Si svolgerà domani sera la manifestazione nazionale di “Ultimo Concerto?”. Protagonista sul palco del Druso di Ranica sarà Roby Facchinetti. La raccomandazione è una: restate a casa. Lo show sarà infatti visibile solamente attraverso la piattaforma streaming.
La campagna social dei Live Club e delle sale concerto d’Italia, fortemente provate dalle chiusure dovute all’epidemia in corso, ha preso il via lo scorso 28 di gennaio. Ancora oggi, a più di un anno dall’inizio della pandemia, c’è ancora un grande punto interrogativo sul futuro di queste realtà. Per molte di loro, il 2021, potrebbe essere l’anno della chiusura definitiva.
Attraverso il sito di ultimoconcerto è possibile leggere integralmente il manifesto della campagna, che mira a aumentare la consapevolezza dell’opinione pubblica e di chi può fare qualcosa concretamente nei confronti dei problemi del settore. Clicca qui per leggerlo integralmente.

Ultimo concerto? L’evento con Roby Facchinetti in streaming il 27 febbraio

Druso Ultimo Concerto

Domani sera, sabato 27 febbraio, a un anno dallo stop degli eventi live in Italia a causa dell’epidemia da Covid, si svolgerà l’evento Ultimo Concerto, in più di 130 live club d’Italia.
A Bergamo saranno protagonisti lo Spazio Polaresco con i Pinguini Tattici Nucleari (che tra l’altro la prossima settimana saliranno di nuovo sul palco dell’Ariston in coppia con Bugo nella serata dei Duetti) e il Druso di Ranica, con Roby Facchinetti.
L’evento sarà trasmesso in streaming alle ore 21 sul sito www.ultimoconcerto.it. Gli organizzatori della manifestazione e nel nostro caso anche i gestori del Druso, stanno ribadendo a più riprese l’importanza di evitare assembramenti e quindi di non recarsi presso i live club in quanto “non sarà ammesso nessun ingresso, neanche a fotografi o addetti stampa”.
“Vi ricordiamo che essendo in stato di emergenza qualsiasi tipo di assembramento è vietato. Vi chiediamo di non presentarvi presso il Druso, perché non sarà ammesso nessun ingresso (neanche fotografi o addetti stampa). L’iniziativa vuole evidenziare la situazione difficile che i nostri spazi stanno vivendo. Vi chiediamo di agevolarci e supportarci semplicemente collegandovi on line.”