Ad un certo punto erano più di 1600 le persone connesse contemporaneamente per assistere “distanti ma vicini” all’omaggio che la parrocchia di Albegno ha deciso di tributare a Stefano d’Orazio, scomparso due settimane fa per Covid, al termine della messa domenicale delle 10.30.

Sono stati 45 minuti in cui Albegno e il suo parroco, che ha presentato di volta in volta i brani che sono stati fatti risuonare dall’alto del campanile, sono stati al centro dell’attenzione non solo di molti Bergamaschi, ma anche e soprattuto di persone che da tutta Italia si sono collegate alla pagina Facebook per seguire questo emozionante omaggio al loro artista del cuore.

Moltissimi i messaggi di ringraziamento giunti agli organizzatori, e moltissimi quelli di utenti emozionati uniti per un momento in ricordo di Stefano, che confermano ancora una volta come siano in molti coloro che non solo hanno amato e continuano ad amare la musica dei Pooh, ma che hanno trovato nei quattro musicisti veri e propri “punti di riferimento”.

Una grande moltitudine di persone dunque quella che ha partecipato virtualmente a questo omaggio, grazie anche al post di questa mattina di Roby Facchinetti, che ha annunciato sui propri canali Social l’iniziativa dedicata all “amico per sempre”, con i propri personali ringraziamenti.

Collegata alla diretta dell’oratorio del paese che per qualche anno è stato anche “casa” dell’artista, anche la moglie di Stefano d’Orazio, Tiziana Giardoni, che ha avuto così modo di esprimere personalmente con alcuni commenti il proprio ringraziamento per l’evento.

A conclusione dell’omaggio a D’Orazio, dal campanile di Albegno, in questo giorno in cui si festeggia Santa Cecilia, patrona della musica, degli strumentisti e dei cantanti, è stata trasmessa, quasi come un ultimo inno di speranza, “Chi fermerà la musica“. Poco prima aveva ovviamente trovato spazio anche Rinascerò Rinascerai, il brano dedicato proprio alla nostra Bergamo sofferente durante la prima ondata di Covid, di cui  Stefano d’Orazio aveva scritto il testo su musica di Roby Facchinetti.

Per chi se lo fosse perso, è possibile rivedere il momento di omaggio a Stefano d’Orazio collegandosi alla pagina Facebook Oratorio di Albegno o cliccando direttamente qui.