Home VITA BERGAMASCA BERGAMO Inaugurato dal vescovo Beschi il nuovo oratorio di Redona

Inaugurato dal vescovo Beschi il nuovo oratorio di Redona

993
CONDIVIDI
nuovo oratorio di Redona
Foto di Giorgio Gori

Il vescovo di Bergamo Francesco Beschi ha inaugurato domenica 20 gennaio il rinnovato oratorio di Redona a Bergamo. Al taglio del nastro era presente anche il sindaco di Bergamo Giorgio Gori con la sua famiglia. E’ stata una giornata attesa e preparata con cura dalla comunità parrocchiale retta dal parroco don Gianangelo Ravizza e dal curato don Gabriele Mazzoleni. Oratorio, casa per tutti è stato lo slogan che ha accompagnato i lavori tanto da essere riportato sul logo ufficiale dell’oratorio pensato da Chiara Cecchini. I parrocchiani hanno potuto rendersi conto di quanto lo spazio dell’oratorio di Redona sia diventato più accogliente. C’è un nuovo bar, la sala giochi, un ampio salone per gli incontri della comunità, un magazzino capiente, una nuova cucina e un’attrezzata segreteria.  Inoltre per la gioia dei ragazzi c’è un nuovo campetto da calcio in sintetico con tribune e spogliatoi. “L’oratorio è una casa aperta ma non vuota – ha detto il vescovo attorniato da circa 850 persone – e ci evidenzia che l’importanza del volto delle persone è più grande della quantità di persone o delle attività organizzate. L’oratorio si caratterizza per la sua proposta accogliente e non escludente. Ben vengano l’aggregazione, il divertimento, lo sport, la musica, l’arte, ma tutto sia sempre sotto il segno di un’educazione ispirata a quel Vangelo che è per tutti“.


Grande entusiasmo anche da parte del sindaco Gori. Su Facebook ha commentato: “Oratorio rinnovato a Redona e grande festa stamattina per l’inaugurazione. Un quartiere è fatto dalle persone che ci vivono e Redona, grazie all’impegno di tante persone (a partire da don Sergio Colombo, la cui semina continua a dare frutti) è forse quello che con più forza mi dà l’idea d’essere una vera comunità: migliaia di persone che condividono un’idea dello stare insieme, del rendersi utili a vicenda, del perseguire valori e finalità comuni. Di questa comunità – come succede anche in altri quartieri – l’oratorio è il centro, da oggi ancora più bello e accessibile. Lunga vita agli oratori!“. Quello di Redona è un oratorio che la comunità ha atteso da 30 anni e adesso che si è concretizzato l’idea è di farlo diventare, come recita lo slogan, una casa per tutti dove possa crescere – sono parole del curato don Gabriele – “una comunità bella“.



Le foto più belle

Foto di Francesco Mazzucotelli
Foto di Maria Bovio Bianchini
Foto di Matteo Vegini
Foto di Giorgio Gori
CONDIVIDI