Dopo il successo registrato l’anno scorso ritorna ad Almè l’emozione degli assalti al palo della cuccagna. L’appuntamento è domenica 8 aprile nell’ambito della festa dei “Colori di primavera”, kermesse dedicata al sapore della tradizione. A partire dalle 8 del mattino le due vie centrali del paese (Papa Giovanni XXIII e Marconi) saranno chiuse al traffico veicolare per permettere alla gente di passeggiare in piena libertà tra negozi aperti e bancarelle di elevata qualità merceologica. Ci sarà anche un premio per la “miglior vetrina del commercio ambulante” scelta fra quelle allestite dai tanti ambulanti sollecitati ad intervenire alla giornata. La regia della giornata è stata affidata all’assessore al commercio Tiziana Petruzzi. Una festa per le famiglie con gonfiabili gratuiti, truccabimbi, gli spettacoli di bolle di sapone del clown Fiorellone. “Chiudere per un giorno l’area che tocca la chiesa, il Comune, la scuola – ha spiegato il sindaco Massimo Bandera sulle pagine dell’Eco di Bergamo – e immaginare un’isola pedonale è un’occasione per far vivere e valorizzare una piazza nuova che nasce durante la festa“. In piazza anche la redazione di “Orobie” e L’Eco Café, che inizia in quest’occasione il proprio tour 2018, portando ad Almè alcune delle iniziative che accompagnano abitualmente la presenza dello stand nelle piazze bergamasche, come StoryLab e le sue cartoline, testimonianza del passato urbano del paese. Un tuffo negli anni Settanta e Ottanta che mostra agli abitanti la trasformazione del proprio territorio.


Fiore all’occhiello della manifestazione sarà il Palo della cuccagna che garantirà una competizione fra squadre provenienti da tutta Italia. Una corsa all’insù dove capacità acrobatiche, forza fisica e coraggio sono ingredienti fondamentali. Tra le compagini in gara anche il team di Villa d’Almè “Gli acrobati della cuccagna Fonti Prealpi”, campioni italiani in carica nel circuito dell’Uisp (Unione Italiana Sport Per tutti). Come sempre a guidare i campioni ci sarà Walter Milesi. Aveva 15 anni quando tentò il suo primo assalto all’oratorio di Bruntino di Villa d’Almè. Adesso, che di anni ne ha 21, ha perso il conto delle sue ascese. Certamente, almeno 1500, in tutta Italia e anche all’estero. Torna anche il giornale di piazza dedicato alla festa di Almè, con la pagina storica che porta indietro la memoria al marzo 1967, quando il Comune raddoppiava la popolazione e le cartoline di StoryLab regalate a tutti coloro vogliano riconoscere il recente passato di Almè. Torna anche l’offerta legata agli abbonamenti a L’Eco di Bergamo, questa volta con un nuovo partner come Caneva World, che regala, a chi sottoscrive un abbonamento cartaceo di tre mesi con sei copie settimanali al prezzo di 55 euro (anziché 82 euro), un biglietto d’ingresso ai parchi divertimenti CanevaWorld Resort di Lazise, valido per adulti e bambini che superano il metro di altezza.


Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli