Luca Bossoni (proprietario del Ristorante Marcellino Pane e Vino di Urgnano) è messo spalle al muro dal nuovo DPCM che limita fino alle 18 l’attività della ristorazione. E con lui anche gli altri ristoratori sono nelle medesima situazione.  I giovani della Lega della Media Pianura Bergamasca hanno raccolto le riflessioni di Bossoni sulla seconda “mazzata governativa” in pochi mesi. “Ciò che sta accadendo – dice Bossoni – è inconcepibile per diversi motivi. Ci hanno chiesto di chiudere, l’abbiamo fatto e siamo stati aiutati con due spiccioli che sono serviti solamente a coprire le spese delle utenze. Per riaprire ci hanno chiesto di adeguare i locali e ci siamo adeguati, siamo stati obbligati a fare un corso per rischi batteriologici a nostre spese e l’abbiamo fatto. Ci siamo muniti di tutti i presidi sanitari richiesti”.

Bossoni è pienamente consapevole della situazione e ha dimostrato più volte di essere disposto a collaborare con le istituzioni. “Ma – prosegue – io e i miei colleghi non siamo disposti a chiudere le nostre attività attraverso l’imposizione di un DPCM senza senso. Perché il pranzo, dove i dipendenti hanno solo un’ora per pranzare, è lecito e la cena no quando basterebbe scaglionare gli arrivi dei clienti su più fasce orarie? Non serve un genio per capire queste dinamiche. Siamo profondamente offesi e indignati”.

Le parole di Luca Bossoni del ristorante Marcellino Pane e Vinoaggiunge Luca Montanelli Coordinatore della Lega Giovani Media Pianura Bergamascarispecchiano la reale situazione che sta vivendo l’Italia in questo momento. Il Governo Conte ha chiesto ai proprietari dei ristoranti di attuare tutte le procedure per regolarsi con le normative anti-covid e ora decide di far chiudere alle 18:00 gli esercizi di queste persone che magari hanno dedicato tutta la vita alla loro attività e hanno fatto sacrifici per investire il proprio denaro al fine di adeguarsi alle recenti normative. Invitiamo il Governo a non lasciare sole queste categorie, che sono il motore economico del nostro Paese, ad ascoltare le loro richieste e a collaborare maggiormente con le opposizioni in Parlamento, il quale fino a prova contraria dovrebbe essere la sede della democrazia”.

ristorante Marcellino Pane e Vino

Luca Montanelli con Luca Bossoni

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in: