È stata conferita questa mattina nella sala civica del come di Torre Boldone, dal Sindaco Luca Macario, la nomina di assessore alla gentilezza al consigliere comunale Alessandro Grazioli.

Sono 145 in totale gli assessori alla Gentilezza già riconosciuti in altrettanti Comuni in tutta la penisola e, con la delega conferita questa mattina, anche l’amministrazione di Torre Boldone decide di dare il suo contributo in questa progettualità dall’alto valore sociale e culturale.

L’idea di un assessore alla Gentilezza nasce da un Gioco della Gentilezza pensato da una classe di scuola primaria e poi adattato alla quotidianità dall’Associazione Cor et Amor, quando dopo le elezioni amministrative, nel mese di giugno 2019, propose ai Sindaci del Canavese (TO) il riconoscimento della delega alla gentilezza. Il Comune di Rivarolo C.se fu il primo a riconoscere l’assessorato alla Gentilezza.

Nello specifico gli amministratori comunali che hanno ricevuto dai loro sindaci tale delega, attraverso la costruzione di buone pratiche di gentilezza, si stanno occupando di buona educazione, del rispetto verso il prossimo e la cosa pubblica, del prendersi cura di chi soffre (es i malati, o le persone sole) o è in difficoltà (chi ha perso il lavoro, disabili, anziani, genitori separati con figli), ad accrescere lo spirito di Comunità, oltre che favorire l’unità, a coinvolgere i propri concittadini e le associazioni in iniziative di cittadinanza attiva per il bene comune.

Nelle esperienze attualmente in corso l’Assessore alla gentilezza è stato visto dai bambini come un “Supereroe” che riesce a portare il benessere senza imporre la sua autorità, ma concretizzando il suo operato con semplici gesti quali l’attenzione alle persone, all’ambiente, semplicemente facendo l’uso di parole come “Ciao”, “grazie”, “per piacere” o di azioni che possono essere gli strumenti per un cambiamento sociale propositivo.

Ecco, quindi, che la scelta del sindaco Luca Macario di annunciare la nomina di Alessandro Grazioli questa mattina alla presenza di alcune classi della scuola primaria in visita presso il Comune; è parsa come una bellissima iniziativa di coinvolgimento di colori, i quali saranno i veri protagonisti dell’assessorato alla gentilezza: i bambini. Erano presenti anche l’ assessore alla scuola e cultura Manuela Valentini e il vice sindaco Claudio Sessa.

Il sindaco ha anche poi rivolto, alle maestre presenti e agli alunni, l’invito affinché analoga delega possa essere da loro replica anche nel consiglio comunale dei giovani.

Il primo incarico dell’assessore alla Gentilezza di Torre Boldone sarà quello di partecipare, in missione ufficiale del Comune di Torre Boldone, all’evento della santificazione del Beato Luigi Palazzolo che si svolgerà a Roma il 15 maggio.

Emozione anche nella parole di Alessandro Grazioli il quale ha espresso quanto segue: “Ringrazio di cuore il Sindaco Luca Macario e tutta l’amministrazione per il conferimento di questo incarico e sono onorato che il primo passo sarà la visita a Roma visto che la tematica della gentilezza è una di quelle che Papa Francesco ha indicato, nell’enciclica Fratelli Tutti, come culturalmente fondamentale per sviluppare quelle forme di amicizia sociale che sono alla base per un sviluppo positivo delle comunità. Sono felice che tra i bambini presenti ci fosse anche mio figlio Francesco, in visita con la sua classe, perché impegnarsi per le future generazioni è una tematica a me familiare visto che sono papà di quattro splendidi bambini”.

Il sindaco Luca Macario ha dimostrato come la sua amministrazione sia sempre aperta alle novità andando ad accogliere quelle proposte che, collegate anche agli obiettivi ambiziosi dell’agenda Onu 2030, possano rappresentare un valore aggiunto per tutta la cittadinanza.

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in: