Nell’ultima riunione del Consiglio pastorale diocesano il Vescovo di Bergamo risponde alle sollecitazioni avanzate da un membro del Consiglio sull’inchiesta in corso sul sistema dell’accoglienza.




Dai suoi appunti la risposta del Vescovo è stata: “Non ne ho accennato all’inizio perché non ho elementi precisi in ordine a queste iniziative della Magistratura. Semplicemente, volevo ricordare questo fatto: va bene, noi per quanto riguarda le nostre realtà (Caritas, Patronato San Vincenzo, ndr.) siamo… così… addolorati anche per certe presentazioni di natura mediatica … però voglio dire siamo anche sereni, nel senso che ci sembra di aver fatto (soprattutto le realtà che sono coinvolte… ne parlo in prima persona perché … per carità … sono realtà che le sento vicinissime all’azione della Diocesi) … però … quindi c’è una serenità rispetto … così … se ci saranno state delle manchevolezze emergeranno … in questo momento siamo proprio ai primi passi … ripeto … io dal punto di vista dell’iter giudiziario non sono tra l’altro un esperto ma per ora non abbiamo ancora ravvisato termini precisi di questa iniziativa … Debbo però dire una cosa. Negli anni dal 2015 in poi … 2017 … 2018 … io ho visto un altro uragano a Bergamo. Questo non dobbiamo dimenticarlo. Un uragano. Io ho visto quanta necessità… e corrispondere in termini immediati a esigenze di natura umanitaria che hanno coinvolto la Chiesa sulla quale io ho ritenuto che la Chiesa dovesse essere in prima linea tra l’altro avendo la nostra Diocesi alcune possibilità.



Quindi, adesso noi vedremo su che cosa dovremo agire e chiarire e con noi, appunto, le realtà che fanno capo anche alla Chiesa bergamasca, alla Diocesi bergamasca… lo facciamo appunto con serenità, lo facciamo a partire da un evento pure tanto forte  e tanto emergente che in quegli anni  abbiamo vissuto dai quali io penso di aver … così … insieme a tutta la nostra Diocesi … ancora una volta la generosità bergamasca ha dato una risposta significativa. Ho cercato di manifestare la mia vicinanza amica a chi vi è coinvolto più direttamente e mi auguro appunto che il procedere delle cose , la chiarezza con la quale verranno definiti i vari temi, possano portare a quella risoluzione serena e limpida che mi auguro
“.

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in: