Press ESC to close

Ugo Benedetti

NECROLOGIE DI OGGI 5 AGOSTO 2022

WEEKEND con TEMPORALI e TEMPERATURE in PICCHIATA
Il picco di calore in Lombardia si registra nella giornata di venerdì 5 agosto con temperature in rialzo, anche fino a 38 gradi, ma da venerdì sera entrerà nella regione aria fresca dovuta al transito di una perturbazione dal nord Europa. Le zone alpine (prima in Piemonte, poi in Lombardia) cominceranno ad essere interessate da rovesci temporaleschi nel pomeriggio di venerdì. Sabato 6 agosto temporali ancora nelle zone alpine e, in serata, fino alle alte pianure lombarde (e venete). Nella zona di Milano, secondo le previsioni meteo, dovrebbe piovere verso la nottata tra sabato e domenica e poi, ancora, nella giornata di domenica, anche con temporali violenti e grandine. La perturbazione porterà nel weekend, e soprattutto domenica, ad un deciso calo delle temperature: lo zero termico passerà da 4.400 a 3.800 metri. Nella giornata di lunedì le temperature risaliranno

I SANTI del GIORNO
Santa MARIA delle NEVI nel ricordo della dedicazione della Basilica di Santa Maria Maggiore in Roma. Il 5 agosto 431 (1531 anni fa) durante il Concilio di Efeso la B.V. Maria fu proclamata “Madre di Dio” – Sant’EMIDIO Vescovo e martire, proclamato patrono dei terremotati – Santa MARGHERITA “La scalza”, patrona delle vedove – Sant’OSVALDO re e martire – San PARIDE Vescovo – San VIATORE eremita – La Chiesa celebra la Festa di altri 8 SANTI e 5 BEATI

*

AFORISMA del GIORNO
Rimuginare nel passato tiene vivo nel presente le situazioni dalle quali vorremmo staccarci”

*

IL PENSIERO del GIORNO
“Chi perderà la propria vita per causa mia la troverà” – Nel suo cammino storico ogni creatura umana è innamorata della vita della quale ne respira la bellezza. Ciò che conta è che ci siano grandi ideali interiori nell’orizzonte del proprio cuore che rigeneri la persona nel quotidiano. Allora tutto che opera in noi alimenta il senso della propria storia e ci offre un grande coraggio negli ostacoli – Padre, nella persona del tuo Figlio Gesù c’è la vita e nella comunione con lui respiriamo la bellezza della nostra quotidianità. Aiutaci a vivere di lui per gustare il dono di ogni istante. Lo Spirito Santo ci collochi sempre nel meraviglioso orizzonte dell’Amore per dilatare il coraggio nelle oscurità della storia per maturare nella comunione con te e con i fratelli. Amen (a cura di Mons. Antonio Donghi)

*

  • GIORNATA MONDIALE della BIRRA
  • GIORNATA MONDIALE della BIANCHERIA INTIMA
  • GIORNATA MONDIALE delle OSTRICHE
  • SETTIMANA MONDIALE dell’ALLATTAMENTO

*

La LEGGENDA della NEVE a SANTA MARIA MAGGIORE a ROMA
Su questa leggenda è nata la festa di oggi, non solo a Roma, ma in tutto il mondo. La festa della Madonna della Neve è molto sentita anche nelle Valli bergamasche e in città l’antica Chiesa della Madonna della Neve. La leggenda racconta che, nell’anno 358 d.C. il nobile patrizio romano Giovanni e la moglie, non avendo figli, decisero di offrire i loro beni alla Santa Vergine, per costruire una chiesa da dedicarle. La Madonna apparve agli sposi la notte fra il 4 e il 5 agosto, designando con un miracolo il luogo dove doveva sorgere la chiesa. I coniugi riferirono a Papa Liberio il sogno fatto da entrambi, scoprendo che anche il papa aveva fatto lo stesso sogno; Liberio quindi si recò sul luogo indicato, il colle Esquilino: lo trovò, nonostante si fosse in piena e torrida estate, coperto di neve. Il pontefice tracciò il perimetro della nuova chiesa, seguendo la superficie del terreno innevato e fece costruire il tempio a spese dei nobili coniugi che ne avevano fatto promessa alla Madonna. Oggi il miracolo della Madonna della Neve a Roma è conosciuto in tutto il mondo ed è considerato, dai romani, uno degli eventi più rappresentativi delle proprie tradizioni. Questa sera davanti alla Basilica di Santa Maria Maggiore in Roma si ripeterà l’evento: per circa due ore sulla piazza cadrà la neve artificiale mentre la Fanfara dei Carabinieri e altri artisti terranno il Concerto (diretta TV2000)

*

La CHIESA della MADONNA della NEVE a BERGAMO
La piccola chiesa fu edificata per volontà e contributo degli abitanti di Borgo Palazzo, per ringraziare la Madonna d’essere stati salvati dalla peste del 1630 e dedicata alla Madonna della Neve. La sua costruzione ebbe, infatti, inizio nel 1633, su disegno del clusonese Cosimo Fanzago. L’edificio fu abbandonato al culto e diventato proprietà demaniale nel 1809 dalla Repubblica Cisalpina per poi venire acquistato nel 1817 dalla famiglia dei conti Camozzi, che provvide a un importante lavoro di restauro mantenendo la sua sussidiarietà alla chiesa di Sant’Alessandro della Croce per poi passare a quella di Sant’Anna nel 1859, e riaprendola alle celebrazioni liturgiche. La Chiesa rimaneva fuori dalle antiche Muraine, in mezzo alla campagna, poco distante dall’antico Convento dei Frati Cappuccini. Ora la Chiesa è in pieno centro abitato è visitabile la domenica mattina: Il 23 febbraio 2012 la chiesa fu donata dalla contessa Maria Edvige Camozzi De Gherardi Vertova Palma alla parrocchia di Sant’Anna. La chiesa ha avuto l’autorizzazione, come chiesa cittadina, di celebrare le funzioni in latino, come indicato nel Summorum Pontificum da papa Benedetto XVI. Anche la Via che costeggia la Chiesa porta il nome “Via Madonna delle Neve” Nella bergamasca: Foppolo – Gazzaniga – Mezzoldo (Rifugio) e altri Santuari locali

*

I PERSONAGGI nelle VIE di BERGAMO
(Via) INNOCENZO XI (Benedetto Odescalchi); nato a Como, 19 maggio 1611 – morto a Roma, 12 agosto 1689 è stato il 240 Papa della Chiesa cattolica dal 1676 alla sua morte; è stato proclamato beato da Pio XII nel 1956. Apparteneva ad una famiglia dell’alto patriziato locale, che si era costruita una solida fortuna economica grazie ai suoi interessi sia in campo finanziario che mercantile, in particolare nel commercio della seta. Dopo aver studiato presso i Gesuiti ed essersi laureato in diritto all’Università di Napoli, il giovane Odescalchi dopo aver sentito una vocazione tardiva, avrebbe preso i voti nel 1640 facendosi subito apprezzare da Papa Urbano VIII come abile amministratore. Fu però Innocenzo X Pamphilij a nominarlo governatore prima di Macerata e poi di Ferrara, dove Odescalchi di distinse nella lotta a sprechi e corruzione, oltre che nel calmieramento dei prezzi nel bel mezzo di una grave carestia. Ricevuta la berretta cardinalizia, dal 1650 al 1656 fu Vescovo di Novara, per poi tornare definitivamente a Roma dove nel ventennio successivo avrebbe ricoperto quegli importanti incarichi curiali che gli permisero di farsi conoscere ed apprezzare da tutti, ponendo così le basi per la sua elezione al soglio di Pietro, avvenuta nel 1676. Il suo primo pensiero fu quello di condurre una profonda opera di moralizzazione della Chiesa e più in generale dei costumi, che ovviamente causò non pochi mugugni, anche se ad indignarsi più di tutti fu la famosa regina Cristina di Svezia. Trasferitasi da oltre vent’anni nell’Urbe dopo la clamorosa conversione al cattolicesimo che le era costata la rinunzia al trono svedese, e diventata nel frattempo l’indiscussa “star” dei salotti romani, che lei animava con feste brillanti e libertine. Innocenzo XI in breve tempo rimise in sesto le disastrate casse vaticane, riportando in pareggio il bilancio statale con una serie di tagli alle spese inutili. Se in materia dottrinale fu rigoroso incoraggiò persino i tentativi di dialogo sia coi luterani che con gli ortodossi russi, inviando un’ambasciata allo zar Pietro il Grande. In campo internazionale, in mezzo ai tanti “sì” da lui pronunziati “pro bono pacis”, specie davanti alle continue provocazioni di re Luigi XIV di Francia, fece clamore un fortissimo “minga”, quello da lui fatto pervenire al sultano Mehmet IV quando nel 1683, ergendosi a tutore della cristianità contro la minaccia turca esattamente come aveva fatto circa un secolo prima di lui Papa Pio V nel porre le premesse per la vittoria di Lepanto, il suo intervento risultò decisivo nella costituzione della coalizione di eserciti cristiani che liberò Vienna dall’assedio degli ottomani, bloccandone una volta per tutte l’espansione nel continente europeo. Il vessillo strappato agli assedianti, sconfitti nella battaglia combattutasi fra l’11 ed il 12 settembre di quell’anno, fu donato da Papa Innocenzo al Santuario della Santa Casa di Loreto, dove ancora si trova custodito come una reliquia. Ammalatosi gravemente nel giugno del 1689, spirò il 12 agosto successivo, già in odore di santità. Si sarebbe però dovuto attendere fino al 1956, quando Pio XII lo beatificò erigendolo a simbolo della resistenza cristiana contro i nemici della Chiesa, in quegli anni impersonati dall’URSS dell’immediato dopo Stalin.

*

ACCADDE OGGI

*** 1962 – L’attrice Marilyn Monroe (60 anni fa) viene trovata morta nella sua abitazione. Clicca qui

*

SIGNIFICATO del NOME
PARIDE – Il nome ha un’origine piuttosto incerta, forse pregreca ed assume il significato di “lottatore, battagliero”. E’ molto frequente il suo utilizzo nella mitologia greca. Fu, per esempio, il rapitore di Elena e, dunque, causa della guerra di Troia, narrata nell’Iliade di Omero. Oggi San Paride. In Italia portano questo nome circa 5.664 persone di cui il 32,4% in Emilia Romagna, 17,2% in Lombardia (dati Istat)

*

PROVERBI

  • “Il mondo è un campo di battaglia”
  • “Ho perso la battaglia ma non la guerra”
  • “Chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso”
  • “Quando perdi, non perdere la lezione”
  • “Chi ha paura di essere battuto, sia certo della sconfitta”

*

L’ANGOLO della LETTURA
ANNIENTARE – genere: romanzi e letterature – pag. 752 – costo € 22,00 – trama: Bruno Juge è un politico di lungo corso, ministro dell’Economia e uno degli uomini più potenti della scena politica francese che si avvia alle prossime elezioni presidenziali. Ma è anche un uomo solo. Sua moglie lo ha tradito ed esposto a uno scandalo pubblico. Paul Raison è uno dei più stretti consiglieri di Bruno, solo come lui, separato in casa nell’indifferenza della moglie Prudence, fervente ecologista e vegana. Quando un attacco informatico diffonde in rete una serie di violenti video che colpiscono il governo e la stessa persona di Bruno Juge, Paul viene chiamato a collaborare alle indagini della Direzione generale per la sicurezza interna, che suo padre aveva diretto. Mentre difende il paese da pericolosi terroristi digitali, Paul deve affrontare anche i nodi irrisolti della sua famiglia: la fragilità dell’anziano padre, che è disposto a proteggere fino in fondo, il rapporto intenso con la sorella Cécile, contraria a ogni forma di edonismo, la distanza dal fratello minore Aurélien, un artistoide un po’ spiantato

*

L’ANGOLO della SALUTE
ALCOL e i RISCHI – Il consumo di alcol non è mai privo di rischi: Il livello di consumo di alcol con il più basso rischio di mortalità è zero o vicino allo zero grammi per donne di età inferiore ai 65 anni, e meno di 5 grammi al giorno (circa mezzo bicchiere) per le donne dai 65 anni in su. Per gli uomini, i livelli di consumo alcolico che minimizzano il rischio di mortalità alcol-correlata sono pari a zero grammi sotto i 35 anni, intorno ai 5 grammi al giorno (mezzo bicchiere circa) per gli uomini di mezza età e meno di 10 grammi al giorno (meno di un bicchiere) dai 65 anni in su. La diminuzione o l’eliminazione dell’alcol produce sempre effetti benefici sulla salute. Parte del danno prodotto dall’alcol è immediatamente reversibile. I giovani che diminuiscono drasticamente il loro consumo alcolico alle soglie dell’età adulta riducono il rischio di sviluppare danni alcol-correlati

*

I TURNI delle FARMACIE

  • *** TURNO DIURNO durante il giorno, per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24 ore su 24.
  • *** TURNO NOTTURNO: (da questa sera ore 21 a domani 6 agosto ore 9) Per sapere i turni si può chiamare il Numero Verde Gratuito 800.356114 “Pronto Farmacie” attivo 24/24 – consultare il sito www.federfarma.bergamo.it
  • *** CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) tel. 116117 attivo dalle ore 20 alle ore 8 nei giorni lavorativi24 ore su 24 nei giorni di sabato e domenica (fino le ore 8 di lunedì) e festivi.

*

L’ ANGOLO della CULTURA e degli AVVENIMENTI

  • BERGAMO – Accademia Carrara – fino al 28 agosto – Mostra “Velazquez” – visite guidate su prenotazione
  • BERGAMO – Piazzale degli Alpini –fino al 7 agosto dalle ore 18 – La “Sagra della Puglia”
  • BERGAMO – Piazzale degli alpini – 6 agosto ore 21 – Concerto: “Eugenio in Via Di Gioia”
  • BERGAMO – Arena Santa Lucia – 6 agosto ore 21 – Film all’aperto “House of Gucci”
  • BERGAMO – Spazio Polaresco – 6 agosto ore 21 – “Cordio in Concerto”
  • BERGAMO – Spazio Giovane Edonè (Redona) – fino al 14 agosto – La “Sagra terrona” con degustazione dei prodotti tipici del sud Italia
  • BERGAMO – Borgo Santa Caterina – 16 agosto dalle 19.30 – Cena lungo il Borgo – Festa dell’Apparizione
  • BERGAMO – Parco E. Olmi (Malpensata) – 6 agosto ore 10 – “Family Circus e Joy” laboratori e animazioni di arti circensi
  • BERGAMO – Piazza Vecchia – 23 agosto ore 20,30 – “Il Trovatore” di G. Verdi – prenotazione ticket: www.ducatodipiazzapontida.it
  • BERGAMO – Sentierone – dal 26 al 28 agosto – Fiera e bancarelle di Sant’Alessandro
  • BERGAMO – Orto Botanico di Astino  – 6 agosto ore 16,30 – “Non solo Api”
  • ARDESIO – Centro –fino al 7 agosto – 18^ Edizione di “Ardesio DiVino” con degustazioni di vini locali e della bergamasca
  • BERZO SAN FERMO – Oratorio – fino al 9 agosto – Festa dell’Oratorio
  • BIANZANO – Castello – 6 agosto ore 15 – Visita guidata al Castello Suardi
  • BRIGNANO GERA D’ADDA –Castello Visconti – 6 agosto dalle ore 19 – “Brignano Rock Fest”
  • CASTIONE della PRESOLANA – Borgo di Rusio – 6 agosto ore 15,30 – Visita guidata: “La contea delle streghe nel borgo medievale di Rusio”
  • CERETE – Museo Macer – 6 agosto ore 15,30 – Apertura Museo Macer e dei mulini
  • CLUSONE – Piazza dell’Orologio – 6 agosto ore 21 – Visita guidata “al chiaro di luna” al centro del paese
  • FILAGO – Centro – fino al 7 agosto dalle ore 17,30 – Festival “Filagosto” spettacoli e degustazioni-
  • GANDINO – Piazza del Municipio – 6 agosto ore 21 – Concerto: “The Dixies”
  • GANDINO – Basilica – 6 agosto ore 14,30 – Visita guidata alla Basilica
  • LEVATE – Piazza Duca d’Aosta – 6 agosto ore 21 – Festival-Concerto (S)Legati
  • LOVERE – Accademia Tadini – 6 agosto ore 17,30 – Concerto: “Gandhi Saad e Nicole Costoli”
  • MOIO DE CALVI – Trattoria La mela – 6 agosto ore 22 – Concerto
  • MORENGO – Spazio fiera –fino al 7 agosto dalle ore 18 – Festa della Birra
  • OSIO SOTTO – Centro – 6 agosto ore 20 – “Bianca Atzei” in concerto
  • PALOSCO – Piazza Castello – fino all’11 agosto – La Sagra di San Lorenzo
  • PARRE – Oratorio – 6 agosto ore 20 – “12 edizione Spritz Summer Party”
  • PEDRENGO – Area Feste –fino al 7 agosto – Sagra e degustazioni
  • RONCOLA San BERNARDO – Ritrovo Piazza Chiesa 6 agosto ore 14 – “Roncola in tour” Visita guidata – ore 20,30 Concerto in contrada
  • ROVETTA – Museo Fantoni – 6 agosto ore 18 – Aperitivo con l’Autore e presentazione del libro “I Fantoni a Crema”
  • SAN PAOLO d’ARGON – Centro – 6 agosto dalle ore 18 – Aspettando Ferragosto: Ristorazione Street Food, Musica, Truccabimbi e… spettacolo per tutti!
  • SELVINO – Parco Osio – 6 agosto ore 21 – Concerto flauto e chitarra
  • SELLVINO – Santuario del Perello – 6 agosto ore 14 – Visita guidata al Santuario e all’Osservatorio Ornitologico
  • URGNANO – Castello Albani – 5 agosto ore 21 – presentazione del libro: “La Notte del bene” con l’autore Sara Fruner
  • URGNANO – Castello Albani – dal 5 al 7 agosto inizio ore 18 – Fermento Festival: musica, cucina, spettacoli ecc. una festa per tutti
  • VERCURAGO – Lungo Lago – fino al 7 agosto dalle ore 18 – “La carovana dei sapori”

*

L’ANGOLO del CINEMA
SPOSA in ROSSO – genere: commedia – durata 119 minuti – consigliata + 13 anni – dal 4 agosto nelle Sale di Bergamo – trama: Roberta e Leòn, quarantenni precari in cerca di riscatto, inscenano un matrimonio finto in Puglia per intascare i soldi delle buste che gli invitati regalano agli sposi. I complici sono il trasformista Giorgio, amico mentore di Leòn, e l’anticonformista Giada, zia di Roberta. Gli ostacoli sono i familiari della sposa. La madre asfissiante Lucrezia, il fratello paranoico Sauro e il padre fuori di testa Alberto. In una girandola di imprevisti non sarà facile per i protagonisti prendersi la rivincita che meritano. E forse qualcosa di più. Roberta è una quarantenne precaria sul lavoro, che si ritrova a diventare madre nonostante non abbia un compagno. Quando deve presentare il padre del bambino alla famiglia, ha un’illuminazione: coinvolge un uomo conosciuto per caso, Leòn, in una vera e propria farsa: organizzeranno un matrimonio nei suoi luoghi d’origine, in Puglia, e chiederanno come regalo a ogni invitato una busta da trecento euro, che incasseranno e divideranno per risollevare le loro finanze

*

L’ANGOLO della CUCINA
I BENEFICI della COTTURA al CARTOCCIO comoda e versatile, la cottura al cartoccio è una modalità di cottura degli alimenti molto salutare: permette infatti di non disperdere i sali minerali, le vitamine e e le altre proprietà degli alimenti mantenendone inalterato il contenuto nutritivo. Adatta a quasi i cibi, la cottura al cartoccio unisce in sé i vantaggi della cottura al forno con quelli della cottura al vapore. In particolare, prevede l’utilizzo della carta da forno. Il cibo, infatti, viene racchiuso all’interno della carta e poi riposto sulla teglia da forno: un metodo di cottura antico, utilizzato dalle nostre nonne, semplice, immediato, low cost e soprattutto sano e privo di grassi aggiunti. Il cibo avvolto nella carta da forno non richiede infatti olio ma solo un pizzico di sale e qualche spezia per aromatizzare e dare più gusto alla pietanza che state cucinando. Il calore e il vapore fanno il resto facendo sciogliere il grasso naturale dei cibi o diluendo l’acqua che li compone, favorendone la cottura. Un metodo di cottura ideale quindi, non solo per chi vuole mangiare sano ma anche per chi deve seguire una dieta a basso contenuto di grassi e sale

*

SEI NATO OGGI?
Adorate l’avventura, le nuove esperienze vi incuriosiscono sempre. Il vostro carattere è molto forte e non siete preoccupati dalle conseguenze delle vostre azioni e così avete sempre dei problemi. Amate l’ignoto, desiderate esplorare nuovi orizzonti e poco importa se si tratti di un piacere, un dovere o una persona. Siete esuberanti e dinamici, intelligenti, ambiziosi. Amate esprimervi in lavori di movimento, volete essere liberi di viaggiare, avete una parlantina sciolta e la capacità di convincere. I nati in questi giorni sono passionali in amore, versatili, avventurosi, agili nella mente e nel corpo e dotati di una grande resistenza fisica

*

A BERGAMO e in PROVNCIA
Il SOLE sorge alle ore 06.06e tramonta alle ore 20.48– Durata del giorno ore 14.42 (-3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte ore 09.18 (+3 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (visibile al 51%) sorge oggi alle ore 14.17 e tramonta domani alle ore 00.15

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,

Preferenze dei cookie