Press ESC to close

Antonio Carminati

Apre a Bergamo (dal 15 al 17 febbraio alla Fiera di via Lunga) il Salone internazionale dedicato alla promozione del turismo rurale e slow (Agri Travel 2019), giunto quest’anno alla sua quinta edizione. Il Santuario della Cornabusa, il Centro Studi Valle Imagna, la Cooperativa agricola Il Tesoro della bruna e l’Impresa Invernizzi di Corna Imagna sono presenti, con l’esposizione e la degustazione di alcuni prodotti, nel settore “turismo religioso e luoghi di meditazione”, un ambito in crescita tra i viaggiatori che sono alla ricerca di un contatto spirituale con la natura e i valori del territorio. Edilizia rurale di pregio, cibo e lavoro locale, valori sociali e religiosi, storici e ambientali dialogano all’interno di una proposta di accoglienza e di animazione culturale ed economica, in una sintesi tra tradizione e innovazione. Il Santuario della Cornabusa si apre alla valle e riconosce le identità locali come elementi appartenenti alle espressioni della pietà popolare. La cultura della pietra (bene rappresentata dalle ricostruzione in scala di stalle, fontane e cappellette votive esposte in Fiera), la cultura del latte (declinata nella produzione degli stracchini all’antica delle valli orobiche prodotti in Valle Imagna, offerti in degustazione tutte le sere alle ore 18), infine la cultura della storia e dell’ambiente (espressa dalle pubblicazioni esposte del Centro Studi Valle Imagna) costituiscono i principali ingredienti della proposta di accoglienza.

Info sul sito web della manifestazione.


Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Autore

Antonio Carminati

Direttore del Centro Studi Valle Imagna

Vedi tutti gli articoli

Preferenze dei cookie