Almanacco di oggi 13 settembre 2021 (Lunedì); Notizie e curiosità

37^ settimana – Giorni inizio/fine anno 256/109 – BUONA
AUGURI di BUON COMPLEANNO e di BUON ONOMASTICO a tutti coloro che oggi lo festeggiano

Il cambiamento non è mai doloroso, solo la resistenza al cambiamento lo è

Il SOLE sorge alle ore 06.55 e tramonta alle ore 19.40 – Durata del giorno 12.45 (-3 minuti rispetto a ieri) – Durata della notte: 11.15 (+3 minuti rispetto a ieri) – La LUNA crescente (visibile al: 48%) sorge oggi alle ore 14.39 e tramonta alle ore 23.20.

OGGI in QUESTO ALMANACCO:

  • I Santi del giorno
  • Il “pensiero” del giorno
  • Al “via” l’Anno Scolastico 2021-2022
  • Giornata Mondiale lotta la Sepsi
  • Giornata del lascito testamentario
  • Giornata Mondiale del programmatore
  • Dal DDT all’insetticida
  • 2011 La scomparsa di Walter Bonatti: il più grande scalatore bergamasco
  • La Madonna di Loreto pellegrina in Aeroporto di Orio
  • Opere del Moroni ad Albino
  • Accadde Oggi
  • Giornata Mondiale delle salse pestate
  • Altre “Notizie e Curiosità” del giorno
  • I MORTI DI OGGI E LA DATA DEI FUNERALI A BERGAMO E PROVINCIA (clicca qui)
  • SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK (clicca qui)

I SANTI del GIORNO: San GIOVANNI CRISOSTOMO Vescovo e Dottore della Chiesa – San MAURILIO   Vescovo – San MARCELLINO martire – Sant’AMATO Vescovo – San BERNARDO pellegrino – San GIULIANO martire. Nella bergamasca è patrono di Ciserano, a Lui è dedicata la Chiesa Parrocchiale di Albino (Bg) – Santa GIUSTINA martire (vedi Curiosità) – San VENERIO patrono dei faralisti d’Italia (coloro che si occupano della manutenzione e funzionamento dei fari marittimi e dei naufraghi. Patrono del Porto Militare di La Spezia.  La Chiesa celebra la festa di altri 6 SANTI e 3 BEATI. La Chiesa ricorda la penultima Apparizione della Madonna di Fatima. L Madonna annuncia la fine della Prima Guerra Mondiale però annuncia che purtroppo, le “nubi” di un nuovo e peggiore conflitto si stanno avvicinando sull’Umanità (Seconda Guerra Mondiale

CURIOSITA’: Santa GIUSTINA
veniva così chiamato il tabacco che le nostre nonne mettevano nella tabacchiera anatomica della mano e poi aspirato in entrambi le narici. Questo tabacco macinato finissimo prese questo nome perché prodotto dai frati sull’Isola di santa Giustina a Venezia ed esportato in tutta Italia. La lavorazione era iniziata già durante il dominio della Repubblica di Venezia quando il tabacco veniva importato dall’Oriente.

IL PENSIERO del GIORNO (di Mons. Antonio Donghi)  “Gesù si incamminò con loro”  Nel cammino della vita è sempre molto bello avere in dono un amico con cui condividere le vicende del quotidiano in una comunione di intenti. La presenza di queste persone allieta il nostro cuore e apre orizzonti di fiducia nella oscurità e complessità della storia contemporanea –  Padre, rendici sempre più consapevoli della presenza di Gesù nel cammino della nostra storia quotidiana. La sua persona in noi e con noi offre una profonda sicurezza nel travaglio della vita di tutti i giorni e allieta il nostro spirito. Lo Spirito Santo ci aiuti a rendere veramente viva tale consapevolezza perché cresciamo nella luce che ci attira con coraggio verso il futuro. Amen

AL “VIA” L’ANNO SCOLASTICO 2021-2022 Ci siamo: il nuovo anno scolastico è iniziato. A quanto pare con la didattica in presenza al 100%, per tutti gli studenti.  I primi a rientrare in classe sono stati gli studenti di Bolzano, il 6 settembre, A seguire, in contemporanea, oggi per gli alunni di Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio, Umbria, provincia autonoma di Trento, Valle d’Aosta, Piemonte, Veneto e Lombardia. In Sardegna da domani, il 16 per il Friuli Venezia Giulia e Sicilia. Una cosa, invece, come detto dovrebbe accomunare quanti frequenteranno la scuola durante l’anno che sta per cominciare: il ritorno delle lezioni in presenza fin dal primo giorno. Questo, almeno, è ciò che prevede il piano del governo per il back to school 2021, anche se il ricorso alla Dad non è del tutto escluso. I presidenti delle Regioni e delle Province Autonome potranno, infatti, continuare a emettere provvedimenti di sospensione delle lezioni in presenza, ma esclusivamente nelle zone arancioni e rosse e solo in circostanze di eccezionale e straordinaria necessità, per singole istituzioni scolastiche o per quelle presenti in specifiche aree territoriali, solo per il tempo strettamente necessario. La presenza in classe, inoltre, sarà disciplinata da regole ben precise da osservare. Ad esempio, la mascherina in aula sarà obbligatoria per tutti a partire dai 6 anni di età, con possibili deroghe solo in caso di completamento del ciclo vaccinale. Anche il distanziamento di un metro tra gli studenti dovrà essere mantenuto e, qualora non fosse possibile rispettarlo, si manterranno le lezioni in presenza ma con l’obbligo di mascherina. infine, se per gli alunni non sarà necessario possedere il Green Pass per andare a scuola, i docenti e il personale scolastico dovranno esibirlo, pena sanzione e sospensione dall’incarico.

GIORNATA MONDIALE per la LOTTA alla SEPSI un’iniziativa globale volta ad accrescere la consapevolezza pubblica, in merito a una delle principali cause di morte e disabilità per milioni di persone ogni anno. La sepsi è un’emergenza medica che si verifica quando la risposta del corpo verso una infezione danneggia i propri tessuti e organi ed è sempre causata da un’infezione, come polmonite o malattia diarroica. La sepsi può portare a shock, insufficienza multiorgano e morte, soprattutto se non riconosciuta e trattata prontamente. Nel mondo si verificano ogni anno circa 47-50 milioni di casi, l’80% dei quali avvengono al di fuori di un ospedale. Il 40% dei casi di sepsi sono bambini di età inferiore ai 5 anni. Globalmente, 1 decesso su 5 è associato a sepsi, e causa almeno 11 milioni di decessi l’anno.

GIORNATA dei LASCITO TESTAMENTARIO: ovvero l’atto attraverso cui si dono i propri beni o parte di essi a chi si desidera al momento della morte. In assenza di un testamento o di eredi (parenti di sesto grado), i beni vengono infatti automaticamente evoluti allo Stato. E’ possibile donare a persone fische, enti, associazioni ed organizzazioni non-profit. Si tratta di un gesto di grande generosità che richiede una prassi molto semplice e in alcuni casi anche gratuita. Il lascito testamentario può essere eseguito realizzando un testamento olografo o pubblico. Il primo non prevede il sostegno di un notaio e richiede che il documento sulle proprie volontà venga realizzato completamente a mano con firma e data. E’ poi possibile di scegliere di conservarlo da sé o affidandolo a un notaio. Il testamento pubblico, invece, richiede che venga redatto dal notaio in presenza di due testimoni che poi si occuperà di conservarlo e aprirlo solo alla morte del testatore. Il testamento olografo è gratuito mentre quello pubblico prevede un costo di esercizio. Il lascito testamentario non intacca “quota legittima”, che è garantita e riservata agli eredi legittimari, ovvero al coniuge, ai discendenti in linea diretta (figli, nipoti) o agli ascendenti (genitori, nonni) in assenza di discendenti. Inoltre, non sono previste alcun tipo di imposte. E’ possibile cambiare idea in ogni momento revocando l’attuale testamento e realizzandone un altro.

GIORNATA del PROGRAMMATORE è una festività professionale celebrata il 256  (100º numero esadecimale, o 28) giorno di ogni anno (il 13 settembre in quelli ordinari e il 12 settembre in quelli bisestili). Il numero 256 (28) fu scelto perché è il numero di valori distinti rappresentabile con un byte, un numero ben conosciuto dai programmatori. 256 è inoltre la potenza più alta del numero 2 che sia minore di 365, il numero di giorni in un anno ordinario.

Dal DDT all’INSETTICIDA Oggi il DDT non è più usato per la sua tossicità, ma avuto i suoi giorni di gloria. Tutto è cominciato il 13 settembre 1939 ( (92 anni fa)  quando il chimico svizzero Paul Mueller  scopre e brevetta le proprietà insetticide  del diclorodifeniltricloetano, cioè il Ddt, composto per altro noto da oltre 50 anni. Vede così alla luce il primo insetticida degno di questo nome, che verrà messo in vendita in maniera massiccia nel 1944 a Napoli durante l’occupazione degli Alleati per sconfiggere un’epidemia di tifo, provocato dai pidocchi. Più avanti verrà anche utilizzato in agricoltura, fino quando il suo uso verrà proebito in quasi tutti i Paesi industrializzati perché la grave tossicità alla salute.

BERGAMO e i “GRANDI BERGAMASCHI”: WALTER BONATTI nasce a Bergamo il 22 giugno 1930. Morto a Roma il 13 settembre 2011 (10 anni fa). La città di Bergamo gli ha dedicato una Via.’ Alpinista, Esploratore, Giornalista, scrittore, fotoreporter italiano. Tra le sue numerose imprese ricordiamo: la scalata della parete est del Grand Capucin (1951), l’arrampicata solitaria sul pilastro sud-ovest del Dru (1955), la conquista dello sperone Whymper della parete nord delle Grandes Jorasses (1964), la direttissima sulla nord del Cervino in prima solitaria invernale (1965). Ha partecipato a spedizioni extraeuropee conquistando, tra le altre, la cima inviolata del Gasherbrum IV (1958) assieme a C. Mauri e contribuendo al successo della spedizione italiana al K2 (1954; nel 2008 il Club Alpino Italiano ha riconosciuto ufficialmente il ruolo chiave svolto da Bonatti nella conquista della vetta). Nel 1965 ha chiuso la propria carriera aprendo una via nuova in solitaria invernale sulla parete nord del Cervino. Dopo questa impresa, che gli valse la Medaglia d’oro della Presidenza della Repubblica, si è ritirato dall’alpinismo estremo. Autore di numerose pubblicazioni sulla montagna e l’alpinismo, ha dedicato i volumi “I miei ricordi”. Scalate al limite del possibile (2008) e “Un mondo perduto. Viaggio a ritroso nel tempo” (2009) alle sue imprese. Postumi sono stati editi i volumi Walter Bonatti. Una vita libera (2012), curato dalla compagna R. Podestà, che ne ha ricostruito la vicenda sportiva e la vita privata, e “La montagna scintillante” (2018), resoconto della spedizione sulla vetta del Gasherbrum IV; da citare anche il docu-film “W di Walter” (2013), realizzato da Podestà con la collaborazione della regista P. Nessi, la mostra Walter Bonatti. Fotografie dai grandi spazi, allestita nel 2014 al Palazzo della Ragione di Milano, e la docufiction Sul tetto del mondo (2021), per il decennale dalla  scomparsa. (13 settembre 2021). Per conoscere meglio le grandi imprese di Bonatti vi invito a entrare in internet. Bonattì è resterà tra i più grandi scalatori a livello mondiale e ha portato Bergamo sulle più alte cime del mondo.

La “MADONNA di LORETO” in AEROPORTO di ORIO: La statua raffigurante la Madonna di Loreto, rientra nell’ambito delle iniziative del Giubileo Lauretano, concesso dal Santo Padre Papa Francesco in occasione del centenario della proclamazione della Madonna di Loreto come patrona degli aeronauti e prorogato fino al 10 dicembre 2021. Venerdì 17 settembre 2021, in occasione del Giubileo Lauretano, la statua pellegrina della Madonna di Loreto, trasportata da Malpensa a bordo di un aeromobile dell’Aero Club Milano, giungerà nell’aeroporto di Orio al Serio e sarà accolta dal Vescovo Francesco, che alle ore 15:00 celebrerà la S. Messa con le autorità istituzionali e aeroportuali e una rappresentanza del personale aeroportuale. Da Sabato 18 a Domenica 26 settembre, la statua pellegrina della Madonna di Loreto sarà nella cappella ipogea dell’aerostazione, accessibile dalle 7:00 alle 21:00 per la preghiera dei singoli fedeli e dei gruppi organizzati e per la partecipazione alle celebrazioni che scandiranno i giorni di permanenza della Venerata Immagine in aeroporto.

“IL RITORNO ad ALBINO” del MORONI: Presso la Chiesa di San Bartolomeo di Albino, dal 18 settembre al 28 novembre, sono esposte 12 opere del pittore albinese, fra cui alcune solitamente non accessibili al pubblico. Come la “Madonna con il Bambino e cherubini” Ma cosa troveremo esposto? Si tratta di 12 opere, accanto ad alcune notevoli prove giovanili, come la “Natività” di collezione privata, primizia risalente agli esordi dell’artista. Ci sono poi alcuni ritratti di concittadini albinesi e i “ricordi”, cioè repliche realizzate per la devozione privata, in dimensioni “domestiche”, delle invenzioni messe a punto nelle grandi pale pubbliche disseminate nelle chiese di tutta la ValSeriana. La mostra verrà inaugurata sabato 18 settembre alle 18.30 presso la Piazza San Giuliano di Albino. Rimane aperta fino al 28 novembre secondo questi orari: giovedì e venerdì dalle 15 alle 18; sabato e domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 18. L’ingresso è gratuito, con Green Pass.

SIGNIFICATO del NOME:AMATO” è: “perché desiderato”. In Italia portano questo nome circa  5.471 persone di cui il 20,1% in Sicilia, 19,2% in Campania, 6,4% in Lombardia.

PROVERBI:
“Per far fronte ai bisogni non bastano i sogni”
“Il peccare è da uomini, l’ostinarsi è da bestia”
“Dove sei desiderato, corri e rimani”
“Per un punto Martin perse la cappa”

ACCADDE OGGI:
– 1906 Primo volo aereo in Europa
1922 I turchi danno fuoco alla città cristiana di Smirne: migliaia i morti e più di un milione i profughi
1940 L’Esercito Italiano invade l’Egitto (iniziano le razzie dei reperti dell’antico Egitto portati a Torino, verrà poi realizzato il Museo egizio)
1970 La prima edizione (51 anni fa) della Maratona di New York
2001 Due giorni dopo l’attentato alle Torri Gemelle gli Stati Uniti riaprono il traffico aereo
2007 La “dichiarazione” dei Diritti dei Popoli Ingigeni viene approvata dall’ONU

GIORNATA NAZIONALE delle SALSE PESTATE sono tra i più antichi e semplici condimenti della storia della cucina, rappresentando il livello immediatamente successivo al mero approvvigionamento del cibo finalizzato alla sopravvivenza,  la ricerca del gusto. Le salse pestate possono essere preparate con foglie di carote o peperoni, rucola e cavolo nero, diamo spazio alla fantasia. Preparazione base della gastronomia italiana, le salse pestate sono uno dei condimenti più antichi della storia. Nonostante le numerosissime versioni, che mutano a seconda dell’epoca storica, della zona geografica e delle esigenze, hanno tutte una caratteristica in comune: la lavorazione a freddo degli ingredienti, mescolati a pressione, per mezzo di un mortaio e di un pestello (da qui il termine “pestate”). Il risultato? Una crema dal sapore rustico, straordinariamente fragrante (grazie agli oli essenziali rilasciati dagli aromi) e dalla consistenza voluttuosa, capace di esaltare qualunque alimento – dalla pasta fresca ai crostini di pane appena tostati – e di rendere speciale anche il piatto più semplice e improvvisato.

SEI NATO OGGI: Ami tutto ciò che è gioioso e festoso: per questo il tuo comportamento disinibito ti mette a volte al centro di critiche e pettegolezzi. La tua storia affettiva è instabile nella prima parte della vita, ma più tardi un grande amore ti porterà equilibrio e serenità. Del lavoro non ti importa granché, anche se hai doti particolari per riuscire bene in campo artistico.

L’almanacco di oggi lo trovi anche su Google News


Print Friendly, PDF & Email