Home La Dea del Teo Atalanta-Spal 2-1 L’Europa chiama… l’Atalanta risponde

Atalanta-Spal 2-1 L’Europa chiama… l’Atalanta risponde

138
CONDIVIDI
Atalanta-Spal 2-1
Zapata esulta dopo il goal vincente

Atalanta-Spal 2-1 Dopo la vittoria di Cagliari, l’Atalanta è chiamata a dare continuità al suo ottimo momento che sta attraversando. La Spal è un avversario difficile, squadra ben organizzata, guidata da un tecnico che ho sempre apprezzato. Infatti, i primi minuti sono da incubo: prima c’è un passaggio sbagliato di Toli a Palominio e Petagna tira addosso a Berisha, e poi, dopo neanche un minuto, lo stesso ex Petagna con un colpo di testa porta in vantaggio la Spal. L’Atalanta ne risente del gol subito, il centrocampo fa molta fatica ad impostare la manovra, la Spal fa pressing, non fa giocare la Dea. Purtroppo Freuer non è in giornata. C’è anche l’occasione per pareggiare verso la metà del primo tempo, ma Gomez si fa parare ben 2 volte la conclusione, la prima per merito del portiere, la seconda per mancanza di cattiveria nel buttarla dentro.


Rimane una partita difficilissima, Zapata sembra non essere in giornata, Ilicic si libera diverse volte dell’avversario ma conclude poco o nulla. Secondo tempo si vede un’altra Atalanta, la Spal non fa più il pressing che ci metteva in difficoltà per tutto il primo tempo, comunque la Spal chiude bene gli spazi, infatti, paradossalmente il pareggio dell’Atalanta avviene su contropiede, Zapata conquista palla a centrocampo, si invola verso l’area di rigore e fa l’assist per Iliciic. E’ l’1-1. E’ una liberazione. Il gol dà carica al pubblico e all’Atalanta che pur non creando occasioni crede nella vittoria e ancora in contropiede Hateboer dà la palla vincente a Zapata. Mancano 10 minuti alla fine. Il tempo passa piano ma ci portiamo a casa tre punti importantissimi. Prestazione abbastanza buona. Ora sotto col Milan per un vero e proprio scontro diretto per la Champions!!!!


CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here