NOTIZIE e CURIOSITA’. Almanacco di oggi 27 gennaio 2021 (Mercoledì)

4^ settimana – Giorni inizio/fine anno 27/338 – BUONA GIORNATA

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I morti di oggi (clicca qui)
  • “Giorno della Memoria”
  • I Santi del giorno (Buon Onomastico)
  • Proroga scadenza Bando “Servizio Civile
  • Giornata di prevenzione delle disfunzione erettile
  • Bergamo e i “Grandi Italiani”
  • Il “pensiero del Giorno
  • Il Galateo sui mezzi pubblici (parte 2^)
  • Molte altre “CURIOSITA’ e NOTIZIE” del giorno
  • TUTTA LA CRONACA (clicca qui)

GIORNO della MEMORIA: è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto. È stato così designato dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2005 perché il 27 gennaio 1945 (76 anni fa) le truppe dell’Armata Rossa liberarono il Campo di Concentramento e Sterminio di Auschwitz (vedi nota). Leggere: Giornata della Memoria. Le vicende della famiglia Sonnino a Bergamo

I SANTI del GIORNO:
 Sant’ANGELA MERICI nata a Desenzano del Garda nel 1474, morta a Brescia il 27 gennaio 1540, fondatrice delle Suore Orsoline che operano tutt’oggi anche a Bergamo a cui è dedicata anche una Scuola. Co-patrona della Diocesi di Brescia. Ebbe l’idea di aprire scuole solo per ragazze, un’idea rivoluzionaria per quell’epoca in cui l’educazione scolastica era privilegio solo maschile
 Sant’ELVIRA martire
 San GIULIANO Vescovo
 Sant’ENRICO Sacerdote
 San VITALIANO Papa 

GIORNO della MEMORIA: “Quel che è accaduto non può essere cancellato, ma si può impedire che accada di nuovo”. Nelle parole di Anna Frank è racchiuso il senso del Giorno della Memoria, ricorrenza che si celebra in gran parte del mondo, ogni anno, il 27 gennaio. Una data fortemente simbolica, scelta per commemorare i milioni di vittime della Shoah, ma non solo. Una data da portare impressa del cuore, di cui vogliamo ribadire l’importanza. Perché e cosa significa giornata della memoria“. Il 27 gennaio 1945, le truppe sovietiche dell’Armata Rossa abbattevano i cancelli di Auschwitz. E rivelavano al mondo, per la prima volta, la realtà del genocidio in tutto il suo orrore. Il campo era stato evacuato e in parte distrutto dalle SS prima dell’arrivo dei russi. Le truppe sovietiche vi trovarono circa 7.000 sopravvissuti, insieme a corpi morti, abiti, scarpe, strumenti di tortura e di morte. SIGNIFICATO: per commemorare le vittime. Ma anche e soprattutto per il dovere di conoscere uno dei capitoli più bui della nostra storia affinché non si ripeta. È questo il significato del Giorno della Memoria: il dovere di non dimenticare. La data del 27 gennaio è indicata come un monito. Ll’Olocausto, provocò l’uccisione di un terzo del popolo ebraico e di innumerevoli membri di altre minoranze (omosessuali, Rom, politici, cattolici, ecc…) sarà per sempre un monito per tutti i popoli sui pericoli causati dall’odio, dal fanatismo, dal razzismo e dal pregiudizio. In Italia, la giornata sarà celebrata quest’anno senza manifestazioni pubbliche.

BERGAMO RICORDA: se ben lontana dai Campi di Sterminio e di Concentramento , anche la nostra città ha avuto un ruolo nel sistema nazifascista. L’ex Caserma Montelungo è stata infatti luogo di raccolta di uomini e donne da deportare. Nella Stazione FFSS di Bergamo una lapide posta lungo il binario Uno ricorda le partenze i passaggi dei treni per le deportazioni. Numerosi patrioti uccisi e fucilati in Caserma o presso il Cimitero di Bergamo.

SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE (Bando 2021) E’ stato integrato e rettificato il Bando 2021 per la selezione di “Operatori Volontari” da impiegare in progetti afferenti a programmi di intervento di “Servizio Civile Universale” da realizzarsi in Italia e all’estero. Infatti a seguito della pubblicazione di un avviso, è stata decisa l’integrazione del numero di Volontari da selezionare che passano da 46.891 a 55.793. Inoltre la scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione, inizialmente fissata per l’8 febbraio 2021 è stata prorogata al 15 febbraio 2021. Il bando di concorso per il Servizio Civile è rivolto a giovani tra i 18 e 28 anni che prenderanno parte a progetti che hanno una durata compresa tra gli 8 e 12 mesi. Il compenso mensile è di circa 500 euro al mese.

GIORNATA di PREVENZIONE alla DISFUNZIONE ERETTILE: ossia la mancata erezione del pene o l’impossibilità di mantenerla, è un disturbo che colpisce gli uomini, in particolar modo a partire dai cinquant’anni d’età. La disfunzione erettile è un disturbo organico, che può essere sintomo di diverse altre malattie: dalle alterazioni cardiovascolari, alle patologie neurologiche, al diabete, alle disfunzioni metaboliche. Ma i fattori scatenanti spesso sono anche riconducibili alla sfera psicologica. A causa delle ripercussioni che questo disturbo provoca nella quotidianità, la disfunzione erettile può rivelarsi una severa fonte di stress per i pazienti che ne sono affetti (e anche per i loro partner). Inoltre, nei casi più severi, la disfunzione erettile può cronicizzarsi, e accompagnare il paziente per il resto della sua vita. La disfunzione erettile può manifestarsi inizialmente anche come difetto nel mantenere l’erezione e gradualmente peggiorare fino all’incapacità di ottenerla. Altre manifestazioni che possono associarsi e peggiorare la qualità del rapporto sessuale sono i disturbi eiaculatori, il più frequente è l’eiaculazione precoce, e il calo di desiderio sessuale. Pertanto il problema disfunzione erettile è sempre risolvibile, ma è importante parlarne con il medico per capire innanzitutto la causa del disturbo, risolverla e trovare il trattamento adeguato.

BERGAMO e i “GRANDI ITALIANI”: GIUSEPPE VERDI Nato a Le Roncole di Busseto il 10 ottobre 1813 morto a Milano 27 gennaio 1901 (120 anni fa) è stato un compositore e senatore del Regno d’Italia. La città di Bergamo e quasi tutti i Paesi della bergamo gli hanno dedicato una Via. Giuseppe Verdi è universalmente riconosciuto fra i più importanti compositori di opere liriche. Subentrò ai protagonisti italiani del teatro musicale del primo Ottocento: Gioachino Rossini, Vincenzo Bellini e Gaetano Donizetti; come Richard Wagner, interpretò in modo originale, seppur differente, gli elementi romantici presenti nelle sue opere. Verdi simpatizzò con il movimento risorgimentale che perseguiva l’Unità d’Italia e partecipò attivamente per breve tempo anche alla vita politica; nel corso della sua lunga esistenza stabilì una posizione unica tra i suoi connazionali, divenendo un simbolo artistico profondo dell’unità del Paese. Fu perciò che, un mese dopo la sua morte, una solenne e sterminata processione attraversò Milano, accompagnando le sue spoglie con le note del “Va’, pensiero”, il coro degli schiavi ebrei del “Nabucco”. Il “Va’ pensiero”, da lui scritto circa 60 anni prima, esprimendo di fatto i sentimenti degli italiani verso il loro eroe scomparso, dimostrò fino a che punto la musica di Verdi fosse stata assimilata nella coscienza nazionale. Le sue opere rimangono ancora tra le più conosciute ed eseguite nei teatri di tutto il mondo, in particolare la cosiddetta triade verdiana: ”Rigoletto”(1851),”Il trovatore” (1853) e “La traviata”(1853). (NdR.: Per questioni di spazio non mi è possibile descrivere in modo più dettagliato la vita di questo Grande compositore italiano, Vi invito a leggere in internet la Sua storia in modo più dettagliato)

IL PENSIERO del GIORNO (di Don Antonio Donghi) “Pace a questa casa”. Uno dei momenti più belli nei rapporti interpersonali è il saluto che incarna la condivisione del senso della vita. Se poi la parola è unita al gesto, il senso della reciprocità risulta sicuramente più luminoso. Infatti il saluto evidenzia l’espressione di due interiorità che hanno come finalità la gioia di arricchire e approfondire la vera comunione fraterna. Dobbiamo riscoprire la gioia del vero saluto.  Padre, Gesù risorto nel salutarci ci dona la sua pace, l’armonia del suo cuore per creare e approfondire la comunione nel suo amore. Nella chiesa antica ci si salutava con il bacio santo. Riempici sempre di autentica vita interiore e donaci sempre la bellezza del saluto dei nostri cuori per regalarci sempre quello Spirito che consola le nostre esistenze. Amen

AFORISMA del GIORNO: “L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremmo mai togliere il segnalibro della Memoria”

IL “GALATEO” sui MEZZI PUBBLICI: 1) Controllare di avere sempre con sé il biglietto: essere multati è una situazione molto imbarazzante e crea tensione tra i passeggeri – 2) Ringraziare sempre un autista che ha avuto la cortesia di attenderci alla fermata – 3) Evitare di prendere mezzi troppo affollati quando si è carichi di borse e valigie – 4) Dare sempre la precedenza a chi scende dal mezzo prima di salire – 5) Avvicinarsi, con dovuto anticipo, all’uscita in prossimità della fermata a cui si deve scendere – 6) Cedere, quando possibile, il posto a sedere ad anziani, donne incinte e donne con bambini (segue)

I FIORI RESISTENTI al FREDDO dell’INVERNO: CAMELIA Le più diffuse sono la Camelia Japonica, con fioritura da gennaio a maggio, e la varietà Sasanqua. Originaria del Giappone e della Cina, quest’ultima getta i fiori tra novembre e marzo, anche se in maniera meno vistosa rispetto alla prima specie. Entrambe son piante perenni che sopportano molto bene il freddo, ma il gelo potrebbe rovinarne i fiori. È consigliato, dunque, metterle al riparo o coprirle almeno durante la fioritura.

ACCADDE OGGI:
 1861 In Italia (160 anni fa) si svolgono le prime elezioni politiche generali dopo la raggiunta Unità Nazionale. Sono ammessi al voto solo i maschi alfabetizzati, che abbiano un reddito di almeno 40 lire piemontesi (la lira italiana non c’era ancora). Il Senato è nominato dal Re
 2001 Muore a Ginevra (20 anni fa) Maria Josè di Savoia è stata l’ultima Regina d’Italia

SIGNIFICATO del NOME “ENRICO” è: “dominatore, possente” (nome di origine tedesca). In Italia portano questo nome circa 209.832 persone di cui il 27,1% in Lombardia (massima presenza), 0,3% in Basilicata (minima presenza). DA LEGGERE: Il libro completo dei nomi

PROVERBI: “Guardati dalla primavera di gennaio” “E’ meglio il morso di un amico che il bacio di un nemico” “Il gatto timido fa il topo coraggioso”

SCOMPARSI OGGI:
 1901 Giuseppe VERDI (120 anni fa) è stato uno dei più grandi compositori di sempre, autore di melodrammi famosi in tutto il mondo. (vedi Bergamo e i “Grandi Italiani”)
 1922 Giovanni VERGA (99 anni fa) è stato uno scrittore dalla fama inestimabile, padre del verismo, drammaturgo d’eccezione
1967 Luigi TENCO (54 anni fa) personalità inquieta e imperscrutabile, è stato un cantautore prolifico e dalla grande vena crepuscolare
2009 Mino REITANO (11 anni fa) con la sua semplicità e simpatia ha rappresentato l’anima genuina della canzone italiana nazionalpopolare, di cui è stato tra i principali ambasciatori nel mondo.

GIORNATA NAZIONALE dei PICI e BIGOLI sono due golose paste diverse fra loro ma che rappresentano un territorio. I pici sono una pasta fatta a mano con farina, acqua ed un filo di olio extra vergine di oliva toscano. Pochi ingredienti resi unici dalla lavorazione manuale, perché i pici, non sono tali se sono trafilati. I Bigoli o Bigoi, simili a grossi spaghetti, si differenziano da questi ultimi per il diametro che oscilla fra i tre e i quattro millimetri, e per la lunghezza che può arrivare a 25-30 cm, vengono formati con un torchio azionato a mano, il “bigolaro”. La versione dei bigoli in salsa più tradizionale prevede l’utilizzo dei bigoi mori (con farina integrale o di grano saraceno nell’impasto)

SEGNO ZODIACALE “ACQUARIO” dal 21 Gennaio al 19 Febbraio. 2021

METEO: Per la tradizione popolare i giorni della Merla (29-31 gennaio 2021) rappresentano il periodo più rigido dell’inverno. Quest’anno, tuttavia, la consuetudine rischia in parte di non essere rispettata o meglio, ci aspettano dei giorni “folli” durante i quali passeremo da un caldo quasi anomalo (venerdì) a un weekend a dir poco esplosivo, con la possibilità pure della neve fin su pianure e coste. Proverbio: “Della primavera di gennaio non ti fidare”

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 07.50 e tramonta alle ore 17.18 – Durata del giorno 09.28 (+2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 14.36 (-2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (67%) sorge oggi alle ore 13.35 e tramonta domani alle ore 03,37