NOTIZIE e CURIOSITA’. Almanacco di oggi 9 gennaio 2021 (Sabato)

1^ settimana – Giorni inizio/fine anno 09/356 – BUON WEEKEND

 

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I defunti di oggi (clicca qui)
  • Cosa si può fare oggi e domani (da lunedì si cambia)
  • L’intelligenza artificiale nel settore sanitario
  • Gennaio: mese dei Santi e dei Proverbi
  • Storia d’Italia (la morte di Vittorio Emanuele II)
  • Quando inizia e finisce il Carnevale 2021
  • Bergamo e le “Grandi Italiane” nella storia della scuola
  • Giornata nazionale della Mortadella
  • Altre “Notizie e Curiosità” del giorno 

I SANTI del GIORNO: San MARCELLINO vescovo – Sant’ADRIANO abate, istituì nel 668 dC il principale Centro di cultura greco-latino a Canterbury tutt’ora operativo anche se riformato alle nuove disposizioni di Legge – La Chiesa festeggia altri Santi (8) e Beati (5)

COSA SI PUO’FARE OGGI e DOMANI: dopo la zona gialla “rafforzata” di giovedì e venerdì, introdotta dall’ultimo decreto legge con le norme anti contagio per far fronte alla pandemia di coronavirus, oggi sabato 9 e domenica 10 gennaio l’Italia entra in zona arancione per due giorni. Per 48 ore varranno le stesse regole per tutta Italia, mentre da lunedì 11 si ritornerà alle zone di colore, che cambieranno in ogni regione dopo il nuovo monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità. Da lunedì 11 la LOMBARDIA sarà di colore “arancione”. Le normative di queste colore sono ormai ben note a tutti

L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE nel SETTORE SANITARIO: Il Settore Sanitario negli ultimi anni, è stato profondamente trasformato dal digitale, in particolare dal connubio tra Intelligenza Artificiale e big data (ovvero massicce raccolte di dati). L’utilizzo delle nuove tecnologie è diventato fondamentale per assicurare al malato cure sempre più personalizzate, per incrementare la velocità e la precisione degli interventi e per aiutare le strutture ospedaliere a gestire il flusso dei malati, con un miglioramento dell’organizzazione interna e una diminuzione dei costi per l’ospedale stesso. Grazie al connubio tra tecnologie, infatti, gli specialisti possono rilevare informazioni altrimenti invisibili all’occhio umano, fondamentali anche per diagnosticare precocemente le malattie oncologiche. Anche la lotta contro il virus SARS-CoV-2, responsabile come sappiamo della pandemia COVID-19, sta traendo benefici dall’utilizzo delle nuove tecnologie e ne è la prova dei tempi celeri in cui si è arrivati dal “fotografare” il virus fino alla scoperta del vaccino.

GENNAIO: MESE dei SANTI e dei PROVERBI: i proverbi erano i famosi detti che usavano i contadini per indicare la situazione climatica del momento. A gennaio tutti conosciamo il famoso detto “L’Epifania tutte le feste le porta via” ma poi si aggiunge “ma arriva San Benedetto che ne porta un bel sacchetto”. “San Severino dalla barba bianca di neve ne porta una gamba” (8 gennaio) – “A San Mauro ù frec del diaol (15 gennaio) – “A sant’Antone ù frec del diaol” (17 gennaio) – A Sant’Antonio se non piove la neve non manca – San Maüro (15), san Marcèl (16), sant’Antóne del porsèl, i è tri mercàncc de niv e de frècc” – “A San Lorenzo gran caldura (bel tempo o brutto) poco dura (17 gennaio) – “Per San Sebastiano sali il monte e guarda il piano: se vedi molto (sereno) spera poco, se vedi poco spera assai” (20 gennaio) – “A San Bastià (Sebastiano) ga trema la cua anche al cà” “San Bastià, la viöla ‘n mà” – – Sant’Agnese il freddo è per le siepi” “A Sant’Agnes la loserta la cor per le ses” “A San Vincenzo, l’inverno mette i denti” (22 gennaio) – “Se per San Paolo è sereno, abbondanza avremo” “Ol dé d’san Pàol convèrs (il tempo) a l’ne fa de töcc i èrs”

SCOMPARSO OGGI: 1878 VITTORIO EMANUELE II (143 anni fa) fu il primo Re dell’Italia unita e il sovrano della dinastia sabauda più celebrato dalle cronache storiche. Il successo dell’impresa dei Mille (Bergamo Città dei Mille), condotta da Garibaldi, riunì sotto la sua corona gran parte della penisola: il 17 marzo 1861 venne proclamato Re del nuovo Regno d’Italia, con capitale Torino e comprensivo di Piemonte, Lombardia, Granducato di Toscana, ducati di Parma e Modena, Regno delle Due Sicilie, Sardegna e parte dei possedimenti pontifici. Completata l’opera con la Terza guerra d’indipendenza (1866, con l’annessione di Veneto, Friuli e provincia di Mantova) e la Breccia di Porta Pia (20 settembre 1870), spostò la capitale a Roma, dove scomparve il 9 gennaio 1878, lasciando il trono al figlio Umberto I. La città di Bergamo gli ha dedicato il Viale che porta dal Centro città a Porta San Agostino, l’Istituto Superiore (P.le degli Alpini) e il Monumento davanti agli Uffici Comunali. Numerosi i Comuni della bergamasca che gli hanno dedicato una Via.

QUANDO INIZIA e QUANDO FINISCE il CARNEVALE 2021 Nella Chiesa cattolica la Domenica di Settuagesima è celebrata circa settanta giorni prima della Domenica di Pasqua e segna l’inizio del cosidetto “Tempo di Carnevale”. Per il 2021 pertanto l’inizio del Carnevale sarà il 31/01/2021. L’11 febbraio 2021, negli antichi territori della Repubblica di Venezia, è ancora oggi consuetudine festeggiare il “giovedì grasso” Il Carnevale termina quaranta giorni prima della Domenica di Pasqua con il Martedì Grasso. Il giorno successivo, conosciuto come il Mercoledì delle Ceneri segna l’inizio della Quaresima, un periodo in cui i fedeli si astengono dal mangiare carne nei giorni di venerdì. Per il 2021 pertanto il Carnevale finisce il 16/02/2021. Nel “rito ambrosiano” il carnevale termina quattro giorni dopo il 20 febbraio con la “prima domenica” di Quaresima. Il “periodo liturgico” del Natale termina il 2 febbaio con la “Festa della Candelora” e già subito è iniziato il Carnevale. La data di inizio del periodo di Carnevale è legata a quella della Domenica di Pasqua. Il tempo di Carnevale inizia infatti circa 70 giorni prima della Pasqua.

BERGAMO e le “GRANDI della STORIA della SCUOLA ITALIANA”: ROSA AGAZZI nata a Volongo, 26 marzo 1866, morta Volongo, 9 gennaio 1951 (70 anni fa) sorella di CAROLINA AGAZZI nata a Volongo, 1870 morta a Roma, 24 novembre 1945 (76 anni fa) sono state due pedagogiste ed educatrici sperimentali conosciute come sorelle Agazzi. La città di Bergamo ha dedicato loro una Via. Dopo aver frequentato studi magistrali danno inizio al loro percorso di insegnamento a Nave (Bs) e nel 1889-90 in una borgata disagiata della città. Il modello della loro scuola ebbe molto successo e servì come modello per la nascita di scuole successive che sorsero con il nome di sorelle Agazzi. Il termine scuola materna (non più il termine “asilo”) verrà ripreso nel 1968 con la legge n°444, che istituirà le scuole di Stato per l’infanzia. Il metodo educativo delle sorelle Agazzi, assieme al metodo montessoriano (Maria Montessori 1870-1952), inaugura l’era dell’attivismo italiano, corrente pedagogica nata all’inizio del XX secolo, fondata sull’idea che al centro dell’apprendimento ci sia l’esperienza e che il bambino non sia più spettatore ma attore del processo formativo. La scuola materna deve essere progettata in modo tale che rispecchi l’ambiente abituale del bambino, e quindi organizzata, sotto molti aspetti, come una piccola casa, dove il bambino può svolgere attività domestiche come a casa propria.  All’indomani della guerra la A. fu impegnata in un’intensa attività divulgativa della sua esperienza e tenne corsi e conferenze ad insegnanti e dirigenti scolastici, specie nelle regioni redente. Il metodo dell’A. per la scuola materna, classificato dalla riforma scolastica Gentile del 1923tra le poche esperienze differenziali, era ormai il più diffuso tra i tipi di scuola per l’infanzia. Nel 1926 smettono di insegnare, nello stesso momento in cui in Italia si diffondono le scuole materne.

IL PENSIERO del GIORNO (di Don Antonio Donghi) Le motivazioni più autentiche della vita vivono nel cuore libero dell’uomo che determina l’apertura della mente e la freschezza delle relazioni. Il cuore diventa duro quando è sicuro di sè, si riferisce ai propri pensieri, valuta i rapporti secondo i propri interessi, è incapace di ascoltare, ed è assolutistico nelle sue certezze. Qui è l’origine delle tristezze della vita e la fonte delle drammatiche solitudini esistenziali. Abbiamo un cuore libero e puro, e canteremo la bellezza della vita. O DIO donaci sempre la Sapienza del cuore perché possiamo viaggiare nel tuo mistero di amore, regalando speranza e coraggio ad ogni fratello, in un canto di grande libertà interiore. Amen

 SIGNIFICATO del NOME “ADRIANO” è: “originario o abitante di Adria” (la città che ha dato il nome al Mar Adriatico). In Italia portano questo nome circa 102.105 persone di cui 21,8% in Lombardia

ACCADDE OGGI: 1951 Viene inaugurato (70 ani fa) a New York il “Palazzo di Vetro” sede ufficiale delle Nazioni Unite –

PROVERBI: “Per Sant’Adriano neve ai monti e al piano” La neve di gennaio diventa sale, quella d’aprile farina” “Si può ben dire, si può ben fare ma alla fine bisogna ben mangiare”

SCOMPARSO OGGI: 2004 Norberto BOBBIO (17 anni fa) è stato una delle menti più illuminate dell’Italia novecentesca. La sua attività di storico e filosofo rappresenta un elemento cardine per lo studio della storiografia e della filosofia giuridica. Fu nominato “Senatore a Vita” dal Presidente Sandro Pertini.

GIORNATA NAZIONALE della MORTADELLA la Mortadella Bologna IGP è un insaccato cotto fatto esclusivamente con carne suina, secondo il disciplinare può essere arricchita con pepe nero o pistacchi. Oggi è più leggera, grazie soprattutto all’attenzione riservata all’alimentazione del maiale. La mortadella dopo essere stata insaccata viene messa in una caldaia ad aria secca, dove viene lentamente stufata, fino al raggiungimento di una temperatura interna di 70°C, questo processo è fondamentale per ottenere un ottimo insaccato. Questa è solo una delle curiosità con cui vi abbiamo raccontato la mortadella. Mangiata poi con un panino fresco e croccante … una squisitezza

SEGNO ZODIACALE “LEONE” nel  2021 (un Segno al giorno): Questo 2021 vi chiederà molta pazienza e tanto spirito di tolleranza. Specie nei rapporti, a partire da quelli personali a finire da quelli meno significativi. Non sempre riuscirete a tenere per voi quello che pensate davvero: siete persone schiette, senza peli sulla lingua, ma non in ogni circostanza vi servirà davvero essere sinceri. Ad ogni azione corrisponde una reazione. Ricordatevelo e fate le vostre scelte di conseguenza, pensando che ogni azione potrebbe destabilizzare quello che avete costruito finora. Sì consiglia prudenza: si può vivere un anno sereno. Niente prove di forza muscolari, né sul lavoro e nemmeno in famiglia o negli affetti. E vedrete che a fine anno vi scoprirete più forti e stabili.

A BERGAMO e in PROVINCIA: Il SOLE sorge alle ore 08.00 e tramonta alle ore 16.55 – Durata del giorno 08.54 (+2 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 15.06 (-2 minuti rispetto a ieri) – La LUNA calante (53%) sorge oggi alle ore 00.05 e tramonta alle ore 11,39 

Print Friendly, PDF & Email