Dopo le fatiche di Coppa arriva a Bergamo la Fiorentina di Stefano Pioli. Mister Gasperini ripropone il giovanissimo Mancini stopper al fianco di Caldara e Palomino e Petagna di punta rispetto alla formazione tipo di Dortumd. Al 5′ minuto su uno svarione di Caldara, Simeone va al tiro di diagonale ma la mira è alta.  Passano i viola al 15′ minuto con una grande azione di Badelj. Il croato fa partire un gran tiro dal limite (ma quanta libertà concessa da parte di De Roon e Freuler!), respinto da Gollini sul lato destro dove però un Chiesa, veloce nel capire la dinamica dell’azione, rimette subito al centro area dove arriva ancora Badelj che impatta in rete. E’ lo 0-1. Al 25′ minuto Benassi lancia Simeone che fa da sponda per l’accorrere di Dias che prova a piazzarla sul palo lungo di Gollini, palla fuori di un niente. Al 38′ minuto prima occasione per i nerazzurri, ma Gomez arriva con un attimo di ritardo su un cross pennellato ad uscire di Cristante. Sullo scadere di primo tempo su una punizione di Gomez, Petagna impatta di testa come mai nella sua carriera e buca l’ex Sportiello e riporta in parità il match. Fine primo tempo.


Secondo tempo più soporifero con molti errori nei fondamentali da entrambe le parti. Al 28′ spezza il ritmo il sinistro di Biraghi da oltre 30 metri che lambisce il palo. Al 34′ Gomez prova a sorprendere Sportiello con un tiro cross ma il portiere viola con un colpo di reni si rifugia in calcio d angolo. Al 39′ il difensore viola Milenković prende due gialli in due minuti per due falli tattici fotocopia e lascia in 10 i suoi. Beata e ingenua gioventù. Al 45′ una leggerezza di Hateboer regala a Falcinelli (subentrato a Simeone) il match point, ma il centravanti viola non è quello del Dortmund (leggi la cronaca) e palla in curva. Finisce 1-1 con gran rammarico dei toscani per le palle gol sciupate. Bel primo tempo con nerazzurri in chiaro debito d’ossigeno (Freuler, de Roon e Cristante su tutti) Consigliamo al mister un 24 ore di riposo all’intero reparto di centrocampo: giovedì prossimo a Reggio Emilia (ritorno dei sedicesimi di Europa League contro il Borussia Dortmund) il centravanti non sarà Falcinelli.


Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Autore

Davide Bettinelli

Nato a Trescore nel 1982. Diplomato alla "Pesenti". Occupazione operaio metalmeccanico. Membro del consiglio di fabbrica per la CISL dal 2006 al 2014. Calcio CSI dal 2003 al 2009. 1° posto Endenna gruppo di campionato 2007-2008 Arbitro CSI dal 2009 al 2011. Presidente calcio a 5 CSI dal 2010 al 2013 della Mirafiori. 1° posto gruppo E nella stagione 2011-2012. 1° posto torneo Epifania a Berbenno nel 2011. Tennis a livello amatoriale dal 2013 al 2017. Miglior risultato quarti di finale torneo Quarenga 2016. Iscritto al PD dal 2010

Vedi tutti gli articoli