Se non fosse successo davvero sembrerebbe quasi una barzelletta e invece è accaduto davvero, nella notte tra il 18 e il 19 novembre: una giovane donna, dimessa dal Pronto Soccorso, ha rubato un ambulanza per tornare a casa.
La donna, una 23enne di Verdello è stata denunciata dai Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Treviglio per il reato di furto aggravato. 
Poco dopo la mezzanotte, la donna, uscita dal pronto soccorso, è salita a bordo di un ambulanza con le chiavi inserite nel cruscotto e mettendola in moto si è diretta verso casa. Il personale sanitario ha subito allertato il 112 per segnalare l’accaduto e in pochi minuti, le forze dell’ordine hanno raggiunto l’ambulanza, all’altezza di Arcene, bloccando la donna in via Matteotti. Dai primi accertamenti si è scoperto che la donna aveva litigato nel pomeriggio con i vicini, rompendo loro il parabrezza dell’auto con un bastone e redendo necessario l’intervento dei carabinieri della stazione locale per riportare alla calma la situazione.
La motivazione data dalla giovane è che era impossibilitata a usufruire di un servizio taxi per tornare a casa.