È iniziato, con la pubblicazione sul bollettino di febbraio della Parrocchia di Torre Boldone, un viaggio narrativo che avrà come destinazione la Santa Pasqua. Un viaggio con tre storie molto diverse l’una dall’altra che avranno per protagonisti dei personaggi nuovi creati dal nostro autore Alessandro Grazioli.

Il primo racconto si intitola “Alleluia – la leggenda di Khalom e dell’ultimo canto di Gesù” e avrà per protagonista un giovane uomo la cui vita risulterà radicalmente trasformata dall’aver assistito, in quanto locandiere, all’Ultima Cena. Emergerà anche un particolare che, fino ad oggi, nei racconti per bambini (ma non solo) ha avuto poco rilievo ma che invece ha una profonda valenza storica: Gesù, di fronte alla Passione che lo attendeva, intonò canti di lode e ringraziamento e si tratta, quasi certamente, della seconda parte dello Hallel (i salmi dal 114 al 118).

Un’altra circostanza inedita sarà raccontata nel secondo racconto dal titolo “La benda della Passione” che avrà per protagonista proprio il tessuto che coprì gli occhi di Gesù Cristo durante la fustigazione arrivando, alla fine, ad una scoperta straordinaria legata ad un quadro del Beato Angelico. La musica sarà, infine, protagonista dell’ultimo racconto dal titolo “Archetto, il violino del risveglio” e sarà un viaggio alla scoperta di qualcosa di esistenzialmente profondo perché, attraverso la storia di un violino nato dalla luce della Resurrezione, l’autore proverà a fare compagnia al dolore di quei bambini che hanno vissuto, a causa della pandemia, l’esperienza della perdita dei propri cari. Canti e musica che saranno poi anche protagonisti del nuovo libro di Alessandro Grazioli dal titolo “E’ qui la festa”, di prossima pubblicazione con la casa editrice Velar e con i disegni dell’artista Anna Formaggio, che proverà a celebrare il centenario di Mons. Luigi Giussani prendendo per mano i piccoli lettori in un viaggio trascendentale fatto di note e di stelle.

Tre racconti e un libro, quindi, per tutti perché come ha dichiarato l’autore, arricchendo una citazione Spufford, “Le parole del vangelo, i canti, la musica sono per me come un’unica grande voce di una Presenza che ci dice…taci e ascolta, e fidati, almeno un poco, di quella calma che non devi costruirti da solo, perché è già lì, gratuitamente offerta”. Gratitudine che l’autore dimostra anche nei confronti del parroco Don Leone Lussana e del curato Don Diego Malachini che, da subito, hanno accolto con entusiasmo e proattività l’idea di questo progetto editoriale.

Nel libro Il Gomitolo della Befana si mostrava, entusiasmando anche le persone lontane dalla fede cristiana, “Gesù il bambino”; in questi nuovi racconti il protagonista sarà Gesù: colui che voltò le spalle al sepolcro! Tutta un’altra storia che potremmo scoprire centrare profondamente con la nostra. Tutti i racconti saranno disponibili gratuitamente nel bollettino parrocchiale di Torre Boldone al quale potranno essere richieste copie contattando direttamente l’ufficio preposto.

I racconti in pdf

1) Alleluia – la leggenda di Khalom e dell’ultimo canto di Gesù
2) La benda della passione
3) Archetto, il violino del risveglio

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in: