Almanacco di oggi 15 ottobre 2021 (Venerdì); Notizie e curiosità

41^ settimana – Giorni fine/inizio anno 77/288 – BUONA GIORNATA
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

Abbi ben chiara la cosa da dire poi le parole verranno.

Il SOLE sorge alle ore 07.35 e tramonta alle ore 18.39– Durata del giorno ore 11.047 (-3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 12.53 (+3 minuti rispetto a ieri) – La LUNA Crescente (visibile al 67%) sorge oggi alle ore 16.55 e tramonta domani alle ore 02.43

SIGNIFICATO del NOMETECLA” è “meravigliosa, lucente”. In Italia portano questo nome circa 7.272 persone di cui il 18,2% in Lombardia, 13,5% in Veneto

SEI NATO OGGI
Ambizione, coraggio, indipendenza ed energia fanno di te un personaggio affascinante. Nel lavoro puoi contare su collaboratori fidati che ti seguono in tutte le tue imprese, per ardite che siano. In amore sei intenso e passionale, ma non tolleri che venga messa in discussione la tua libertà.

PROVERBI:
“Prima di un canto, Dio ascolta un pianto”
“Accidia ottusa, nessuna scusa”
“Chi va pianino fa buon cammino”
“Sempre sempre mamma mia ricca o povere che tu sia”

OGGI IN QUESTO ALMANACCO

  • I Santi del giorno
  • Il “pensiero” del giorno
  • Giornata Mondiale dei bambini “non nati”
  • Giornata Mondiale dell’igiene delle mani
  • Giornata Mondiale del Capo
  • 2021 – 1^ Giornata Mondiale della frutta e della Verdura
  • Presidente Mattarella ritorna a Bergamo
  • 15 ottobre 1582: tutti si svegliarono più vecchi di 15 giorni
  • 1822 Nasce il Corpo Forestale
  • 1872 Nasce il Corpo degli Alpini
  • 1972 Milan-Atalanta resta la partita con più gol
  • Lombardia resta “Zona Bianca”
  • L’angolo della lettura
  • L’angolo del cinema a Bergamo
  • I MORTI DI OGGI E LA DATA DEI FUNERALI A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)
  • SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK (clicca qui)
 

I SANTI del GIORNO

Santa TERESA d’AVILA Monaca e Dottore della Chiesa patrona degli scrittori, ammalati, degli orfani, dei cardai e delle persone che sono ridicolizzate per la propria fede – Santa TECLA Badessa – San LEONARDO eremita – La Chiesa celebra la festa di altri 9 SANTI e 8 BEATI


IL PENSIERO del GIORNO di Mons. Antonio Donghi

Non abbiate paura: valete più di molti passeri”. Una delle sfide odierne è rappresentata dalla solitudine nella quale si trova a navigare l’uomo contemporaneo. Un tale sentimento genera più o meno inconsciamente la paura stessa del vivere con tutti gli interrogativi che ne nascono. La creatura cerca di ritrovare una strada per uscire da questo soffocamento esistenziale. Sappiamo perciò recuperare la bellezza feconda di una serena reciprocità per far crescere in noi il coraggio di vivere. Non temiamo d’essere fratelli e sorelle luminose nella bellezza di un cuore che non smette di amare e il deserto sicuramente fiorirà. Padre, nel tuo respiro siamo chiamati a costruire la nostra vita quotidiana: siamo tuoi. È vero che tante volte ci sentiamo emarginati nel dibattersi delle solitudini storiche. Tuttavia nel tuo Figlio ci sentiamo amati, e nella semplicità essenziale del nostro cuore, non smettiamo di amare con un desiderio irrefrenabile di generare il sorriso sul volto dei fratelli. Lo Spirito dell’Amore ci guidi per sentirci mano nella mano con ogni uomo nel cammino di tutti i giorni per condividere il sorriso della vita che ci offre sempre luce e speranza. Amen


GIORNATA MONDIALE dei BAMBINI NON NATI

La giornata mira a dare sostegno alle famiglie che hanno subito questo grave lutto a causa di un aborto spontaneo o subito dopo il parto. Non meno grave l’aborto volontario che causa la morte di tantissimi bambini ogni anno. La morte del bambino durante la gravidanza e nel periodo postnatale, infatti, è un evento che riguarda oltre cinque milioni di famiglie ogni anno in tutto il mondo. Numeri altrettanto elevati in Italia dove, come riporta il sito di Dire, è un evento che riguarda una donna su sei e ogni giorno circa quindici donne escono a braccia vuote dai reparti di maternità. Se poi si considera tutto il periodo della gravidanza e quindi non dalla seconda metà in poi e, soprattutto, se si considerano gli aborti spontanei o volontari, i numeri salgono vertiginosamente.


GIORNATA MONDIALE dell’IGIENE delle MANI

Per qualcuno è diventata un’abitudine, per altri un’ossessione. C’è anche chi lo fa, se se ne ricorda, solo prima di pranzo e cena. Gli italiani sono ancora una volta nel mezzo, leggermente indietro rispetto al resto del mondo. Stiamo parlando del lavaggio delle mani, a cui dal 2008 è dedicata questa giornata che ora si celebra il 15 ottobre, il Global Handwashing Day 2021, per evidenziare quanto un semplice gesto possa ‘salvare la vita’. Le mani sono un veicolo di contagio e lavarle nella maniera corretta può limitare la trasmissione di una serie di malattie infettive, da quelle più semplici, come il raffreddore, all’epatite A, senza parlare di Sars-CoV2.


GIORNATA del CAPO

Molti pensano che per far funzionare le cose basti impartire ordini che qualcuno al di sotto dovrà poi eseguire. E’ indubbiamente corretto, ma non è sufficiente. Affinché un team di lavoro sia forte e coeso è indispensabile che tra tutti i membri che lo compongono regni stima, armonia ed affiatamento. Tuttavia, guidare un gruppo di lavoro non è certo impresa facile. Ognuno di noi ha il proprio carattere e le proprie abilità. Le persone non sono tutte uguali e proprio per questo ragionano in maniera diversa.


2021 ANNO MONDIALE della FRUTTA e VERDURA

Nasce oggi la prima  “Giornata Mondiale della frutta e della verdura” proclamata dalle Nazioni Unite. Che intende sensibilizzare l’opinione pubblica in merito al ruolo importante che la frutta e la verdura rivestono per l’alimentazione umana, la sicurezza alimentare e la salute in generale. Un anno che vuole porsi come opportunità per per modernizzare le infrastrutture e le pratiche agricole, così da sostenere i piccoli agricoltori. Il 2021 è anche l’anno in cui si celebra il decimo anniversario del riconoscimento della Dieta Mediterranea come patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco. La frutta e la verdura siano buone fonti di fibre dietetiche, vitamine, minerali e composti fotochimici benefici. secondo Fao e Oms, per prevenire malattie croniche come il cancro, il diabete, le malattie cardiocircolatorie e l’obesità e anche per evitare carenze di micronutrienti, una persona adulta dovrebbe consumare almeno 400 grammi di frutta e verdura al giorno.


PRESIDENTE MATTARELLA RITORNA a BERGAMO

Si prevede il Suo arrivo il 27 ottobre per visitare la nuova Sede della Guardia di Finanza nella nuova Sede degli ex Ospedali Riuniti. Il Presidente fu a Bergamo nel 2020 per assistere alla “Messa di Requiem” di G. Donizetti nel giugno del 2020, nel 2019 al Kilometro Rosso, nel 2016 rese omaggio al Maestro Riccardo Muti al Teatro Donizetti.


15 OTTOBRE 1582: TUTTI SI SVEGLIARONO PIU’ VECCHI di 15 GIORNI

Sulla facciata della basilica di Santa Maria Novella a Firenze nel 1572 furono collocati alcuni singolari strumenti astronomici. Uno gnomone che aveva il compito di illuminare la formella dell’Annunciazione che decora il pulpito esattamente il giorno del capodanno fiorentino, cioè il 25 marzo. Un altro gnomone che fungeva da orologio solare e una sfera armillare che permise al cosmografo Ignazio Danti di individuare l’esatto momento dell’equinozio di primavera. La sfera armillare è costituita da due cerchi di rame interconnessi: uno verticale e uno obliquo. Ogni giorno il sole, illuminando il cerchio verticale forma un’ombra ovale sulla facciata della Chiesa. L’ombra è lunghissima all’alba, si restringe a mezzogiorno per poi allungarsi sempre più fino al tramonto. Anche l’altro cerchio proietta la sua ombra sulla facciata individuando il viaggio diurno del sole sull’equatore celeste. Il giorno dell’equinozio le due ombre si riducono a due righe e formano una croce perfetta. E’ quello il momento in cui il giorno e la notte hanno la stessa durata. Strumenti di questo genere furono decisivi per la riforma del Calendario giuliano che era basato sul convincimento che l’anno solare fosse costituito esattamente da 365 giorni e sei ore. La questione della continua regressione dell’equinozio era nota e dibattuta fina dal concilio di Nicea del 325, ma non era stata mai risolta. Durante il Concilio si era stabilito che la Pasqua dovesse essere celebrata la domenica dopo il primo giorno di luna piena seguente l’equinozio di primavera. Determinare il giorno dell’equinozio era quindi diventato un problema religioso oltre che astronomico. Papa Gregorio XIII istituì una commissione di cui facevano parte il matematico Cristoforo Clavio, l’astronomo Giuseppe Scala e Ignazio Danti. Grazie alle misurazioni di Niccolò Copernico e ai rilevamenti dello stesso Danti fu possibile determinare precisamente la durata di un anno solare: 365 giorni 6 ore 9 minuti e 10 secondi. Questo significava che nel 1582 si erano perduti dieci giorni rispetto al Concilio di Nicea durante il quale si era stabilita la data della Pasqua. Fu così che tutti quelli che andarono a dormire giovedì 4 ottobre 1582 si svegliarono più vecchi di undici giorni perché secondo il nuovo Calendario Gregoriano con lo scoccare della mezzanotte si era entrati nel venerdì 15 ottobre 1582. Nacque così il “Calendario Gregoriano” oggi in uso in quasi tutte le Nazioni del mondo.


1822 – ISTITUITO il CORPO FORESTALE

Il 15 ottobre 1822 (199 anni fa) il re di Sardegna, Carlo Felice di Savoia, costituì l’Amministrazione forestale destinandola alla custodia e alla tutela dei boschi. Dalla difesa e salvaguardia del patrimonio boschivo, i compiti delle guardie forestali si sono via via ampliati, contemplando la tutela del patrimonio naturale e paesaggistico, la prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale e agroalimentare. Sono un baluardo fondamentale nell’azione di contrasto alle discariche abusive, agli versamenti illegali, agli incendi e all’abusivismo edilizio, unitamente alle attività di polizia venatoria contro i diversi fenomeni di bracconaggio. Con la legge del 7 agosto 2015, n. 124 (nota anche come “ddl Madia”), il Corpo forestale viene assorbito dall’Arma dei Carabinieri e riorganizzato come “Comando unità per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare”.


1872 – NASCE il CORPO degli ALPINI

Il Corpo degli Alpini venne fondato nel 1872 con il preciso scopo di difendere i confini montani del nord Italia costituiti dall’arco alpino e rappresenta il più antico corpo di fanteria da montagna attivo nel mondo. La mobilitazione dell’esercito, prevista solo in zone di pianura, non era più idonea a salvaguardate i confini della Patria e pertanto fu necessario prevedere una linea difensiva a stretto ridosso di tutte le Alpi. L’idea di affidare questo delicatissimo compito ai valligiani era basata sulle reali e approfondite conoscenze che gli abitanti avevano dell’ambiente circostante in cui vivevano: l’ideatore del corpo degli Alpini fu il capitano di stato maggiore Giuseppe Domenico Perrucchetti, ritenuto a tutti gli effetti il fondatore. Appassionato studioso, aveva conoscenza diretta della conformazione montana e ben conosceva il glorioso operato delle milizie di montagna che fin dai tempi dell’impero romano avevano difeso i confini dalle invasioni barbariche provenienti dal nord, senza dimenticare il coraggio e l’ardore dei “cacciatori delle Alpi” che si arruolarono nel periodo del Risorgimento e dei volontari del Cadore che combatterono nel 1848 per la prima guerra d’indipendenza. Alla luce di ciò il capitano ritenne che la mobilitazione e i reclutamenti effettuati sul territorio da difendere potessero rappresentare un grande vantaggio e pertanto con un regio decreto venne disposta la formazione di un apposito corpo addestrato per la guerra di montagna con reclutamento esclusivamente regionale: gli Alpini costituirono quindi le truppe di montagna dell’esercito italiano.


1972 – La PARTITA con PIU’ GOL in SERIE A

Un incontro della terza giornata del campionato di serie A 1972-73 è terminato con un alto numero di gol: Milan-Atalanta 9 a 3. Al termine della stagione 2019/20 (dopo 47 anni!) è ancora la partita con più reti dal 1929, da quando cioè la massima serie è a girone unico. Seguono cinque incontri con undici reti e ben 24 con dieci, l’ultima nel 2016/17, Lazio-Sampdoria, terminata 7 a 3.


LOMBARDIA: RESTA ZONA BIANCA

La Lombardia, infatti, ha superato indenne il quarto mese consecutivo in zona bianca. Il monitoraggio settimanale eseguito dalla Cabina di regia dell’Istituto superiore di sanità e del Ministero della Salute certifica che il tasso d’incidenza è sceso da 22,2 a 18,3 casi ogni 100 mila lombardi. Il tasso d’occupazione dei posti letto in area medica è calato dal 6 al 5 per cento, mentre resta stabile al 4 per cento l’occupazione delle terapie intensive.


L’ANGOLO della LETTURA

Titolo: “BUONANOTTE LEONE” – Autore Joshua – Argomento: bambini e ragazzi (libro illustrato) – Collana: libri gioco – pag. 14 – Euro 9,90 – Descrizione; Buonanotte, buonanotte, è arrivata l’ora di andare a letto. Leone è pronto per andare a letto, ma prima vuole dare la buonanotte ai suoi amici. Puoi aiutarlo a trovarli tutti? Inserisci la torcia magica tra le pagine per trovare gli amici d Orso in ogni scena notturna. Età di lettura: da 3 anni.


L’ANGOLO del CINEMA DAL 15 OTTOBRE

  • L’INCORREGGIBILE” Un’intera esistenza consumata tra le mura della detenzione, dal 1970 ad oggi: il mondo del protagonista Alberto Maron è tutto ed unicamente carcerario. Nel post di ieri del giorno 13 e 14 sono riportati i film in uscita questa settimana.

ACCADDE OGGI

  • 1946 Processo di Norimberga (75 anni fa): il fondatore della Gestapo, Hermann Göring, da poco imprigionato in qualità di criminale di guerra nazista, si avvelena a poche ore dalla sua esecuzione.

  • 1886 (135 anni fa) viene pubblicato il libro “CUORE” di Edmondo De Amicis

  • 2018 Papa Francesco ha proclamato Don Francesco Spinelli “Santo” fondatore delle Suore Sacramentine di Bergamo.


GIORNATA NAZIONALE del BOLLITO di CARNE

Presuppone una serie di operazioni il cui risultato finale dovrà essere un insieme di carni  tenere, saporite e aromatiche. Il bollito nasconde numerosi accorgimenti indispensabili per una buona riuscita. Innanzi tutto la scelta della carne di manzo: adulto, ben frollato e non troppo magro, con venature di grasso bianco e morbido. Nel lombardo-veneto tagli di carne devono essere almeno tre (cappello da prete, biancostato e muscolo) e numerose  le salse di accompagnamento, (salsa verde, salsa di rafano, mostarda, pearà). Eh sì, avete capito bene. Al posto del solito cappuccino o del beverone di caffè lungo fumante, c’è del vero brodo di carne caldo, da sorseggiare mentre si passeggia, a tutto vantaggio della salute, viste le sue innumerevoli proprietà benefiche che perfino le nostre nonne hanno da sempre saputo e tramandato. Il brodo di carne è infatti un vero e proprio alimento, sano e nutriente, ricchissimo di proteine e minerali della carne, che durante la bollitura vanno a finire nell’acqua di cottura.

L’almanacco di oggi lo trovi anche su Google News


Print Friendly, PDF & Email