NOTIZIE e CURIOSITA’, almanacco di oggi 15 marzo 2021 (Lunedì)

11^ settimana – Giorni inizio/fine anno 74/291 – BUONA SETTIMANA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi e la data dei funerali (clicca qui)
  • I Santi del giorno
  • Lombardia: zona rossa cosa si può e cosa non si può fare
  • Giornata Nazionale del “fiocchetto lilla”
  • Giornata Mondiale dei Consumatori
  • Dermatologia: l’igiene delle mascherine
  • Il “pensiero” del giorno
  • Bergamo e i “Grandi Italiani”
  • Accadde oggi
  • Detti e proverbi bergamaschi
  • Altre “Notizie e Curiosità” del giorno
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

I SANTI del GIORNO
Santa LUISA de Marillac proclamata patrona delle “Opere Sociali” da San Giovanni XXIII Papa. Fondatrice delle Figlie della Carità di San Vincenzo de’ Paoli (una volta venivano chiamate Suore Capelune per il loro caratteristico copricapo). Da secoli operano anche nelle Carceri italiane
 San ZACCARIA Papa donò ai poveri i terreni di proprietà della Chiesa
 San CLEMENTE Sacerdote
 Santa LUCREZIA martire
 San LONGINO il soldato che trafisse con una lancia il costato di Gesù in croce. Il primo testimone degli eventi durante la crocefissione e la morte di Gesù. Patrono dei militari e dei ciech

 QUESTA SETTIMANA:  giovedì 18 marzo la “ 1^ Giornata Nazionale in ricordo delle Vittime da covid19” –  venerdì 19 marzo “Festa di San Giuseppe” – “Festa del papà”  sabato 20 marzo “equinozio di primavera”. Inizio della primavera

L’ITALIA TUTTA “ROSSA” o “ARANCIONE” (Sardegna esclusa) Sarà zona rossa in Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, LOMBARDIA, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Veneto e nella Provincia autonoma di Trento. Zona arancione in Abruzzo, Basilicata (da martedì), Calabria, Liguria, Sicilia, Umbria, Toscana, Valle d’Aosta e Provincia di Bolzano (che però ha restrizioni locali da zona rossa). Da lunedì 15 marzo e fino al 6 aprile la Lombardia torna in zona rossa. Non è bastato dunque il passaggio all’arancione scuro del 5 marzo per evitare una nuova stretta alle regole anti-contagio da Covid-19. Ecco le procedure da oggi: In “ZONA ROSSA” si può uscire di casa solo per andare al lavoro, per andare a fare la spesa (o in farmacia e nelle altre attività essenziali aperte), per portare fuori il cane, fare passeggiate intorno alla propria casa, andare in chiesa e negli altri luoghi di culto e per fare attività sportiva all’aria aperta in solitudine e sempre intorno alla propria casa. Altri motivi per uscire sono l’assistenza ad anziani non autosufficienti, figli minori, disabili, per svolgere attività di volontariato nell’ambito del Servizio civile nazionale, per l’addestramento di unità cinofile o per l’assistenza agli animali. Per tutte queste attività è obbligatorio avere con sé l’autocertificazione compilata. Vietate le visite ad amici e parenti. Vietato uscire dal proprio comune se non per i motivi di cui sopra. Soltanto nei giorni di Pasqua – il 3, 4 e 5 aprile – sarà consentito spostarsi all’interno dei confini regionali tra le 5 di mattina e le 22 per far visita ad amici e parenti, una sola volta al giorno, massimo in due più eventuali minori di 14 anni al seguito o persone non autosufficienti. Resta il coprifuoco dalle 5 alle 22. Dai Nidi alle Università tutto chiuso. Bar e Ristoranti chiusi (possono effettuare solo servizio d’asporto). Chiusi tutti i negozi tranne quelli di prima necessità, ovvero alimentari, farmacie, librerie, elettronica, ferramenta, edicole, profumerie, tabaccai, giocattolai e vivai. Aperti anche lavanderie, tintorie e attività di pompe funebri. Chiusi per tutta la settimana anche mercati e centri commerciali (al loro interno possono restare aperti solo gli esercizi di prima necessità di cui sopra). Nei negozi aperti può entrare solo una persona per nucleo familiare alla volta. Chiusi terme, centri benessere, barbieri, parrucchieri e centri estetici. Chiuse Palestre e piscine. Parchi pubblici aperti divieto di utilizzo dei giochi

10^ GIORNATA NAZIONALE del “FIOCCHETTO LILLA” (Disturbi del comportamento alimentare) Insorgono prevalentemente durante l’adolescenza e interessano soprattutto le ragazze anche se, purtroppo, l’età di insorgenza continua a diminuire e aumentano i casi tra i maschi. L’attuale emergenza coronavirus richiede di rimanere a casa provocando un notevole disagio, soprattutto per chi soffre di Disturbi Alimentari. E’ quindi importante, in questo periodo, richiamare l’attenzione sui questi disturbi per diversi motivi, dal rischio di ricaduta alla possibile comparsa del disturbo. E’ un fenomeno molte volte sottovalutato sia da chi ne soffre che dalla famiglia. I disturbi del comportamento alimentare sono complesse malattie mentali che portano, chi ne è affetto, a vivere con l’ossessione del cibo, del peso e dell’immagine corporea.

GIORNATA MONDIALE dei CONSUMATORI è fondamentale sapere di chi stiamo parlando per capire fino in fondo cosa ci dicono le normative. Una premessa: fino a qualche tempo fa, i diritti del consumatore erano sanciti in maniera incompleta in varie parti del nostro ordinamento. Nel 2005 è stato approvato il Codice del consumo, un complesso di regole che spiega chiaramente quali sono i diritti del consumatore e come possono essere esercitati. All’interno del Codice sono racchiuse le normative vigenti in materia di tutela dei consumatori, oltre alla maggior parte delle disposizioni emanate dall’Unione Europea per la protezione del consumatore e acquisite dalla legislazione nazionale. All’interno del Codice del Consumo si trovano i diritti fondamentali riconosciuti a consumatori e utenti. Questi sono: 1) alla tutela della salute – 2) alla sicurezza e alla qualità dei prodotti e dei servizi – 3) all’adeguata informazione e ad una corretta pubblicità – 4) all’esercizio delle pratiche commerciali secondo principi di buona fede, correttezza e lealtà (aggiunto nel 2007) – 5) all’educazione al consumo – 6) alla correttezza, alla trasparenza ed all’equità nei rapporti contrattuali – 7) alla promozione e allo sviluppo dell’associazionismo libero, volontario e democratico tra i consumatori e gli utenti – 8) all’erogazione di servizi pubblici secondo standard di qualità e di efficienza

L’USO delle MASCHERINE: Per proteggerci da SARS-CoV-2, la mascherina è entrata a far parte della nostra quotidianità, e spesso la indossiamo anche per parecchie ore in una giornata. Nonostante sia fondamentale nella prevenzione della diffusione del virus, la mascherina può avere una serie di lievi effetti “indesiderati” sulla pelle, specie per il suo utilizzo prolungato. Per descrivere le conseguenze della mascherina (ce lo dice il dermatologo di Humanitas Gavazzeni) sulla pelle del viso sono importanti alcuni accorgimenti igienici: Mascherine chirurgiche: è importante cambiarle quotidianamente. Durante l’utilizzo evitare di contaminarle con le mani sporche o appoggiandole su superfici non adeguatamente igienizzate. – Mascherine FFP2 e FFP3: queste mascherine sono molto efficaci grazie alla loro aderenza, ma possono aumentare il rischio di ulcere da decubito per l’attrito e di maskne – Mascherine lavabili: è importante effettuare un lavaggio quotidiano per rimuovere sudore, sebo e altri depositi che si accumulano nel tessuto.

IL “PENSIERO del GIORNO (di Don Antonio Longhi):  “Chi fa la verità viene alla luce”  Nel grande turbinio della cultura contemporanea il coraggio d’essere veri ed autentici rappresenta la grandezza della vita di ogni uomo. Anche se spesse volte appaiono tanti compromessi e mediazioni, la creatura anela alla ricerca della propria identità: è il sogno che in modo più o meno esplicito affiora dalle nostre persone per creare comunioni serene per una edificazione reciproca e fraterna.  Padre, il tuo Figlio Gesù ci insegna a vivere la comunione che gusti con lui per aiutarci a crescere nella nostra vera identità. Fà che lo Spirito ci attiri sempre più nel suo mistero di amore per guidarci passo passo nella costruzione del dono d’essere tuoi figli e per elaborare rapporti che significhino la meravigliosa comunione di cui tu godi con Gesù nello Spirito Santo. Santa Amen

AFORISMA del GIORNO: “Avremmo voluto, avremmo dovuto, avremmo potuto”. Le parole più dolorose del linguaggio.

BERGAMO e i “GRANDI ITALIANI”: GIULIO CESARE nato a Roma il 13 luglio 101 aC, morì a Roma il 15 marzo 44 aC. La città di Bergamo gli ha dedicato il Viale Giulio Cesare (zona Borgo Santa Caterina – zona Stadio). è stato un militare, politico, console, dittatore, pontefice massimo, oratore e scrittore romano, considerato uno dei personaggi più importanti e influenti della storia Ebbe un ruolo fondamentale nella transizione del sistema di governo dalla forma repubblicana a quella imperiale. Con l’assunzione della dittatura a vita diede inizio a un processo di radicale riforma della società e del governo, riorganizzando e centralizzando la burocrazia repubblicana. Il suo operato provocò la reazione dei conservatori, finché un gruppo di senatori cospirò contro di lui uccidendolo, alle Idi di marzo del 44 a.C. (15 marzo 44). Nel 42 a.C., appena due anni dopo il suo assassinio, il Senato lo deificò ufficialmente, elevandolo a divinità. L’eredità riformatrice e storica di Cesare fu quindi raccolta da Ottaviano Augusto, suo pronipote e figlio adottivo. Le campagne militari e le azioni politiche di Cesare sono da lui stesso dettagliatamente raccontate nei Commentarii de bello Gallico e nei Commentarii de bello civili. Numerose notizie sulla sua vita sono presenti negli scritti di Appiano di Alessandria, Svetonio, Plutarco, Cassio Dione e Strabone. Altre informazioni possono essere rintracciate nelle opere di autori suoi contemporanei, come nelle lettere e nelle orazioni del suo rivale politico Cicerone, nelle poesie di Catullo e negli scritti storici di Sallustio. Il Viale Giulio Cesare è stato realizzato durante il periodo fascista con la realizzazione dell’Ippodromo e poi del campo di calcio.

ACCADDE OGGI: 1900 Viene brevettata la prima scala mobile – 1906 Nasce la Rolls Royce (115 anni fa) la più celebre nel mondo delle quattro ruote, sublime sintesi di lusso ed eleganza – 1923 Viene stabilito il limite di ore lavorative al giorno – 1976 Nasce (45 anni fa) il TG2 sulla seconda Rete della Rai – 1986 L’Azienda giapponese Fuji (35 anni fa) lancia la prima macchina fotografica usa e getta – 2003 Con la modifica della Costituzione Italiana dopo 63 anni di esilio i discendenti di Casa Savoia rientrano in Italia

SIGNIFICATO del NOME LUCREZIA” è: “ricchezza, profitto”. In Italia portano questo nome circa 20.995 persone di cui il 37,9% in Puglia, 11,1% in Lombardia

PROVERBI:
“Chi di speranza vive, disperato muore”
“Finchè c’è vita c’è speranza”
“Poca brigata vita beata”
“Pancia affamata , vita disperata”

PROVERBI e DETTI BERGAMASCHI:
Fa d’ògne erba ù fasì” (Fai da ogni erba un fascio)
L’acqua l’è la mader de l’erba” (l’acqua è la madre dell’erba)
“L’erba che ta olet la ghe gnac nel giardì on de l’ort del Re” (l’erba che vuoi non c’è neanche del giardino del re)
A ghè ol Dio trino e ol dio quatrino” (C’è il Dio della Trinità e il Dio soldo)

COME LI CHIAMAVANO gli ABITANTI di: Gandosso: “i balòss” – Gavarno (Nembro): “i sacheì” “i brinàcc” – Gavarno S. Antonio (Nembro): “i fuì” – Gaverina: “i aocàcc” “i sapièncc” “i giùbelì” – Gazzaniga: “i òss ce” “i sciare” – Gerosa: “i borlài” “i sulì” – Ghiae di Bonate: “i patatù” “i madòne” – Ghisalba: “i filandère” – Gorlago: “i spolverì” – Gorle: “i àrie” (continua con altri Comuni e Frazioni)

GIORNATA NAZIONALE della TRIPPA: come molte altre frattaglie, è uno di quei piatti popolari che accomunano gli italiani da nord a sud e da est a ovest. La trippa è un alimento ipocalorico e altamente nutriente a maggior contenuto di proteine e con una porzione minima di grassi. La trippa viene venduta già lavata e parzialmente cotta, e richiede poi un ulteriore tempo di cottura sia per acquistare la giusta morbidezza sia per potersi impregnare degli aromi che le conferiscono un sapore appetitoso. La trippa alla fiorentina classica viene cucinata essenzialmente in umido con verdure e pomodoro ed eventualmente con l’aggiunta di carne trita. La sua caratteristica è quella di avere un retrogusto di erba fermentata, che deriva proprio dall’attività digestiva degli stomaci degli animali, che piace specialmente agli intenditori.

SEI NATO OGGI? Hai una mente acuta e profonda. I tuoi interessi sono molti e sai usare le tue capacità intellettuali per farti strada nel mondo del lavoro. Saprai difenderti da chi non ti vuol bene grazie ad una straordinaria capacità intuitiva che ti permette di avvertire i pericoli e ti suggerisce come agire. In amore cerchi la stabilità e sarai felice se sceglierai come partner una persona solida e concreta.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 06.35 e tramonta alle ore 18.27 – Durata del giorno 11.52 (+4 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 12.08 (-4 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (7%) sorge oggi alle ore 05.54 e tramonta alle ore 15,55

Print Friendly, PDF & Email