Il brano è in rotazione radiofonica a partire dal 1 dicembre ma il videoclip ufficiale di Invisibili, il nuovo singolo di Roby Facchinetti, è stato trasmesso in première su YouTube dal profilo dell’artista nel pomeriggio di oggi, venerdì 4 dicembre.

Come si legge al termine della visione, il videoclip è stato dedicato a Stefano d’Orazio (recentemente scomparso e autore del testo) e alla moglie Tiziana Giardoni. Anche se scritto parecchi mesi fa, Invisibili risuona infatti ora prima di tutto come una melodia malinconica e il testo assume se possibile un significato ancora più forte. Inevitabile infatti pensare proprio a Stefano e a Tiziana, soprattutto in quel nel verso finale scritto proprio dalla sua penna qualche mese fa: “con chi mi arrabbierò se resto sola // giura che te ne andrai dopo di me”. Parole che se fino a un mese fa risuonavano come una bellissima dichiarazione d’amore, ora rimarcano con dolore la scomparsa di Stefano e la solitudine della moglie, ora “sola” senza il suo grande amore.

Il videoclip del nuovo singolo di Facchinetti, con testo appunto di Stefano d’Orazio, è stato girato all’interno di Villa Sigurtà a Valeggio sul Mincio e vede alla regia Gaetano Morbioli. Protagonista del video non è il bergamasco, ma la storia d’amore di due innamorati avanti con gli anni, rimasti si sole ma che sanno riempire ogni giorno la propria vita con l’amore reciproco che dopo tanti anni ancora li lega. Una vita fatta di momenti e gesti semplici ma vissuti ogni singolo giorno con il rispetto di chi si ama veramente.

Un messaggio pieno di speranza a cui i giovani possono guardare come un modello d’amore e di vita quello che è stato lanciato con questo brano da Facchinetti e D’Orazio. Un messaggio ancora più importante in un periodo come questo, dove purtroppo gli affetti spesso sono divisi e le persone anziane sono sempre più sole a causa delle restrizioni da Covid che limitano gli spostamenti.

“Testimoni” di questo amore all’interno del videoclip sono proprio Roby Facchinetti, che veste gli insoliti panni dell’artista di strada, e Michele Quaini, suo chitarrista anche durante le scorse tournée, che con il suo strumento accompagna l’esibizione Facchinetti sulle note di questo brano dolce, romantico e malinconico allo stesso tempo.

Vediamo insieme il videoclip direttamente sul canale YouTube di Roby Facchinetti:

Print Friendly, PDF & Email