nel 1886. In questo giorno si affida al roditore decretare il cambio di stagione. Nella tradizione popolare tutto dipende da ciò che accade quando l’animale esce dalla tana: se non vede la sua ombra perché il cielo è nuvoloso allora l’inverno sta per finire e resta fuori, al contrario invece, se vede la sua ombra perché c’è il sole, allora si spaventa e rientra nella tana quindi la primavera non arriverà prima di altre sei settimane.

VIE E PIAZZE DI DI BERGAMO. PIER LUIGI DA PALESTRINA

Nato a Palestrina nel 1525 (?) morto a Roma il 2 febbraio 1594, è stato un Organista, compositore italiano, tra i più importanti del rinascimento italiano. Fin da piccolo entrò come puer cantor, cioè «fanciullo cantore», nella cattedrale di Palestrina. Nel 1537 si trasferì a Roma per un più adeguato insegnamento, nella Cappella della Basilica di Santa Maria Maggiore in Roma, per studiare canto, gregoriano e polifonico, nonché organo, unitamente alla grammatica italiana e latina. Giovanni Pierluigi da Palestrina fu uno dei massimi compositori di musica polifonica sacra del 16° secolo. Un principe della musica nella capitale del cattolicesimo. Visse per tutta la vita a Roma, alla corte dei papi, rivestendo l’incarico di maestro di cappella presso le principali basiliche patriarcali per oltre quarant’anni. La sua opera fu principalmente legata alla produzione di Messe e di musica liturgica per le celebrazioni pontificali. Papa Giulio III, già arcivescovo di Palestrina, nominò nel 1551 Pierluigi direttore della Cappella Giulia nella basilica vaticana, a Roma per importanza seconda solo alla Cappella Pontificia, che in seguito fu chiamata Sistina. Molti famosi musicisti furono maestri di cappella. Palestrina fu un artista ‘stanziale’, legato a Roma, tanto da essere considerato il polifonista (polifonia) pontificio romano per eccellenza. La febbrile attività di Palestrina è attestata da più di cento Messe, circa trecento mottetti, oltre duecento pagine polifoniche e da una produzione di madrigali sacri e profani. La sua produzione comprende punte di celebrità, come la Missa papae Marcelli (in memoria di Marcello II, papa per sole tre settimane nel 1555) e le opere degli ultimi anni di vita, che include memorabili monumenti musicali, tra cui i 28 Mottetti su testi scelti tra quelli del Cantico dei Cantici di Salomone, il Magnificat e lo Stabat Mater. Quest’ultimo fu ammirato da Richard Wagner, secondo il quale tale pezzo «reca alla nostra coscienza l’intima essenza della religione». Negli ultimi anni, oltre alla sempre intensa attività compositiva e alle relative cure editoriali, Palestrina sposò in seconde nozze una ricca vedova nel 1581 e si dedicò anche al commercio di pellicce, quale socio della moglie. Inoltre fu tra i fondatori della “Vertuosa Compagnia de li musici” da cui poi ebbe origine l’Accademia di S. Cecilia di Roma. Nel 1544 tornò nella sua città natale dove divenne organista e maestro di canto nella cattedrale. Morì a 69 anni, nel 1594 fu seppellito nella basilica di San Pietro e la sua bara recava la dicitura “Musicae princeps” «principe della musica»

TURNI delle FARMACIE E SERVIZIO PEDIATRICO

TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni. si chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.

TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 3 febbraio 2022 alle ore 9,00): Albino Centrale Vle Libertà – Berbenno Via Papa Giovanni – – BERGAMO Farmacia Via Tremana 7b – Cologno al Serio Via San Martino – DALMINE Via Provinciale – Grumello del Monte Via degli Alpini – Paladina Via IV Novembre – Piazza Brembana Via Belotti 18 – Ponte Nossa Via Europa – Sarnico Corso Europa – SERIATE Piazza Alpini – Sorisole Piazza Alpini (fino le ore 24) – Sovere Via Roma – Terno d’Isola Via Albisetti (fino le ore 24) – TREVIGLIO Comunale 3 Viale Piave – Valbrembilla Via Roma 46 –

CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi – 24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica e festivi.

AVVENIMENTI A BERGAMO E PROVINCIA

  • BERGAMO – Galleria GAMeC – Mostra “Nulla è perduto” nei giorni 4-5-6 febbraio – Ingresso gratuito a tutti gli Operatori della Sanità, associazioni di Volontariato, ecc… in occasione della G.M. della Lotta contro il Cancro
  • BERGAMO – Accademia Carrara – 3 febbraio ore 17 – Visita guidata alla scoperta del Lotto – prenotazione Accademia Carrara – costo guida € 10,00 – ingresso gratuito
  • BERGAMO – Circolo Artistico Bergamasco – 5 febbraio ore 18 – inaugurazione della “Collettiva d’inverno” – Orari martedì/domenica dalle 16 alle 19
  • BERGAMO – Palazzo della Provincia – 3 febbraio ore 17,30 – “Quando la memoria produce il futuro” – Rassegna “Fondi e storia”
  • CASNIGO – Comune – 5 incontri su “Messaggio Infantile” inizio corso 23 febbraio – aperte le iscrizioni 340.2226775
  • CLUSONE – Cinema Garden – 3 febbraio ore 21 – Film di Qualità “Tre piani”
  • DALMINE – Biblioteca – 3 febbraio ore 18 – “Adriatico Amarissimo” presentazione del libro di Raoul Pupo
  • LOVERE – Comune – Visita guidata al Borgo storico di Lovere – 6 febbraio ore 15 – prenotazioni Uffici Comunali
  • LOVERE – Teatro Crystal – 12 e 13 febbraio ore 20.30 – Spettacolo “Misero Buffo”
  • PARRE – Pro Loco – Corso di degustazione Vini – 4 incontri – Sede Oratorio – di Parre – prenotazione obbligatoria
  • STEZZANO – Cineteatro Eden – 3 febbraio ore 20,45 – Film di Qualità “Cosa sarà”
  • TREVIOLO – Biblioteca – domenica 6 febbraio ore 15 – presentazione del libro “Mio figlio, l’amore che non ho fatto in tempo a dargli” – ingresso libero

COSA LEGGERE

LA RAGAZZA DELLA NEVE – Per mesi tra i bestseller del New York Times – Noa ha sedici anni ed è stata cacciata di casa quando i genitori hanno scoperto che è rimasta incinta dopo una notte passata con un soldato nazista. Rifugiatasi in una struttura per ragazze madri, viene però costretta a rinunciare al figlio appena nato. Sola e senza mezzi trova ospitalità in una piccola stazione ferroviaria, dove lavora come inserviente per guadagnarsi da vivere. Un giorno Noa scopre un carro merci dove sono stipate decine di bambini ebrei destinati a un campo di concentramento e non può fare a meno di ricordare suo figlio. È un attimo che cambierà il corso della sua vita: senza pensare alle conseguenze di quel gesto, prende uno dei neonati e fugge nella notte fredda. Dopo ore di cammino in mezzo ai boschi Noa e il piccolo, stremati, vengono accolti in un circo tedesco, ma potranno rimanere a una condizione: Noa dovrà imparare a volteggiare sul trapezio, sotto la guida della misteriosa Astrid. In alto, sopra la folla, Noa e Astrid dovranno imparare a fidarsi l’una dell’altra, a costo della loro stessa vita.

L’ANGOLO del CINEMA

SEMPRE PIU’ BELLO – critica *** – film commedia – durata 100 minuti – consigliato +13 – trama: Marta ce l’ha fatta e torna a respirare, il trapianto ai polmoni è riuscito. Al risveglio Gabriele è accanto a lei, e insieme decidono di andare a convivere in una casa tutta nuova, solo per loro. Orfani della stravaganza di Marta, Jacopo e Federica si dedicano così alla ricerca di nuovi coinquilini. Tutto sembra procedere per il meglio, ma improvvisamente la malattia della ragazza si ripresenta. La situazione si complica drammaticamente. Marta viene ricoverata d’urgenza. Tutti i suoi amici, preoccupati da questa ennesima ricaduta si riuniscono in ospedale in attesa di notizie da Dario, ormai fidato medico che la ha in cura. Gabriele, disperato, cerca di ricontattare l’austera e schiva nonna di Marta, con cui la ragazza non ha più rapporti da molti anni. In questo momento in cui la vita della giovane è appesa a un filo, sembrerebbe essere lei l’unica a poter decidere del suo destino.

L’ANGOLO DELLA CUCINA. L’ALLORO

E’ considerato fin dall’antichità una delle piante curative per eccellenza. Nella medicina popolare veniva utilizzato non solo come digestivo e antinfiammatorio, ma anche contro la diarrea e i dolori mestruali. Come già accennato, l’alloro è una tra le piante aromatiche più apprezzate nei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. L’inconfondibile profumo delle foglie di alloro è in grado di donare un tocco in più soprattutto a piatti a base di legumi, pesce e carne (in particolare selvaggina). Dalle foglie di alloro si prepara anche un liquore digestivo tipico della cucina italiana, il Laurino. L’alloro non presenta particolari controindicazioni ed effetti collaterali, ma l’utilizzo di rimedi erboristici a base di alloro è comunque sconsigliato nei bambini e nelle donne in gravidanza.

[azonpress template=”list” asin=”B08D3Q776H,B08RRWVDP8,B08W58CMYX”]

Per tutte le notizie seguici su Google News

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in: