Hanno trovato il modo per far arrivare i tram puntuali in Israele. E così hanno quadruplicato il numero degli utenti, con aumento degli introiti da vendita dei biglietti per l’azienda dei trasporti pubblici, la quale ha potuto comprare nuove vetture riuscendo a evitare gli affollamenti – non opportuni in periodo di Covid 19. Nel frattempo gli utenti, vista la rinnovata comodità dei mezzi pubblici, hanno utilizzato meno l’automobile per spostarsi in città, con vantaggi dal punto di vista del traffico e dell’inquinamento.

Alla base di questa sorta di miracolo ci sono telecamere dotate di intelligenza artificiale che sono state installate su ogni tram e su ogni semaforo lungo il loro percorso. Tramite il dialogo elettronico tra di esse, quando un tram arriva il semaforo diventa verde per lasciarlo passare. Così si creano meno ingorghi nel traffico e c’è un risparmio di energia elettrica del 28% rispetto a quanto si era abitutati, grazie al fatto che i mezzi scorrono invece di continuamente fermarsi e riaccelerare.

Tutto questo potrebbe arrivare presto anche in Italia. La notizia è infatti arrivata sui mass media nostrani (per esempio su la Repubblica cartacea dello scorso 26 aprile, a firma di Jaime D’Alessandro) dopo una presentazione effettuata a marzo all’ambasciata di Israele in Italia. L’azienda che ha installato quelle telecamere intelligenti è la Axilion, specializzata in «Smart Mobility» (il suo sito web è al link: https://axilion.com/news/) e fondata da ex manager di Microsoft. Ogni dispositivo costa 350 dollari statunitensi (meno di 300 euro) e per coprire con compiutezza una linea di 14 km la spesa è di circa 4 milioni di dollari.

I guadagni, però, sono molti di più. In tempo di percorrenza, il 47%, ossia quasi la metà. E il primo effetto è che si possono allestire più corse con più mezzi. In denaro, per l’azienda dei trasporti, il guadagno è di 600 milioni di dollari in un triennio, grazie ai maggiori biglietti venduti e al risparmio di energia elettrica – per ogni linea che venga attrezzata. In emissioni di gas serra, il risparmio è di circa 100˙000 tonnellate l’anno per le centrali che forniscono l’energia elettrica, cui si aggiungono altre tonnellate (non) emesse da auto meno utilizzate.

Tutto possibile già oggi. Anche far arrivare i tram puntuali in Israele.


La rubrica: Presente o Futuro? di Guido Tedoldi

Print Friendly, PDF & Email

Autore

Guido Tedoldi

Nato nel 1965 nel milieu operaio della bassa Bergamasca. Ci sono stato fino ai 30 anni d’età, poi ho scelto di scrivere. Nel 2002 sono diventato giornalista iscritto all’Albo dei professionisti. Nel 2006 ho cominciato con i blog, che erano tra gli avamposti del futuro. Ci sono ancora. Venite.

Vedi tutti gli articoli