Home VITA BERGAMASCA HINTERLAND La passione di Yara 2019 tra calcio e solidarietà

La passione di Yara 2019 tra calcio e solidarietà

691
CONDIVIDI
La passione di Yara 2019

Domenica 8 settembre Valbrembo ospita la quinta edizione La Passione di Yara 2019, il torneo riservato ai pulcini 2009/2010, incentrato sul binomio calcio e solidarietà in ricordo di Yara Gambirasio, la giovane ginnasta uccisa nel 2010. Delitto per il quale è stato condannato all’ergastolo in via definitiva Massimo Bossetti. L’evento è organizzato dall’omonima associazione con la collaborazione di Asd Accademia calcio Valbrembo e GSD Paladina Calcio. Il torneo ha ottenuto il patrocinio del Consiglio regionale della Regione Lombardia, di Regione Lombardia, della Provincia di Bergamo, del Comune di Valbrembo, del Coni nazionale, della Lega Nazionale Dilettanti e di Tuttosport, media partner dell’evento.


L’appuntamento (guarda la locandina) è al campo sportivo di Valbrembo, nella cornice della Piana delle Capre. E’ attesa la partecipazione di 38 squadre con oltre 600 bambini. Numeri importanti che riempiono di orgoglio e gioia tutti gli organizzatori e i numerosi volontari. Tra le squadre in gara ci sono Atalanta, Juventus, Torino, Inter e Lugano. Sono previsti due premi speciali alla memoria dei calciatori Piermario Morosini e Davide Astori. I premi verranno assegnati a due bambini prima della fase finale del torneo. I vincitori saranno selezionati tra un elenco di nomi segnalati dalle varie squadre che parteciperanno alla competizione. Non saranno i migliori giocatori del torneo sotto il punto di vista tecnico, ma saranno due esempi di vera passione sportiva, con alle spalle una storia particolare e toccante.

Domenica, il torneo prenderà il via alle 9,30 e si concluderà intorno alle 18,30 con le premiazioni ufficiali. Nel corso della giornata non mancheranno ospiti e sorprese, che aggiungeranno interesse e partecipazione alla giornata. Come da consuetudine, il Torneo sarà preceduto, nelle giornate di venerdì e sabato, da due tornei preliminari, con le squadre vincitrici che accederanno di diritto alla finale. Il primo momento avrà carattere provinciale con la partecipazione di 12 squadre e il secondo sarà invece di livello regionale con altre 12 squadre che si giocheranno l’accesso alle fasi finali di domenica. Come da tradizione, i proventi dell’iniziativa sosterranno i progetti dell’Associazione La Passione di Yara Onlus, realtà nata da pochi anni con l’intento di sostenere le passioni artistiche, culturali e sportive di numerosi ragazzi in tutta Italia.

Durante la presentazione del Torneo La Passione di Yara 2019 (ieri, a Palazzo Pirelli, a Milano) il papà di Yara, Fulvio Gambirasio, ha annunciato che la Casa dello Sport di via Gleno, porterà il nome della figlia. La cerimonia si terrà il 23 settembre, alle 16.30, alla presenza di Giovanni Malagò, presidente del Coni. “Vorremmo  che l’intitolazione – ha precisato Gambirasio – diventi stimolo e sensibilizzazione per i ragazzi. Per  questo ogni anno una commissione speciale, di cui io e mia moglie non faremo parte, istituirà una borsa di studio che attribuirà un premio a chi si distingue in determinate passioni, non solo sportive“.

CONDIVIDI