L’intervista al candidato sindaco Valentina Salvi (30 anni, panettiere, commerciante) in campo per le elezioni amministrative 2019 a Verdello con MoVimento 5 Stelle




Perché ha scelto di candidarsi alla carica di sindaco?
Negli ultimi anni, visto l’immobilismo delle giunte passate, ho maturato il pensiero che per far svoltare Verdello e fargli cambiare marcia servisse una forte scossa e un team di lavoro in completa discontinuità con il passato. Il MoVimento 5 Stelle incarna alla perfezione tutto questo.

Tre doti che ritiene di possedere per amministrare nel modo migliore?
Equità nelle decisioni, condivisione delle scelte e onestà.

Cosa rimprovera all’amministrazione Albani in questi anni? Ravvisa errori importanti?
Sembra paradossale ma non ho molto da rimproverare. Quando in dieci anni il paese rimane fermo e immobile non c’è davvero molto da criticare. Questo è l’errore importante.

Che ruolo strategico potrebbe giocare Verdello in provincia di Bergamo?
Verdello si trova a metà strada tra le due principali città della provincia, Bergamo e Treviglio, confina con la zona industriale di Zingonia che con l’abbattimento delle torri potrebbe essere oggetto di un nuovo progetto di rilancio ed è a pochi passi dalle principali vie di comunicazione (aereoporto e autostrada). Ad oggi nessuno ha mai fatto considerazioni strategiche sullo sviluppo di queste peculiarità.

Cosa manca al paese che lei si impegnerà, se eletta, a concretizzare?
Vogliamo evitare di creare false illusioni o promesse elettorali irrealizzabili. Non parlerei quindi di cosa manca, ma di cosa si può fare con le risorse a disposizione. Verdello è un paese con delle grosse potenzialità. Vorrei che, attraverso la partecipazione dei suoi cittadini, tornasse ad avere il valore che si merita.

Come descriverebbe a un estraneo il paese per il quale si candida?
Se dovessi descrivere Verdello allo stato attuale dovrei dire che è un paese trascurato, immobile. Diversa è l’immagine di Verdello che ho nel cuore: vorrei che fosse vivo e vivace, curato e vissuto dai suoi cittadini.

Quale è oggi la difficoltà maggiore nell’essere sindaco?
Essenzialmente i problemi che riscontro sono di due tipi. Il primo, riguarda la capacità e la volontà di abbattere quei muri che spesso si creano tra amministrazioni e cittadini, saper ascoltare e accettare costruttivamente le critiche. Soprattutto saper maturare la consapevolezza che il politico, il sindaco nello specifico, lavora PER e CON la collettività. Il secondo ostacolo, è evidente, riguarda la cronica mancanza di fondi che hanno le amministrazioni locali. Risulta difficile effettuare una programmazione di lungo periodo in mancanza di certezze sulle entrate.

Come intende affrontare le situazioni di marginalità sociale del suo territorio?
Fondamentale è l’ascolto. Saper dare il giusto peso alle varie criticità. Ci impegneremo a ricercare i fondi necessari a risolvere le situazioni di marginalità sociale attraverso la creazione di sportelli di ascolto, interventi mirati a risolvere le situazioni critiche.

Il suo politico di riferimento (anche passato) e perché?
Il mio politico di riferimento in questo momento è Virginia Raggi che ha avuto il coraggio di scendere in campo e mettersi in gioco in prima persona in una città bella ma difficile come è Roma. Un’esperienza da subito carica di problematiche e di criticità, ma nonostante tutti gli attacchi politici e personali che ancora continua a ricevere, ha saputo affrontare a testa alta le difficoltà senza mai fermare il suo lavoro.

A un indeciso in cabina elettorale cosa gli suggerirebbe per farsi votare?
Verdello ha le risorse e la volontà di cambiare marcia. Serve qualcosa che faccia scattare la scintilla del rinnovamento. Noi siamo quel qualcosa. È ora che Verdello cambi volto e che ritorni ad essere un paese di riferimento per servizi efficienti, vicinanza al cittadino e condivisione delle scelte.

Candidati Consiglieri: Barbò Tanya, Bottinelli Antonio, Campopiano Giovanni, Lanza Laura, Marconi Francesca Marisa, Raccomandato Maria, Trono Salvatore, Calia Corine, Galelli Luca.

Tutti i sindaci intervistati da socialbg.it




I candidati non ancora contattati che avrebbero piacere ad una intervista senza tagli o interpretazioni possono mandare un messaggio alla pagina facebook socialbg. Grazie

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli