Press ESC to close

Davide Bettinelli

Ultimo atto oggi in Sardegna per i nerazzurri che cercano il punto della sicurezza per l’Europa sul campo di un Cagliari che però ha bisogno di una vittoria per restare nella massima serie senza sperare delle disgrazie altrui sugli altri campi. Rossoblu con Ioniță al posto di João Pedro; nerazzurri con Castagne sulla linea dei difensori e Iličič di punta al posto di Barrow per scelta tecnica. Primo occasione al 14° per i padroni di casa: dalla destra gran cross calibrato di Ioniță con Caldara e Castagne che valutano male la traiettoria. Ne approfitta Farias che indisturbato colpisce di testa al volo, ma Gollini ci mette una pezza respingendo di pugno. Risposta nerazzurra al 20° con Freuler che servito da Gómez al limite dell’area fa partire un destro dove si immola il difendore Pisacane a deviare in calcio d’angolo. Tre minuti dopo gran cross di Iličič sugli sviluppi di un corner, Cragno sbaglia l’uscita e Pavoletti risolve spazzando l’area. Al 28° problemi muscolari per Gosens costretto ad uscire e lasciare il posto al 19enne Bastoni. Al 43° Gollini è costretto ad uscire dal’area per anticipare Pavoletti lanciato in verticale da Deiola. Primo tempo che si chiude a reti inviolate. Partita lenta, molto fraseggio a centrocampo da entrambe le squadre, ma nessuna fretta di affondare il colpo. Sarà pure per i risultati favorevoli che arrivano dagli altri campi.


Secondo tempo che si apre con i padroni di casa che si affacciano alla porta di Gollini al 4° minuto. Pavoletti protegge un gran pallone e serve Farias che dribbla mezza difesa ospite, ma il suo tiro è leggermente largo alla sinistra del palo del portiere atalantino. Al 19° ci prova Freuler col destro dal limite dell’area, ma Cragno risponde presente e devia in corner. Al 32° ci prova Barrow (subentrato a Cristante), dopo un triangolo con Gómez a far partire un sinistro dal limite che però Cragno blocca senza problemi. Al 42° corner rossoblu e Ceppitelli sbuca di testa e infila il “primavera Rossi” (subentrato a Gollini) un po’ troppo inchiodato sulla linea di porta. A tempo scaduto c’è il tempo per un rigore sul quale si presenta Caldara che vuole lasciare con il gol i suoi tifosi, ma l’esito del tiro fa capire subito che potrà essere un futuro Baresi o Maldini ma non certo un Passarella o Cabrini. Finisce così: 1 – 0. Cagliari salvo e causa goleada del Milan i nerazzurri saranno in campo il 26 luglio per i preliminari di Europa League.


Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Autore

Davide Bettinelli

Nato a Trescore nel 1982. Diplomato alla "Pesenti". Occupazione operaio metalmeccanico. Membro del consiglio di fabbrica per la CISL dal 2006 al 2014. Calcio CSI dal 2003 al 2009. 1° posto Endenna gruppo di campionato 2007-2008 Arbitro CSI dal 2009 al 2011. Presidente calcio a 5 CSI dal 2010 al 2013 della Mirafiori. 1° posto gruppo E nella stagione 2011-2012. 1° posto torneo Epifania a Berbenno nel 2011. Tennis a livello amatoriale dal 2013 al 2017. Miglior risultato quarti di finale torneo Quarenga 2016. Iscritto al PD dal 2010

Vedi tutti gli articoli

Preferenze dei cookie