Press ESC to close

Redazione Socialbg

L’acqua del fiume che sparisce sottoterra e lascia i pesci nell’alveo morire di asfissia. E’ la scoperta del pescatore Giambattista Scuri fatta martedì mattina mentre risaliva un affluente del Brembo nella zona di Piazzatorre. Figurarsi la sorpresa del socio Fipsas Bergamo (51 anni di esperienza come pescatore) quando s’è ritrovato davanti una trentina di trote morte per mancanza di acqua.


Una situazione insolita per un pescatore provetto come Scuri che lasciato il tratto di fiume in secca lo ha visto di nuovo scorrere risalendo l’alveo. Anche Imerio Arzuffi, presidente Unione pescatori bergamaschi e Fipsas, ha confermato che un fenomeno simile (l’acqua che sparisce sottoterra) non si era mai visto in quella zona. Si aspetta la relazione di un geologo chiamato per un sopralluogo. “Frequento quelle zone da quando avevo sette anni – dice al telefono – .Non ho mai visto nulla di simile. Fortunatamente non si tratta di inquinamento ma la situazione è lo stesso preoccupante. Attendiamo la relazione del geologo se l’UTR (Ufficio Territoriale Regionale) vorrà gentilmente farci avere una copia“.


Un affluente del Brembo sparisce sottoterra. 30 trote morte per asfissia. TUTTE LE FOTO





Print Friendly, PDF & Email

Preferenze dei cookie