Giostre, autoscontri e i mitici calciunculo. Tornano le giostre della Celadina, il Luna Park di Sant’Alessandro più atteso dell’estate. Quest’anno anche le montagne russe. Tutto quello che c’è da sapere direttamente da Giorgio Teani (Rappresentante di Interessi presso la Camera dei Deputati) e Marco Ballarini (Responsabile del Luna Park di Bergamo)

Quando l’inaugurazione delle giostre della Celadina?

L’inaugurazione sarà giovedì 25 agosto 2022, con una serata promozionale

Durata e orario d’ingresso

Il parco sarà aperto fino al 26 settembre 2022. 

Gli orari delle giornate sono: 

  • Feriali 16.30 -18.30 e 20.30 – 24.00. 
  • Mercoledi e sabato  16.30 -01.00
  • Venerdì 16.30 – 18.30 e 20.30 – 01.00

Tra le 18.30 e le 20.30 troverete comunque sempre aperti gli stand alimentari 

Il numero delle attrazioni?

Quest’anno ci saranno circa 80 attrazioni.

Vigono ancora le disposizioni anti Covid?

Quest’anno non ci sono normative riguardanti il Covid-19. Infatti a differenza dell’anno scorso non servirà più il Green Pass e l’ingresso sarà libero; ogni attrazione avrà comunque a disposizione il dispenser del gel igienizzante per le mani.

Novità di quest’anno sul fronte delle attrazioni?

Molte sono le conferme delle attrazioni come i seggiolini (calcinculo), oppure gli autoscontri, i tiri al bersaglio, il tagada, ecc… ma la novità assoluta è il ritorno dopo parecchi anni  delle Montagne Russe.

Un fascino quello delle giostre della Celadina che non tramonta. Cosa ne pensate?

BALLARINI: “Penso che il Luna Park sia un divertimento che non tramonterà mai, perché è divertimento sano e all’aperto, insomma un posto sempre più sicuro. Io personalmente quando vedo che la gente che  scende dalla mia Giostra a Seggiolini, per intenderci il Calcinculo, e mi ringrazia con il sorriso per essersi divertita io mi commuovo”

TEANI: “Il Luna Park è stato anche negli scorsi anni uno dei divertimenti più sicuri anche dal punto di vista della pandemia perché potevano essere rispettate le distanze di sicurezza e mantenere sempre il tutto igienizzato e disinfettato ciclicamente. Quest’anno nonostante non siano presenti i controlli del Green pass saranno presenti comunque degli steward per garantire la sicurezza di tutti”. 

Il mestiere di giostrai soffre di un ricambio generazionale?

BALLARINI: “No la categoria non ne soffre perché abbiamo un ricambio di generazione… poi naturalmente ognuno è libero di cambiare professione, per esempio mia sorella Noemi Ballarini anni fa ha deciso di lasciare la professione e fare la cassiera in un supermercato” 

TEANI: “Il settore ha un bel ricambio generazionale, infatti molte ragazze e ragazzi scelgono di continuare le attività avviate dai genitori e qualcuna dai nonni. Soprattutto per loro, miei coetanei ed amici, sto lavorando a Roma cercando di ottenere delle tutele per questo mondo troppo spesso dimenticato dalla politica”.

Da punto di vista economico, in media, quanto si guadagna?

BALLARINI: ”Non è semplice fare una media perché ogni giostra ha una sua capacità di incasso. Sicuramente ci permette di fare una vita dignitosa; non nascondo che si fa sempre più fatica perché aumenta tutto, per esempio sono aumentati i costi dell’energia elettrica, del gasolio che a noi serve per spostarci con i nostri mezzi di città in città… e poi sono aumentate anche assicurazioni, bolli, revisioni, collaudi ed occupazione suolo pubblico”. 

TEANI: “Più che una stima del guadagno, che non posso fare non avendo io nessuna attrazione, posso dire che purtroppo è aumentato tutto il necessario per svolgere l’attività come ha detto Ballarini. In più in Italia soffre (non solo questo settore) di una burocrazia soffocante. Aggiungiamo che le condizioni meteorologiche sono fondamentali perché se piove non si guadagna, ma le spese sono già pagate.”

Solo giostre o ci sono dei punti ristoro?

All’ingresso del Luna Park ci saranno 6 fantastici punti di ristoro.

Print Friendly, PDF & Email

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli