Ci si siede, si inserisce la banconota, si aggiusta l’altezza del seggiolino (avvitandolo o svitandolo), si tenta di abbozzare un sorriso (non troppo però) e via, le fototessere sono pronte.  E’ l’ultima novità di Sorisole. Si tratta di una cabina automatica per le fototessere per i documenti ufficiali. E’ un’iniziativa dell’amministrazione comunale di Sorisole pubblicata sul sito ufficiale del Comune, per la rendere la burocrazia un pochino più snella. Infatti, il sindaco Stefano Vivi ha pensato bene di concedere ad una ditta specializzata nella stampa automatica di fotografie (a costo zero per l’ente) uno spazio all’interno della sede comunale in via San Francesco d’Assisi. L’azienda ha effettuato l’installazione di una cabina fototessera accanto agli sportelli dell’anagrafe preposti al rilascio dei documenti. La cabina permette di ottenere rapidamente le fototessere necessarie e compatibili con gli standard dimensionali e di sicurezza ICAO richiesti per la nuova Carta d’Identità Elettronica, Passaporti, Permessi di Soggiorno, Patenti di Guida e altri documenti. “L’idea è venuta – spiega il sindaco – perché dispiaceva mandar via le persone dall’anagrafe a fare fotografie in giro per poi ritornare in Comune“. La cabina è attiva da qualche settimana e, a detto del sindaco, “funziona benissimo“.


Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli