Presentato in diretta su Facebook nella serata di ieri, mercoledì 20 gennaio, è ora online lo spartito ufficiale per orchestra di fiati del brano Rinascerò Rinascerai, realizzato da Johan de Meij. Ad annunciare l’effettiva messa online, anticipata durante l’evento di ieri sera, un post Facebook pubblicato sulla pagina ufficiale del Tavolo Permanente – Federazioni Bandistiche Italiane.

Durante l’incontro di ieri, andato in onda durante il Rainbow Freeday, e a cui hanno preso parte sia Roby Facchinetti che Johan de Meij, si è parlato delle fasi iniziali che hanno portato alla realizzazione di questa inedita versione.

“Roby Facchinetti ha immediatamente aderito all’iniziativa, ed ha concesso il permesso di realizzare la versione ufficiale per Orchestra di Fiati del suo brano che è diventato, in pochissimo tempo, un inno alla speranza a livello mondiale”
Una volta ottenuta l’autorizzazione di Facchinetti, la realizzazione del nuovo arrangiamento è stata affidata ad un altro grande nome. La scelta è ricaduta sul compositore olandese Johan de Meij.
Continua così il post pubblicato dal Tavolo Permanente:
“Appena è trapelata la notizia su chi fosse l’orchestratore della versione per Orchestra di Fiati tra un ristrettissimo numero addetti ai lavori, sono immediatamente fioccate le richieste a livello mondiale per avere il brano, per ora inedito e non eseguito, ragion per cui sono state realizzate ben tre versioni: in italiano, in inglese e in spagnolo.”

La nuova versione di Rinascerò Rinascerai in tre lingue

Vista la grande richiesta anche al di fuori dell’Italia della nuova versione per orchestra di fiati, voce e coro arrangiata da Johan de Meij sono state quindi realizzate altre due versioni del testo scritto originariamente da Stefano d’Orazio.
La versione in inglese è stata curata dallo stesso Johan de Meij in collaborazione con il Maestro Denis Salvini. La versione in spagnolo è stata realizzata dal Maestro José Alcacer.

I proventi devoluti interamente al Papa Giovanni

Così come è stato per il brano realizzato da Facchinetti e D’Orazio, anche in questo caso i proventi del brano verranno devoluti in beneficienza.
Tutti coloro che hanno collaborato per la realizzazione di questo importante progetto lo hanno fatto in modo totalmente gratuito.
Tra questi anche la casa editrice “Amstel”, l’italiana S.I.A.E. e l’olandese BUMA. La rinuncia dei diritti d’autore è stata fatta per devolvere interamente i proventi all’Ospedale “Papa Giovanni XXIII” di Bergamo.

Sparito scaricabile gratuitamente dal sito del Tavolo Permanente

A partire dalla giornata di oggi, lo spartito nelle tre versioni è gratuitamente scaricabile dal sito ufficiale del Tavolo Permanente delle Federazioni Bandistiche.

Clicca qui per lo spartito di Rinascerò Rinascerai per bande, in versione italiana, inglese e spagnola.