Atalanta oggi ospita il Milan di Gattuso nella penultima di campionato. Padroni di casa in cerca del risultato tondo per chiudere la questione qualificazione, ospiti invece alla caccia dei tre punti per evitare il preliminare europeo in pieno luglio. Nerazzurri con Castagne al posto di Hateboer sulla corsia di destra; rossoneri con Kalinić al posto di Cutrone come terminale offensivo. Primo tiro in porta dei rossoneri all’ ottavo minuto. Çalhanoğlu dalla sinistra trova un corridoio centrale per servire Suso che fa partire il sinistro dove Berisha però blocca a terra in sicurezza. Risposta nerazzurra con Barrow al 15° che chiude un triangolo con Gomez dal limite dell’area e fa partire un destro che sfila di poco a lato di Donnarumma. Al 30° punizione di Suso dalla destra e Bonaventura di testa manda di poco alto sopra la traversa. Al 38° grande progressione centrale di Kessié che dribla mezza difesa di casa, ma all’ultimo istante Tolói ci mette il piede e si rifugia in calcio d’angolo. Al 42° sono i nerazzurri che in contropiede non trovano il vantaggio per un nonnulla. Prima Freuler e poi Cristante in mischia nell’area piccola non trovano il varco giusto e si fanno ribattere dalla difesa due tiri a botta sicura. Primo tempo che si chiude a reti bianche. Partita maschia, duri scontri a centrocampo e poche occasioni da entrambe le parti. Ma vedendo le facce sorridenti della tribuna vip politica della squadra di casa si spera che i suddetti si intendano di più di politica che di pallone.


Ripresa che si apre con Cristante che al terzo minuto tenta di sorprendere Donnarumma con un tiro cross sul suo palo, ma il portiere ospite non abbocca e respinge di pugno. Due minuti dopo grande triangolazione Gomez-Gosens sulla sinistra: cross basso centrale per l’inserimento di Cristante che di destro al volo sfiora il palo. Sul corner seguente Donnarumma si supera ed evita un gol sicuro su colpo di testa da due passi sempre di Cristante. Al 14° triangolazione Çalhanoğlu-Kalinić al limite dell’area, Masiello ci mette una pezza ma da palla finisce a Kessié che fa partire dai 20 metri un destro potente e preciso rasoterra che si infila nell’angolo alla destra di Berisha. Milan in vantaggio. Tre minuti dopo Tolói già ammonito applaude ironicamente l’arbitro che applica il regolamento alla lettera e fa scattare il secondo giallo. Atalanta in 10 uomini. Al 25° gran percussione di Gomez in contropiede sulla sinistra, fa partire il sinistro dove Donnarumma risponde presente. Al 30° minuto una brutta entrata di Montolivo (subentrato a Biglia) su Freuler gli provoca l’espulsione diretta. Si torna in parità numerica. Gomez ci riprova al 35° con un tiro dal limite dell’area che il portiere ospite blocca a terra. Al 46° gran cross di Ilicic, dalla destra Masiello arriva di testa e infila un Donnarumma non proprio esente da colpe. È il pareggio. Partita in modalità anni 80 per falli e contrasti a metà campo: il tabellino dice 8 ammoniti e due espulsi. Rossoneri sicuri dell’Europa League. Atalanta invece obbligata ad uscire da Cagliari con un punto.


Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Autore

Davide Bettinelli

Nato a Trescore nel 1982. Diplomato alla "Pesenti". Occupazione operaio metalmeccanico. Membro del consiglio di fabbrica per la CISL dal 2006 al 2014. Calcio CSI dal 2003 al 2009. 1° posto Endenna gruppo di campionato 2007-2008 Arbitro CSI dal 2009 al 2011. Presidente calcio a 5 CSI dal 2010 al 2013 della Mirafiori. 1° posto gruppo E nella stagione 2011-2012. 1° posto torneo Epifania a Berbenno nel 2011. Tennis a livello amatoriale dal 2013 al 2017. Miglior risultato quarti di finale torneo Quarenga 2016. Iscritto al PD dal 2010

Vedi tutti gli articoli