Bergamo si è fermata questa sera. Anche chi vi scrive è uscito prima dal lavoro. È la sera del dentro o fuori per gli uomini di Gasperini dopo il 3-2 dell’andata. Un’Atalanta che si presenta con l’undici iniziale di Dortmund; tedeschi che rispondono con Dahoud e Sahin al posto di Castro e dello squalificato Weigl in mediana. Atalanta subito in vantaggio sugli sviluppi di un corner. Burki va a farfalle in uscita e Toloi spinge in porta col piede in allungo. Al 26′ minuto Gomez, con un lancio millimetrico, pesca l’inserimento di Cristante tra i due stopper tedeschi ma distratto dall’uscita di Burki devia malamente di testa con la palla che finisce sul fondo. Al 29′ il lungo fraseggio del Dortmund prova a liberare il destro di Schurrle che impegna Berisha in angolo. Subito dopo gli sviluppi del corner De Roon perde palla malamente e Gotze per qualche centimetro non punisce la squadra orobica. Brivido per i tifosi atalantini giunti in massa al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Possesso palla nettamente a favore degli ospiti, ma con i folti raddoppi e il pressing dei nerazzurri i gialloneri non riescono a trovare il varco giusto. Primo tempo in archivio.


Un secondo tempo che si trascina col solito possesso palla dei tedeschi che però accusano oggettive difficoltà a trovare la giusta imbucata. D’altro canto l’Atalanta fa più fatica a ripartire e si rintana nella sua metà campo. Un paio di uscite provvidenziali di Berisha  sbrogliano due situazioni pericolose su calcio da angolo tra il 60′ e il 62′. Al 70′ Cristante lancia Ilicic in contropiede, ma il sinistro sul palo lungo dello sloveno è troppo largo. Al 7 l’attaccante tedesco Reus si beve Toloi e Masiello, ma anche lui chiude troppo l’angolo e il suo destro va a lato. All’80’ Gomez, in contropiede, fallisce il match point sparando su Burki in uscita. Sul fronte opposto: destro dal limite di Reus e Berisha toglie dall’angolo destro la palla del pareggio. Miracolo. Ma dura poco. Ennesima azione di un Reus indiavolato che si porta dietro mezza difesa e libera il destro che Berisha non trattiene, arriva Schmelzer dalla sinistra che ribatte in rete. Pareggio. Ancora Reus nel recupero (3 minuti) dribbla Caldara e Toloi e tocca per l’accorrente Schurrle che però impatta il pallone sul corpo di Berisha. Finisce cosi: 1 – 1. Passa il Dortmund: cinico esperto e spietato. Bergamaschi generosi ma poco lucidi nelle occasioni che contano. Tanti applausi, ma anche tanta amarezza. Ma a questo livello l’unico vera legge del calcio non perdona: gol sbagliato gol segnato.


Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Autore

Davide Bettinelli

Nato a Trescore nel 1982. Diplomato alla "Pesenti". Occupazione operaio metalmeccanico. Membro del consiglio di fabbrica per la CISL dal 2006 al 2014. Calcio CSI dal 2003 al 2009. 1° posto Endenna gruppo di campionato 2007-2008 Arbitro CSI dal 2009 al 2011. Presidente calcio a 5 CSI dal 2010 al 2013 della Mirafiori. 1° posto gruppo E nella stagione 2011-2012. 1° posto torneo Epifania a Berbenno nel 2011. Tennis a livello amatoriale dal 2013 al 2017. Miglior risultato quarti di finale torneo Quarenga 2016. Iscritto al PD dal 2010

Vedi tutti gli articoli