Due russi si sfidano per la Coppa del Mondo. Non essendoci italiani in gara il Capo del Governo, Matteo Renzi, ha opzionato l’aereo di Stato per la finale di tombola a Cinisello Balsamo tra la napoletana Concetta Ottanta  e la cinese Yo Cio Cinque. Ovviamente con grande dispiacere perchè gli sarebbe indubbiamente piaciuto , fa sapere il suo staff, vedere un italiano in finale in un gioco dove la vivace intelligenza e la capacità analitica spiccano. Il premier ha confessato che in giovane età, quando era ancora lontano dalla politica, aveva battuto un giocatore di Biella del quale non ricorda il nome.  Indiscrezioni, ritenute affidabili, fanno supporre che non sarà una finale tranquilla. Si teme, infatti, una protesta degli Arcangelisti, la nuova setta che si è costituita dopo i fatti accaduti al Torneo di Imperia. La zona è presidiata notte e giorno. Le Forze dell’Ordine di Baku, in via eccezionale, hanno chiesto a Putin un aiuto logistico. Vista la sua poca dimestichezza in temi religiosi ha chiesto all’amico Berlusconi lumi su come trattare la faccenda. L’ex premier, per non venir meno alla stima che nutre per il compagno del Cremlino, ha convocato ad Arcore un summint privato tra i sui fedelissimi.


La commissione degli arbitri che attenzionerà il match conclusivo della Coppa del Mondo ha stabilito che i due finalisti non potranno portare ciondoli, amuleti e catenelle. Inoltre ad ogni mossa dovranno cambiare maglietta, pantaloni e biancheria intima. Purtroppo, e lo diciamo con estremo rammarico, ci vorrà del tempo prima che il mondo scacchistico possa con serietà valutare le potenzialità del training autogeno e dello yoga nella pratica scacchistica. Probabilmente sarà questo il senso della protesta degli Arcangelisti. La speranza è che non accada nulla che possa minare l’incolumità degli spettatori. Saranno quindi due giocatori russi a giocarsi la finale della Coppa del Mondo, che si disputa su quattro partite a tempo classico, prima di disputare gli eventuali spareggi. Con questo risultato, entrambi si sono qualificati al Torneo dei Candidati 2016, il vincitore del quale sfiderà il Campione del Mondo Magnus Carlsen.


Una breve presentazione dei finalisti

PETER SVIDLER
(nato nel il 17 luglio 1976, anni) – federazione Russa. Maestro Internazionale (1991); Grande Maestro (1994); Campione del mondo under 18 Champion (1994); Sette volte Campione di Russia (1994, 1995, 1997, 2003, 2008, 2011, 2013); Vincitore della Coppa del Mondo (2011); Candidato (2013, 2014 e 2016). 20esimo posto nella Live Chess Rating. La sua scheda.

SERGEY KARJAKIN
(nato il 12 gennaio 1990, 25 anni) – federazione Russa. Maestro internazionale (2001); Grande Maestro (2002); Campione del Mondo rapid (2012-13); Candidato (2014 & 2016). 11esimo posto nella Live Chess Rating. La sua scheda.




Print Friendly, PDF & Email

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli