Thomas Ospital. Sentiremo ancora parlare di lui nel panorama organistico internazionale. Sbaragliando una quarantina di artisti è riuscito da qualche settimana a aggiudicarsi il posto di titolare della cattedra d’organo al Conservatorio di Parigi che fu dello straordinario Jean Guillou. Un traguardo non da poco. Lo vedremo all’opera questa sera 15 ottobre alle 21 in S. Maria Maggiore all’organo Vegezzi Bossi nell’ambito del quarto appuntamento con il Festival Organistico internazionale. La direzione artistica del Festival (Fabio Galessi) ha pensato bene di dedicare il programma a Dante Alighieri nell’anniversario dei 700 anni della morte. Per questo ha chiesto la collaborazione del comitato di Bergamo della Società Dante Alighieri. Ne è scaturita una sinfonia improvvisata (Dante Symphony) in quattro tempi: Inferno, Purgatorio, Paradiso e Magnificat.

Una prova non di poco conto per Thomas Ospital che si troverà “a gestire” una performance “a incastri” di notevole difficoltà. Sarà come giocare a Tetris con l’organo davanti. Cosa ascolteremo? La Sinfonia dalla Cantata Bwv 29 di J.S. Bach nella trascrizione di Marcel Dupré; poi Mozart con “Ah, vous dirai-je Maman” Kv 265 nella trascrizione ancora dello stesso Ospital. Vedremo se sarà in grado di sublimare la musica del genio austriaco perché il rischio è anche di decapitarla. Il programma prosegue con Improvvisazioni su “Preludio e Fuga” in stile romantico su temi del pubblico. Compare anche un doveroso omaggio a Marcel Dupré a mezzo secolo dalla scomparsa con l’interpretazione del “Preludio e Fuga in sol minore op.7 n.3.”.

Infine, la “Toccata op.9” di Jean Guillou, un capolavoro del ‘900: tre temi il cui carattere individuale crea un climax ascendente di tensione. Un’opera che palesa due caratteristiche dello strumento: la sua flessibilità melodica e la potenza percussiva, conferendo all’opera un carattere che è allo stesso tempo tragico e appassionato. Per rendere fruibile a tutti il concerto è comunque sempre prevista la trasmissione in diretta sul canale YouTube del Festival, raggiungibile dal sito, dalla pagina Facebook o da questo link: https://youtu.be/rBA0d092jgU.

Per chi va in presenza serve il Green Pass.

Print Friendly, PDF & Email

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli