Anche il Comune di Bergamo partecipa alla campagna “M’Illumino di meno” spegnendo le luci di Città Alta il 23 febbraio dalle 22 alle 23. Tutto questo per sensibilizzare al risparmio e a un più corretto consumo energetico. Al posto dell’illuminazione pubblica  si accenderanno centinaia di candele tra le vie del centro storico. “M’illumino di meno” è una campagna ideata dodici anni fa dalla trasmissione Caterpillar di Rai Radio2. Vanta l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, del Parlamento Europeo e l’adesione di Senato e Camera dei Deputati. L’edizione 2018 sarà l’occasione per festeggiare anche il compleanno del Protocollo di Kyoto, il tentativo dell’umanità di salvare la Terra dallo sconvolgimento dei cambiamenti climatici. Bergamo risponde con un fitto calendario di eventi, promossi dal Comune di Bergamo, Atb Azienda Trasporti Bergamo, Confesercenti, Ascom, Distretto Urbano del Commercio, Comunità delle Botteghe di Bergamo Alta, VisitBergamo, Museo delle Storie di Bergamo, Fondazione MIA, Conservatorio Gaetano Donizetti, Teatro Tascabile di Bergamo con il contributo della compagnia teatrale Ambaradan.


I ristoranti proporranno cene a lume di candela, si svolgeranno concerti di musica classica a luce soffusa, sarà possibile visitare la Basilica di Santa Maria Maggiore e le sue tarsie, il Monastero del Carmine, grazie alla collaborazione del Teatro Tascabile di Bergamo, e il Campanone (al costo di solo 1€ per biglietto) fino alle ore 23.00. Inoltre durante i rintocchi del Campanone, piazza Vecchia sarà completamente al buio illuminata solo da candele. Spettacoli itineranti di trampolieri e giocolieri accompagneranno la serata rendendola ancora più magica. Dalle 20:00 a mezzanotte si istituisce la tradizionale Zona Traffico Limitato di Bergamo Alta, come avviene già nelle serate estive: un incentivo alla mobilità sostenibile e al trasporto pubblico, un modo per sensibilizzare a un consumo più responsabile anche per quanto riguarda gli spostamenti in città. Il servizio della Linea 1 per Largo Colle Aperto è quindi intensificato dalle 19:30 fino alle 00:30. I ristoranti e i locali aderenti all’iniziativa omaggiano i clienti di un biglietto Atb valido per il ritorno, presentando quello utilizzato per l’andata.  I biglietti per Città Alta possono essere acquistati fino all’orario di chiusura alla Stazione di Bergamo presso le biglietterie della stazione treni, bus e tram, alle emettitrici automatiche presenti alle fermate (Stazione, Porta Nuova, viale Vittorio Emanuele) e sui mezzi ATB o tramite l’app ATB Mobile. Tutte le informazioni, gli orari, la newsletter e l’ultimo minuto Atb sono disponibili sul sito www.atb.bergamo.it.


Non solo: uno speciale contest fotografico organizzato da VisitBergamo accompagnerà la serata, un concorso destinato a premiare i migliori scatti della serata dedicati alla suggestiva atmosfera di Bergamo Alta. Il concorso, a partecipazione gratuita, sarà aperto a tutti dal 19 febbraio 2018 alle 12:00 alla mezzanotte del 28 febbraio 2018. Due le categorie di gara: una dedicata alla serata dell’evento “M’illumino di meno” e una dedicata agli stili di vita sostenibili, dal titolo “L’energia in uno scatto”. Mentre le immagini in concorso per la prima categoria “M’illumino di meno” dovranno concentrarsi su Bergamo Alta al buio o a lume di candela, il concorso “L’energia in uno scatto” avrà come riferimento stili di vita sostenibili. Per sapere di più sul concorso, basterà collegarsi al sito www.visitbergamo.netAnche nell’edizione 2018 artisti di strada delle compagnia teatrale Ambaradan animeranno la serata con performance di luce e di fuoco. Novità di questa edizione sarà la presenza di allievi del Conservatorio Gaetano Donizetti, studenti che saranno impegnati in concerti durante l’arco della serata.


Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli