“Niente paura: con le Acli attraversiamo il cambiamento” è il titolo del XXVII Congresso Acli Bergamo 2016, che si tiene sabato 5 e domenica 6 marzo al Centro Congressi Papa Giovanni XXIII in città.


congresso acli bergamo 2016Tra gli interventi previsti la relazione della presidente uscente Rosa Gelsomino, la riflessione del Vescovo Mons. Francesco Beschi e gli interventi dei delegati provinciali. E’ infatti previsto il rinnovo delle cariche associative e domenica sarà eletto un nuovo Consiglio provinciale che resterà in carica quattro anni. Inoltre, sarà approvato il nuovo statuto provinciale.

Ecco il programma completo delle due giornate: http://www.aclibergamo.it/notizie/articolo/niente-paura-5-e-6-marzo-a-bergamo-il-xxvii-congresso-provinciale-acli.

Gli orientamenti congressuali 2016 e la lettera pastorale del Vescovo – si legge nel comunicato stampa – ci consegnano la necessità, per la nostra azione dentro le comunità, di infrastrutturare il territorio e di costruire prossimità accogliendo e ascoltando il cambiamento del territorio stesso. Si fanno i congressi anche per rileggere la nostra storia (il cammino che abbiamo intuito e le tracce che abbiamo lasciato), dentro la storia degli altri e del mondo in cui viviamo, per condividere un pensiero e delle cose da fare, per consegnare il tutto alle persone che si assumeranno un compito di servizio dentro ma anche fuori dalla nostra associazione“.

“Come aclisti – continua lo scritto – dobbiamo farlo con lo sguardo di lavoratori, di pellegrini nella fede e di cittadini attivi nella politica. E dobbiamo farlo in una situazione di crisi che ci chiede: di guardare le cose da fare con più conoscenza e consapevolezza e con più prospettiva, di partecipare alla vita delle nostre comunità con capacità di progetto e non solo di cura, di assistenza, di denuncia, di farlo come sistema riconnettendo fortemente associazione e servizi, costruendo alleanza e reti con gli altri attori delle nostre comunità“.

Il Congresso Acli  Bergamo 2016 pone le basi  per attrezzare ad affrontare il futuro delle nostre comunità «Niente paura, con le Acli attraversiamo il cambiamento». Gli orientamenti congressuali invitano innanzitutto a rinnovare le tre fedeltà storiche dell’associazione: la fedeltà alla Chiesa, la fedeltà alla Democrazia, la fedeltà al Lavoro.

Quattro piste di lavoro invece ci vengono consegnate in modo particolare – chiude il comunicato firmato da Corrado Maffioletti – Essere e fare sistema, l’attenzione alle fragilità e ai cosiddetti “penultimi”, l’attenzione alle persone che bussano alle nostre porte perché povere, e da ultimo un’attenzione progettuale diretta ai giovani che rischiano di diventare i nuovi esclusi della nostra società. C’è bisogno di creare le condizioni perché le nuove generazioni possano impegnarsi in progetti di vita credibili. Dobbiamo procedere sui percorsi avviati e immaginarne di nuovi.” (Bruno Silini)

[mc4wp_form]
Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli